Utente 548XXX
Buongiorno,
ho appena ritirato spermiocultura e spermiogramma in vista di una fivet o ICSI(ancora da valutare a seguito di una visita andrologica fissata per il 3 giugno).
Vorrei avere da voi qualche anticipazione in merito all'esito ritirato vista la mia forte preoccupazione di non riuscire a procedere con la fecondazione in vitro a causa dei pessimi risultati.
Riporto i dati:
Giorni di astinenza : 4
Raccolta: completa
Liquefazione: incomplet
Colore ed aspetto: grigio opalescente
Agglutinazioni numerose
Aggregazioni aspecifiche numerose(entrambe)
PH: 8,0
Volume 2,5 ml
COncentraizone spermatozoi: 200 x 10 alla sesta /ml
Numero totale spermatozoi: 500 x 10 alla sesta ca.
Spermatozoi mobili progressivi rapidi: 0%
Spermatozoi mobili progressivi lenti: 5%
Spermatozoi non progressivi: 10%
Spermatozoi immobili:85%
Numero totale spermatozoi mobili progressivi: 25 x 10 alla sesta ca.

MORFOLOGIA:
Cellule rotonde: leucociti cellule germinali immature cellule epiteliali
Altri elementi: eritrociti detriti e cristalli flora batterica
Normali: 12%
Anomalie alla testa 70%
Anomalie del flagello 11%
Appendici citoplasmatiche: 2%
Spermatozoi mobili progressivi normoconformati: 3,0 x10 alla sesta ca.
Colclusioni: liquefazione incompleta e astenozoospermia


TEST VITALITA
Spermatozoi vitali: 53%
Numero totale spermatozoi vitali: 265 x10 alla sesta ca
TEST OSSIDATIVO
Basso/Medio (negativo)

TEST CAPACITAZIONE
Tecnica impiegata: 1 lavaggio gradienti 2lavaggio sperm gradient spermwashing

PARAMETRI DOPO IL TRATTAMENTO
Volume: 0,5 ml
Concentrazione spermatozoi: 68 x 10 alla sesta/ml
Numero totale di spermatozoi: 34 x 10 alla sesta ca.
Motilità: Spermatozoi mobili progressivi rapidi e lenti: 35%
Numero totale spermatozoi mobili progressivi: 11,9 x 10 alla sesta ca
Forme normali recuperate: 15%

CONCLUSIONI:
Testi di vitalità inferiore ai valori di riferimento.
Capacitazione adeguata per tecniche di procreazione medicalmente assistita.
Si ricorda che i parametri possono subire variazioni più o meno evidenti legate alle ocndizioni psico fisiche del soggetto. Pertanto la valutazione odierna è sicuramente indicativa ma potrebbe non consentire l'esecuzione delle tecniche consigliate.

SPERMIOCULTURA
Met culturale : POSITIVA Conta batterica 10.000 ufc/ml microorganismo selezionalto: escherichia coli (ceppo produttore di Cafalosporinasi ad alto livello)

RICERCA MYCOPLASMA:
mYCOPLASMA HOMINIS: NEGATIVO
UREAPLASMA UREALYTICUM: NEGATIVO
RICERCA DIRETTA CLAMIDIA: NEGATIVO


Ecco tutti i risultati.
E' un risultato che elimina totalmente la possibilità di avere una gravidanza naturale?
Sarà possibile effettuare la fecondazione in vitro?
La presenza di escherichia coli ci impedirà di procedere con fivet o icsi?

La riserva ovarica di mia moglie è molto bassa, non possiamo perdere tempo e siamo molto allarmati.

Crede che sia una situazione che può migliorare o non è reversibile?
La ringrazio molto

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

l'esame che ci propone al di là della motilità al di sotto dei valori minimi e delle caratteristiche macroscopiche che confermano il dato della spermiocultura, è un esame con buone percentuali. Serve una terapia antibiotica basata sui dati dell'antibiogramma per debellare l'infezione e migliorare le caratteristiche macroscopiche che potrebbero a loro volta far incrementare la motilità spermatozoaria. Il test di capacitazione non serve per decidere se eseguire una ICSI ma semplicemente per capire se è corretto fare una inseminazione intrauterina. Per concludere è opportuno che anche la sua partner esegua un tampone uretrale e nel frattempo astenersi da rapporti sex oppure usare il profilattico.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 548XXX

Gentilissimo Dott Maretti,
la ringrazio per la celere risposta.
Mia moglie ha già affettuato il tampone, effettuato come da protocollo per l'effettuazione della fecondazione assistita.
Siamo in attesa dei risultati.
A seguito dei referti il medico mi ha prescritto una cura antibiotica di Bactrim 2 volte al giorno per 8 gg.
La terminerò domenica.
Avendo però previsto l'inizio della terapia ormonale(di mia moglie) all'arrivo del suo prossimo ciclo, lei crede che sarà possibile procedere ocn la fecondazione assistita qualora il batterio non fosse debellato?
Ancora domanda, come possono essere buone percentiale se la motilità progressiva rapida è 0 e quella lenta è appena al 5%?
Ed infine, in queste condizioni sarebbe possibile ottenere una gravidanza anche naturalmente?
La ringrazio molto

[#3]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

questo è quello che ho scritto "l'esame che ci propone al di là della motilità al di sotto dei valori minimi ........... è un esame con buone percentuali." Quindi poichè il calo della sua motilità potrebbe dipendere dall'infezione va da sè che bisogna debellarla.

E' certamente consigliabile procedere ad una eventuale inseminazione solo quando è scomparsa l'infezione.

Per concludere migliorando la motilità è certamente possibile "ottenere una gravidanza anche naturalmente".

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it