Utente 124XXX
Salve dottori! Mio marito ha appena eseguito uno spermiogramma ed il risultato è il seguente:
Giorni di astinenza:6
Volume: 7 Ph: 7, 8 Spermatozoi: 45.000.
000 N.
tot.
Spermatozoi: 315.000.
000 Cellule tonde:rare Leucociti:250.000 Motilità progressiva: 20% Motilità tot.
:70% Forme tipiche: 15% Atipiche: 85% Atipie più frequenti a carico della testa ed in minor misura del pezzo intermedio.
Mio marito ha un varicocele di 3grado e un po di prostatite che sta curando con integratori.
lo spermiocoltura risulta negativo.
Stiamo cercando una gravidanza da aprile 2018.
A maggio 2019 rimango incinta ma ho avuto aborto spontaneo alla 7settimana.
È da 4 mesi gia che proviamo ma senza risultato.
La motilità degli spermatozoi si è abbassata, rispetto all'anno scorso, del 15% (era a 35%).
Questo calo non so se sia stato dovuto ai 6 giorni di astinenza o al varicocele.
Con tale spermiogramma, è possibile che si instauri una gravidanza?
Il suo dottore non vuole ancora eseguire l'intervento al varicocele in quanto sono rimasta incinta mesi fa, quindi vuol vedere se entro tre mesi questi integratori possano dare un aiuto... vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

già consultato un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana?

Detto questo, se desidera poi avere informazioni più dettagliate sul varicocele, particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 124XXX

Gentile dottor Beretta, si...mio marito è seguito da un andrologo, ma come detto precendentemente non vuole operarlo al momento perché gia si era instaurata una gravidanza qualche mese fa.... ma i 6/7gg di astinenza potrebbe influire sulla motilità?? Non è che il risultato potrebbe essere stato falsato per tali giorni di astinenza!!!! Detto ciò, gentile dottore, secondo lei con tale risultato è possibile che si possa instaurare una gravidanza? La ringrazio anticipatamente

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, il non avere rispettato le tempistiche può comportare una motilità degli spermatozoi non adeguata; sulla vostra possibile futura gravidanza purtroppo devo dirle che un solo esame del liquido seminale non ci permette di fare alcuna prognosi corretta e mirata.

Detto questo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla complessità che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/753-malattie-sessualmente-trasmesse-fertilita-uomo.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 124XXX

Grazie dottor Beretta, lo ripeterà fra qualche mese con le tempistiche adeguate!! Intanto proveremo ancora con rapporti mirati....
La ringrazio tante dottor Beretta!!

[#5] dopo  
Utente 124XXX

Gentile dottor Beretta, leggendo il suo curriculum ho visto che è anche urologo. Ne approfitto per chiederle qualcosa! Io è da quando mi sono sposata con mio marito, ad aprile 2018 che soffro con continue cistiti. La prima volta abbiamo scoperto di avere l enterococco faecalis io nei tamponi e mio marito nello spermiocoltura, l urinocoltura era negativa. Abbiamo curato con antibiotici mirati e poi tutto negativo. Ma il mese successivo l'ho avuto dinuovo( sempre dopo i rapporti) ma questa volta nell urina(e.coli) e da allora mio marito ha sempre le analisi negative ed io positive e si alternano tra enterococco e e.coli(e sempre curati con antibiotici). Nessuno mai è riuscito a debellare questa cistite post coitale. Anche a maggio quando sono rimasta incinta ho avuto l'ennesima cistite.... questo è il 4mese di tentativi e ho eseguito un'altra cura con fluorochinoloni perché ho riscontrato nei tamponi enterococco e nell urina e.coli. sono allergica alla penicillina per questo ho eseguito 10gg di cura con chinoloni...assumo fermenti lattici, alimentazione sana, igiene massima sia prima che dopo i rapporti. Anche mio marito per l'ennesima volta ha eseguito le analisi ma lui è sempre negativo. Non so più cosa fare ad ogni rapporto la cistite ormai è assicurata... assumo anche dmannosio dopo i rapporti....

[#6] dopo  
Utente 124XXX

Ho iniziato la cura di questi batteri il primo gg di ciclo e oggi finalmente ho finito... ho eseguito 10gg di cura. Fra qualche giorno sarò in ovulazione e dato che ho finito la cura vorrei riprovare con rapporti mirati, ma ho paura di beccare dinuovo la maledetta cistite è diventata un incubo...cosa posso fare dottor Beretta per cercare di debellarla??

[#7]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

vedo che è già bene informata comunque le ricordo che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche , oltre alle indicazioni mirate terapeutiche che solo il suo urologo le può dare, utile seguire anche alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale:

1) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc.;

2) lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

3) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 1,5 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

4) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

5) se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

6) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi comunque che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 124XXX

Grazie dottor Beretta!! Molto preciso....
Purtroppo ancora non sono andata da un urologo perché mi ha seguito fin ora la ginecologa(la quale mi disse che queste frequenti cistiti sono dovute ai rapporti in se, e mi diede solo integratori per vaginiti e vaginosi) e il medico di famiglia, facendomi fare sempre urinocoltura e antibiotico mirato. Mesi fa andai anche al pronto soccorso perché urinavo anche sangue e mi fecero una visita urologa con ecografia ma tutto era nella norma compreso i reni. Già seguo un'alimentazione sana, senza grassi! E bevo abbastanza.... può essere dovuto tutto ciò a qualche infezione intestinale?? Perché i soliti batteri sono e.coli e enterococco(batteri intestinali) . È molto gentile dottor Beretta....grazie per la disponibilità

[#9]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Anche questo aspetto deve essere considerato e ben valutato con il suo urologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 124XXX

La ringrazio tantissimo.....