Utente
Buonasera a 12 anni ho scoperto di avere un prolasso della valvola mitrale che però i medici mi hanno assicurato niente di grave. Ho avuto fino ad ora 2 gravidanze con parto cesareo tutto OK. Adesso ho 28anni e il 21settembre sentivo il cuore battere forte ho misurato i battiti 38, dopo tutto il pomeriggio intorno le 19 vado dal mio medico e gli riferisco, misura i battiti 50, e mi dice di fare una visita dal cardiologo. Faccio la visita e mi consiglia di mettere un holter da un altro cardiologo. Vado da un altro cardiologo e metto l' holter per 5giorni. Ho avuto tachicardia a 160 senza aver fatto niente (tipo corsa o altro che potesse accelerare) e più di 37.000 aritmie in più ho avuto vari eventi di bigeminismo e trigeminismo anche di fila per 2ore e mezzo consecutive. Mi ha detto che è un problema di conduzione elettrica del cuore e Mi da il cardicor 2,5 ma i battiti sono proprio fuori da 86 a 50 da 110a 40 etc addirittura di giorno ho avuto anche 34battiti. Faccio una risonanza in cui risulta minima quantità di versamento pericardico. Alla fine il cardiologo mi ha detto faccia un po di sport e vede come va a quel punto ho detto se non è niente il cardicor non lo assumo più e lui mi ha detto fai come vuoi. Il mio medico mi dice che è tachicardia. Un medico amico che è primario in ospedale mi ha detto che è fibrillazione atriale. Adesso sono alla 8settimana di gravidanza e non so se posso proseguire senza complicanze. A cosa potrei andare incontro? Martedì prossimo farò una visita cardiologica. Cosa mi consiglia di fare e se corro rischi quali possono essere? secondo lei è fibrillazione questo battito irregolare da un minuto all'altro? Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi, ma da che cardiologi va?
Non e' che un cardiologo possa porre diagnosi di f.a. e l'altro no.

A parte che un Holter di 5 giorni e' una tortura che neppure Pol Pot infliggeva ai suoi piu acerrimi nemici...l'esame non ha senso.
Si faccia avere i tracciati di quelle aritmie.
Il beta bloccante in gravidanza e' sconsigliato, come pressoche tutti i farmaci.

Poi c'e' una incongruenza spaventosa: le danno un beta bloccante per episodi di tachicardia e poi le riferisce che aveva 38 bpm.

Mi pare una storia pasticciata e pericolosa per una gravida.


Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta. Faccio un po chiarezza.
Allora il betabloccante io l'ho sospeso a fine novembre di mia volontà proprio perché il mio medico di famiglia mi ha detto che non andava bene prenderlo visto che c'erano episodi di bradicardia. Quindi l'ho detto al cardiologo (che da quando ho capito ho sbagliato a rivolgermi a lui) e lui mi ha detto fai come vuoi. Ora sono in attesa di 8settimane ma betabloccanti no ne sto assumendo. Secondo il mio medico di famiglia è tachicardia. Invece un amico di mio padre che è primario in ospedale mi ha detto non è tachicardia perché il battito non è sempre alto ma ci sono degli sbalzi notevoli tra i battiti e quindi mi dice che è fibrillazione. Adesso i battiti sono stabili intorno ai 78 sono arrivati anche a 92 a riposo. Che però so che fino a 100 può andare e invece 2 episodi di battiti irregolari il più basso 47. Durante questi episodi può essere che il bambino può avere conseguenze? Se il battito si abbassa troppo in gravidanza cosa può comportare? Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se lei ha eseguito un holter una eventuale fibrillazione atriale si sarebbe vista.
Tenga conto che se ha molte extrasistoli, come risulta dall'esame che ha fatto, il calcolo della frequenza cardiaca al polso puo' essere sottostimato dal momentio che le extrasistoli possono "non arrivare" ad essere percepite al polso.

Per esempio se avesse un bigeminismo (un battito normale ed una extrasistole con una frequenza di 70 bpm, lòei apprezzerebbe una frequenza di 35 bpm.

Niente pero' che danneggi i lfeto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
OK grazie. Io purtroppo non sono in grado di capire se nel tracciato holter si vede perché ho solo il cartaceo che riporta parzialmente il tracciato holter. Ricordo che quando il cardiologo mi ha fatto vedere il tracciato sul computer vi erano una serie di sequenze di battiti evidenziati in rosso mentre altri erano neri. E lui diceva che questi rossi non andavano bene. Io non so se poteva essere fibrillazione questi evidenziati in rosso. Spero di riuscire ad avere chiarezza appena faccio la visita cardiologica e gli porto tutta la documentazione .Grazie

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile utente: nel referto Holter , nelle conclusioni ,ci deve essere scritto cio' che il CArdiologo ha letto.
Se ci fosse stata fibrillazione atriale ce lo avrebbe senz'altro scritto.
Se non ci fosse scritto significa che NON ha avuto fibrillazione atriale

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Ok grazie. Ma questi eventi di bigeminismo e trigemino perché si verificano? E visto che ce ne erano parecchi e prolungati di continuo anche per più ore con sensazione di stanchezza cosa potrebbero provocare se succedesse nuovamente? Scusi per le domande ma è per avere una conoscenza di questi argomenti.
PS: l'unica cosa che tutti e 3 i medici mi hanno detto è che è un problema di conduzione elettrica.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non e' un problema di conduzione elettrica ma di ipereccitabilita' del suo cuore.
Una volta terminata la gravidanza , se dovessero persistere potra' eseguira altri esami ed eventualmente assumere una terapia.
Per il momento si goda la gravidanza

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Ok grazie

[#9] dopo  
Utente
Buonasera oggi ho fatto la visita dal cardiologo che mi ha detto che ho delle extrasistoli ventricolari causate dal prolasso valvola mitrale che bisogna trattare e che evidentemente tra qualche hanno bisogna sostituire la valvola. Comunque per il momento devo aspettare di superare i 3mesi di gravidanza e poi devo assumere dei betabloccanti tra i quali posso assumere anche il cardicor che avevo assunto in precedenza e che devo dire la situazione per come mi sentivo era anche peggio e di evitare sforzi e stare a riposo. Ma ovunque leggo che i betabloccanti causano problemi me lo ha detto pure il mio medico. Io non so che fare. Secondo lei questi battiti che saltano possono causare danni al bambino? E assumere betabloccanti? Le extrasistoli con la gravidanza aumentano? Cosa rischio? Grazie

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
A meno che un holter non dimostri aritmie minacciose non vedo motivo di somministrare beta bloccanti semina gravida perché tali farmaci passano la barriera amniotica e pertanto bradicardia sano anche il feto.
Ne ha già avuto due di parti senza problemi, non vedo perché allarmarsi ora.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente
Grazie per la risposta
Non so oggi ho fatto solo ecocardiogramma e risultavano eventi bigemini. E il cardiologo mi ha detto queste cose. Poi io mi sento in questi giorni stanca e lenta ieri avevo battiti 106 e quanto ho questa stanchezza mi viene qualche colpo di tosse e stimolo di nausea. Che rischi posso avere se le extrasistoli sono pericolose? Ma con la gravidanza le extrasistoli aumentano?

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Può aumentare un po' la frequenza cardiaca
La domanda sorge spontanea ma il cardiologo che l' ha durata fino ad oggi non le aveva sconsigliato una terza gravidanza?

Poi mi pare che lei sia eccessivamente preoccupata della situazione .
Ripeta un holter semmai

Arrivederci

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente
Questa volta le do proprio ragione, sono preoccupata perché non so a cosa vado incontro. Ho tanti dubbi. Purtroppo le ripeto ho sbagliato a rivolgermi a quel cardiologo che non ha voluto neanche vedere l'ecocardiogramma del 2000 e del 2004 che avevo fatto in cui avevano c'era scritto del prolasso, nonostante io glie li ho portati e lui mi ha detto cose vecchie di troppo tempo inutile guardarli e io pensavo che lui con le visite ben pagate capisse il problema invece niente dopo l' holter mi disse per telefono di ritornare da lui perché il problema era serio e poi non sapeva che cura darmi e ha consultato un altro cardiologo e mi ha detto di prendere cardicor 2,5 che ripeto la situazione mi sembrava che andava peggio. E poi mi disse di fare la risonanza in cui c'era lieve versamento del resto OK. Conclusione mi disse che non c'era niente (all'improvviso e il problema grave che fine ha fatto? Mi chiedo) e potevo fare attività fisica per vedere come andava e caso mai dopo sei mesi se il problema continuava dovevo fare studio elettrofisiologico. Ho capito che avevo sbagliato a rivolgermi a lui. Comunque grazie per le risposte ma la prego di rispondere all'ultima domanda visto che in gravidanza aumentano le extrasistoli io cosa posso rischiare?

[#14]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non rischia niente, si tranquillizzi

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#15] dopo  
Utente
Grazie