Utente
Buonasera Vi scrivo per un problema che mi porto dietro da molti anni Soffro di tachicardia con extrasistole.La prima volta avevo 18 anni quando ho avuto il primo attacco,.Mi trovavo in macchina all'improvviso mi è venuta la nausea con sensazione di vomito, a seguire formicolii in tutto il corpo non riuscivo più ad aprire le mani e il viso era completamente formicolante (come se fosse anestetizzato dal dentista, e il cuore andava a mille.Mi sono spaventata molto il medico curante mi ha consigliato di fare una visita psichiatrica (se non ricordo male mi diede per cura Prazene da 10 mg al mattino e Debrum 3 caps al di..Con diagnosi di ansia somatoforme .Per un periodo sono stata benino ma poi con il passare del tempo i disturbi si sono ripresentati.Ho preso diversi tipi di ansiolitici e antidepressivi che invece di farmi stare meglio spec gli antidepressivi aumentavano l'ansia e la tachicardia. Arriviamo al 2010 dove i sintomi si sono ripresentati più frequenti .Sono stata visitata da molti cardiologi ho eseguito molti esami (svariati ecg -ecocardiografia -holter delle 24 h -SETE -telecardiologia un registratore degli eventi portatile.e svariate corse al Ps senza risalire a nulla.(ho avuto diverse diagnosi Tachicardia sinusale Tachiaritmia -tachicardia sinusale inappropriata senza nessun miglioramento Un cardiologo mi aveva detto di prendere il congescor da 1,25 la mattina (preso per un breve periodo) poi sospeso per forte astenia capogiri e battiti bassi (50 bm) .Hanno provato con il procoralan ma niente .Ancora oggi dopo 7 anni mi ritrovo con gli stessi disturbi che non mi permettono di vivere una vita normale come tutti..Ad oggi non ho risolto niente continuo a girare da un cardiologo all'altro senza trovare la causa. A marzo di quest'anno dopo l'ennesima corsa al PS mi hanno consigliato di fare un ecocardiogramma sotto sforzo (anche quello è risultato normale),ho fatto anche un esofagogramma (esito negativo).Sono disperata non so più che fare.Il mio medico di famiglia mi ha detto di riprovare ha prendere di nuovo il betabloccante Inderal 40mg (10mg matt e 10 mg sera).Solo i primi 2 giorni sono stata un po meglio i battiti erano scesi a 70 (di norma ne ho 90 sempre al mattino appena mi sveglio e scendo dal letto) avolte arrivano anche a 120 seguiti da un forte tremore e sudorazione profusa a mani e ascelle Il 3 giorno sono aumentate le extrasistole continue e l'ansia .Alla fine ho sospeso inderal dopo 8 giorni .Sono di nuovo nel panico le extra non passano si calmano solo un po dopo aver preso le gtt di EN (che ormai prendo dal più di 10 anni.).Non so più cosa pensare.Adesso dovrei fare una Tac cardiaca sperando di risalire alla causa scatenante.Oppure mi hanno consigliato di mettere un LOOP Recorder (esterno ).per vedere le extra se sono patologiche o benigne.Ringrazio anticipatamente e spero in una risposta al più presto .

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei é stata anche troppo indagata per il cuore.
lei ha attacchi di panico che vanno curati da uno specialista psichiatra e non certo con EN ma con farmaci appropriati.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Volevo ringraziarla Dott cecchini per aver risposto in brevissimo tempo.Ho sentito anche il parere di specialisti psichiatrici ma non ho risolto nulla.(la cura con gli antidepressivi mi aumentava di molto la tachicardia) quindi sono tornata al vecchio farmaco EN gtt che sembrava aver risolto il problema per un po'. Torno a chiederle se soffro di cardiopatia ,oppure di un problema coronarico con gli esami che ho fatto si sarebbe vista? Al PS mi era stato detto che se continuavano i disturbi (avrei avuto isogno di impiantare un Pace maker (la cosa mi ha spaventato molto).O altrimenti fare l'ablazione.Una cosa che ho tralasciato soffro di moro celiaco (da 12 anni) può dipendere anche da questo? Non so più cosa pensare mi sento come se fossi in un labirinto non trovo mai l'uscita che mi dia un po' di serenità .Grazie di nuovo

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non penso proprio che un medico che abbia studiato sia cosi' ...sciocco da dire che forse lei abbia bisogno di un PM non foss'altro perche i suoi problemi sono di tachicardia.

Se fosse stato davvero un medico a dirle questa idiozia gli andrebbe strappata la laurea davanti e mandato a lavorare nei campi.

Non tutti gli anti depressivi danno tachicardia e per quanto riguard questi farmaci puo' chiedere conulenza ai Colleghi Psichiatri di questo sito.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Carissimo Dott Cecchini torno a scriverle riguardo alla possibilità di effettuare una tac cardiaca.Ho provato a prendere appuntamento in un ospedale della mia zona. Giustamente hanno voluto sapere il motivo per cui effettuavo l'esame.Mi hanno detto che per vedere la causa di extrasistolia con tachicardia la tac non era attendibile perché con il mio battito cardiaco veloce non si poteva fare,perchè il battito deve essere intorno ai 70 al minuto. E se proprio dovevo ,avrei dovuto prendere di nuovo un betabloccante.Cosa mi consiglia? Fare la tac oppure mettere di nuovo l'holter delle24 ore.Anche per il LOOp recorder esterno non trovo nessun ospedale della zona dove lo mettono.Cmq le extra le avverto continuamente mi danno un po' di tregua dopo aver assunto le (solite) gtt di EN..Come posso fare ,ho letto che le extra ci sono benigne e maligne ,io che esame devo fare per scoprire di che natura sono? La ringrazio anticipatamente .

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La TC cardiaca NON ha alcuna indicazione in lei , oltre che ad esporla ad una quantita' notevole di radiazioni inutili.
Il fatto che lei abbia eseguito holter negativi comprende bene che esclude che lei abbia aritmie di rilievo

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza