Spermiogramma/situazione senza speranza?

Salve.

Ho 32 anni, la mia compagna 31 e stiamo cercando un figlio.
Abbiamo "iniziato" verso agosto di questa estate.


A luglio ho effettuato un primo esame del liquido seminale su consiglio della ginecologa della mia compagna, con risultati non rosei.

concentrazione 6 milioni/Ml (totale 45 milioni); volume 7, 5 ml eiaculato;
motilità: veloce (16%) lente (22%) non progressiva (4%); immobili 58%
forme tipiche 5%
(no agglutinati, emazie, presenti cellule spermatogeniche).


Ho un lieve varicocele tra 1-2 grado al ts sinistro.

Ad un primo controllo dall'andrologo mi è stato dipinto un quadro non così pessimo (forse è stato delicato...); mi ha prescritto esami ormonali, ciclo di FERTIDUO (vitamine, integratori) e nuovo esame dopo 3 mesi.


ho rifatto l'esame questa settimana e i risultati sono sempre gli stessi...anzi in parte peggiori.

concentrazione 5 milioni/Ml (totale 30 milioni); volume 5, 8 ml eiaculato;
motilità: veloce (10%) lente (20%) non progressiva (5%); immobili 60%
forme tipiche 4%

Gli esami ormonali mi paiono normali...testosterone 4, 2 ng/ml ed FSH 3, 23 (su range 1, 23-15)

Il medico mi ha segnalato che forse FSH è basso e che quindi si potrebbe tentare con una cura ormonale...

Già qualche anno fa avevo fatto lo spermiogramma per altri motivi, i risultati non erano pessimi, ma certo non rosei per un ragazzo di 24 anni (parliamo di 120 milioni massimo di sperm, massimo motilità al 40 % nell'esame migliore, e ce ne sono stati altri peggiori).

Veramente non capisco...non ho patologie, non fumo, non bevo, ho sempre fatto sport, mi alimento in modo sano, non ho mai avuto particolari traumi ai testicoli, ma da dal punto di vista fertilità qualcosa non funziona...e non capisco cosa.


Cosa posso aspettarmi?
Le possibilità sono così basse?
Dovrei già pensare alla PMA?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55,1k 1,2k 1k
Gentile lettore,

gli esami del liquido seminale, da lei inviati, sono, da questa postazione, di non facile comprensione e per capire il suo quadro clinico complessivo è necessario comunque sempre fare una valutazione clinica diretta con un esperto andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Detto questo poi, se desidera avere altre informazioni più precise sulla complessità che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Infine può pure leggersi questo testo più completo: Clinical Management of Male Infertility :

https://link.springer.com/book/10.1007%2F978-3-319-08503-6

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test