Dolore ai testicoli

Buongiorno, ho 58 anni, da qualche anno l'IPB, e circa un mese fa ho curato sia una prostatite con antibiotico (azitromicina) che una contemporanea balanopostite.
Nello stesso periodo ho cominciato ad avvertire del dolore ai testicoli, più che altro dopo l'eiaculazione, perdurante per ore.
Ho anche riscontrato contemporaneamente un calo della capacità e della durata dell'erezione.
In attesa di visita urologica che mi ha prescritto il curante, potrei avere delle indicazioni su una possibile diagnosi e cura?
Volevo eseguire anche un accertamento strumentale per presentarmi alla visita con un primo risultato, ma il curante non ha potuto prescriverlo in quanto esame di secondo livello e quindi prescrivibile solo dallo specialista.
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,immagino abbia eseguito il PSA libero e totale che,in aggiunta alla ecografia prostatica ed alla esplorazione rettale della prostata,possono offrire un quadro clinico piu' preciso.Cordialita'

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. Izzo la ringrazio per la celere risposta. Il PSA è già stato verificato due volte in due mesi ed è OK. L'antibiotico mi era stato prescritto perchè dall'esplorazione rettale risultava una prostatite. Il mio medico mi aveva prescritto un ecocolordoppler scroto e prostata ma il cup me lo ha rifiutato perchè prescrivibile solo dallo specialista per cui finchè non mi visita l'urologo non posso farlo, ecco perchè volevo presentarmi da lui già con i risultati strumentali. Per cui un paziente prima deve aspettare la visita, poi lo specialista prescrive l'accertamento strumentale, poi bisogna aspettare per farlo e poi bisogna tornare da lui; la malattia ha tutto il tempo per peggiorare e il paziente patire; sempre che non sia qualcosa di più grave. Chi può farlo deve mettere mano al portafogli e continuare però a pagare puntualmente tasse e ticket per la voragine sanità anche per chi risulta impossidente. Funziona così.
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...per questo motivo,ipotizzare una diagnosi ed una eventuale terapia sarebbe un esercizio di fantasia potenzialmente dannoso.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dr. Izzo, anche lei ha ragione; solo una precisazione che mi ero dimenticato: nell'ipotesi si tratti ancora di prostatite, i rapporti devono essere protetti? Grazie e cordiali saluti.
[#5]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...non necessariamente.Diperde dall'esito degli esami colturali.
Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, ho eseguito una visita urologica con esplorazione rettale; l'urologo mi ha prescritto levofloxacina 500 compresse per 20 giorni, supposte di Riflog (curcuma e calendula) per 10 giorni e Juflus (sempre a base di serenoa repens) per 2 mesi. Non ha ritenuto necessaria una ecografia trans rettale della prostata invitandomi a ridurre l'attività sessuale che causa congestione pelvica. . Assumo il tutto da 4 giorni e oggi, dopo eiaculazione, ho avvertito per alcune ore evidente dolore ai testicoli, in particolare il destro. Senza volermi sostituire agli specialisti e posto che ho letto che potrebbe anche trattarsi di epididimite/orchite causata da prostatite batterica, sarebbe opportuna una ecografica scrotale per escludere ascessi o altro? Dall'ecografia si vede se è una epididimite? O è prematura e devo avere solo pazienza attendendo che i farmaci abbiano pieno effetto? La mia urgenza dipende dal fatto che tra 10 giorni parto per l'estero fuori UE per tre mesi e vorrei essere sicuro di aver fatto tutto quello che c'era da fare. Grazie
[#7]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...le patologie scrotali hanno un'evidenza clinica che non lascia dubbi e che non ha un andamento alterno,ma cistante.Continui la terapia ed aggiorni lo specialista reale che decidera' in merito alla strategia diagnostico/ terapeutica da seguire.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio