Utente 334XXX
Buongiorno,
ho 34 anni, normopeso
scrivo per avere un consulto e un consiglio. Premetto che sono una persona ansiosa e ipocondriaca fino al midollo e da anni soffro di episodi di extrasistole e tachicardia. Inutile dire che ho consultato diversi specialisti e fatto e rifatto diversi esami con esiti, per fortuna, negativi. Sempre riguardo a questi due problemi ho effettuato diversi holter ( quattro per l'esattezza ) due ecocardiocolordoppler e infiniti ECG. Esiti: cuore sano, persona perfettamente sana, sempre per fortuna. Esami tiroidei fatti e rifatti e tutto nella norma.
Passo a quello che mi sta condizionando la vita ultimamente:
da diversi anni ( sporadicamente, tipo una due volte l'anno ) mi capitano episodi di tachicardie notturne. Dormo e mi capita di svegliarmi, mi sento un po' agitata e da li i miei battiti schizzano, mi alzo nel panico e inizio a girare per casa, sento il battito nelle orecchie e ho la percezione che superi anche i 150. DOpo qualche minuto tutto si normalizza. Non ho nessun sintomo associato. Non ho mai avuto il tempo di andare al PS in quanto l'episodio dura sempre troppo poco. Riferito negli anni anche questo al cardiologo ma senza che desse troppa importanza all'accaduto.
Dopo quasi un anno, la settimana scorsa ricapita: mi alzo, cuore nelle orecchie, paura da matti. Scema tutto dopo qualche minuto, vado al ps comunque ma il mio ecg è normale ( anche perchè l'episodio era già svanito da un po')
Prenoto l'ennesima visita cardiologica e nel frattempo l'episodio si ripete. Vado a letto, mi addormento, alle 6 del mattino ( sempre la stessa ora ) mi sveglio agitata e inizia la tachicardia. Questa volta decido di non alzarmi e l'episodio è meno intenso e credo duri anche meno di un minuto e sono riuscita a prendere i battiti. Una volta a 120 e l'indomani ( stessa ora quindi sempre fra le 5 e le 6:30 )109. Ieri ripeto visita cardiologica, ecg perfetto, ecocardio bene, visita con auscultazione ottima, pressione 110/70. Il medico mi ha tranquillizzata ma stamattina sempre alle 6 di nuovo stesso episodio. Dura, penso, secondi o appena un minuto o due. Mi è stata aumentata la dose di bisoprololo a 2,5. Io non so più cosa fare. Due settimane fa ho anche fatto analisi del sangue ed è tutto a posto. Mi date un consiglio? Sono troppo preoccupata per quello che mi può succedere e che non dormirò mai più serena

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quello che lei presenta si chiama "pavor nocturnus" e sono degli attacchi di panico che compaiono nella notte.
La frequenza fisiologicamente sal durante tali attacchi e non crea alcun problema.

Deve curare gli attacchi di panico da unio specialista.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 334XXX

Dottor Cecchini, intanto la ringrazio infinitamente per la sua celerità nella risposta.
Volevo dirle solo l'ultima cosa: quando mi sveglio il battito è più veloce, impenna non appena passa qualche secondo. Solo la mattina dopo il primo episodio ( premetto che dopo l'evento mi sono riaddormentata ) avevo 110-120 ma ero preoccupatissima per quanto successo e appena sono andata al ps era tutto normalissimo, frequenza 80 e ritmo sinusale.
Da infelice ipocondriaca ho il brutto vizio di leggere su internet patologie come Tachicardie sopraventricolari parossistiche o fibrillazioni di qualunque tipo. In me si è insidiata la fissa che ho un disturbo della conduzione elettrica e andare a letto sta diventando un incubo. Di giorno ogni tanto mi capita di avere un po' di tachicardia ma sui 95-105 ( c'è da dire che da due anni prendo congescor ). La sera prendo anche una tisana e delle gocce di ansiolitco, ma niente.
Ho provato a dire al cardiologo che negli episodi di anni fa e in quello di martedì i miei battiti superavano i 150 perchè la percezione dei 120 era diversa ma ha detto che casomai andrebbe documentato e che in ogni caso la celerità con cui scompare l'evento è sintomo di benignita'. Circa 8 anni fa, mentre studiavo, ho sentito tachiardia e misurando i battiti con l'apparecchietto della pressione risultarono 180. Nel mio secondo holter la frequenza massima fu di 140 ma sinusale. Sempre il cardiologo mi disse che non sono attendendibili in questi casi e di non pensarci molto.Nel mio secondo holter la frequenza massima fu di 140 ma sinusale. Quindi secondo lei dovrei curare l'ansia? C'è qualche correlazione con l'ora precisa del mio risveglio e dell'insorgere della tachiardia?
Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No guardi i suoi sintomni non corrispondono alle crisi ne' di f.a. ne di TPSV.
Se quersto la potesse tranquillizzare esegua un nuovo holter.

Tenga tuttavia che l'ansia si cura con altri farmaci che gli ansiolitici, deve farsi consigliare da uno specialista psichiatra, non puo' continuare a vivere cosi..

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 334XXX

Avevo letto che queste TPSV insorgevano velocemente e altrettanto velocemente scompaiono. Così come succede a me. Rimanendo sdraiata l'episodio scompare più velocemente ed è più leggero ( ho tentato di razionalizzare e ho visto che non passano più di due o tre minuti ) invece se mi alzo e inizio a camminare è peggio, anche perchè l'ultima volta mi sentivo anche un po' debole ma mi ero alzata anche velocemente e premetto che normalmente porto la pressione bassa. A letto avverto solo i battiti e a volte le mani sudate ma niente più. E' come se il cuore volesse uscire anche dalle orecchie. Vorrei chiamare oggi per prenotare il 5 holter della mia vita, anche se vorrei più pensare ai preparativi del mio matrimonio piuttosto che a pensare di essere in pericolo di vita.
Il medico dubita che io abbia raggiunto i 150 battiti ma quando mi sono alzata io ritengo di si, era fortissimo.
Di giorno i miei battiti sono normali, a parte un lieve rialzo max 100 ogni tanto. La sera li trovo anche a 57 e mi sento una meraviglia. Episodi così "violenti" di giorno non mi capitano, solo di notte.
Mi ha consigliato di fare sport.
Detto ciò, e poi non approfitto più della sua disponibilità, alla luce di tutto lei mi consiglia e ritiene utile un quinto holter, a livello diagnostico, oppure no?
La ringrazio immensamente e le auguro una buona giornata

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le ho gia' detto che io non penso che sia necessario, mentre e' necessario che lei curi l'ansia.
Se lei pero' si sentisse piu' sicura nel farlo, lo programmio, purche' non diventio una ossessione.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 334XXX

Grazie infinite per la sua disponibilità.

[#7] dopo  
Utente 334XXX

Dottore mi scusi se disturbo ancora. Questa notte altr episodio di tachicardia . Ho misurato i battiti ed erano a 152, pressione 140/80. Il tutto è durato pochissimi minuti, poi è andato scemando a 114 per poi normalizzarsi sui 78. Non so quantificare esattamente il tempo ma penso che in 5-6 minuti è passato. Il cardiologo mi aveva detto che 150 non sarebbe sinusale e io sono davvero spaventata anche perché non ho possibilità di contattarlo al momento. Inoltre ho sudato abbastanza in quei minuti. Dopo circa 30 min ho avuto il bisogno di urinare e ho letto che questo non è un buon sintomo Cosa ne pensa dottore? Ho paura che non sia più un attacco di panico. Sono andata a letto solo con questa paura e puntualmente e' successo

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il fatto che urini dopo avere presentato una tachicardia è perfdettamente normale dal momento che aumenta la portata renale.

Poi mi ascolti, è inutile che lei mi faccia la telecronaca dei suoi disturbi, deve fare trattare l ansia da un Collega psichiatra, e poi per tranquillizzarla , programmi un holter.

con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 334XXX

Quindi nonostante i 150 insorti improvvisamente lei ritiene sempre che sia ansia e non tspv?è già la quarta notte di Seguito che succede così

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se non mette un Holter non sin tranquillizzera' mai.

Inoltre lei scrive:

"Il tutto è durato pochissimi minuti, poi è andato scemando a 114 per poi normalizzarsi sui 78. "

Il che significa che il rientro ad una frequenza normale e' stato graduale, il che esclude una TPSV.

Quindi faccia un Holter e se vuole ci faccia sapere l'esito.
Non c'e' altro modo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 334XXX

Il ritorno da 150-114-78 è avvenuto nell'arco di tempo di due minuti , o poco meno, quindi abbastanza velocemente.se nell'arco di 3 minuti arriva a 150 e scende a 80 non è insorgenza improvvisa e improvvisa è la cessazione? Alle 3:48 era 84. Sempre alle 3:48 sale a 127 e alle 3:49 152. Ho l'orologio che misura ora e battiti. Alle 3:50 erano 93 e 3:58 75. Dopo un'ora di sonno altro episodio con picco di 115. ( 114 l'ho rilevato dopo dopo il picco per misurare la pressione ) alla luce di questi dati esclude una tpsv?Il problema è che attualmente il mio cardiologo non ha disponibilità di effettuare un holter in quanto l'apparecchio è in assistenza. Io sono allarmata e non riposo piu. Io mi scuso con lei ma mi è impossibile contattare qualcuno adesso

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
e' il 12esimo post che ci scambiamo .
Anche dal modo in cui scrive (con dati addirittura delle ore ed i muinuti) evidenzia un problema ossessivo che va curato da uno specialista.

Ribadisco cio' che le ho sempre detto sinora e cioe' che i dati che lei espone non depongono per una TPSV.

L'holter lo fara' quando possibile , cosi' si tranquillizza; non c'e' solo il suo cardiologo ma anche la struttura pubblica (qui da noi e' possibile metterlo entro pochi giorni)

Con questo la saluto perche' se non si fida di cio' che le dico e' un suo diritto, ma se continua a pubblicare post identici da me ricevera' la medesima risposta; non le rispondero' piu' sul medesimo ossessivo quesito.

Puo' quindi chiedere ad altri cardiologi qui su Medicitalia un'altra opinione, se lei non si fida del sottoscritto.

cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente 334XXX

le ho scritto i dati minuziosi per farle avere un quadro più completo possibile. Quando avrò altri risultati avrò il piacere , se per lei va bene, di comunicarglieli. Ho prenotato l'holter tra una settimana e da ora ad allora spero non continui così. Grazie per la sua pazienza e consigli

[#14] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore, ho fatto l'holter ma giusto quel giorno il mio cuore non ha fatto le bizze. Il referto riporta: "durante la registrazione non modifiche ecografiche di tipo ischemico. Sporadica extrasistolia sopraventricolare isolata. Non pause patologiche . FC media: 74 FC minima: 50 FC Max: 109.
A volte noto che mentre mangio il mio battito tende ad aumentare ( a prescindere dalla natura del pasto ) e ieri sera e' arrivato a 117 fino a scendere 1 min dopo a 90. Perciò adesso ho la fobia del cenare o pranzare a causa di questa tachicardia. Ho seguito il suo consiglio e ho intrapreso una cura per l'ansia da uno specialista. Può darmi un suo parere? Perché ogni tanto raggiunge questi numeri? Per adesso di notte va meglio anche se quando mi sveglio ( durante la notte ) aumenta sempre un po' ma non raggiungendo i 150 di quella volta. Grazie sempre e ne approfitto per augurarle buon Natale

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
LEI ha un holter normale
Lei non è malato di cuore

Se ne facciano una ragione

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 334XXX

Caro dottor cecchini,
Ho avuto un altro episodio . 6:30 mi son svegliata e avverto tachicardia, cerco di calmarmi ma quando ho sentito che aumentava ho misurato la pressione mi dava 134 battiti e pressione 120-67.
Io sono davvero preoccupata. 134 battiti così dal nulla? Faccio la cura per l'ansia da quasi un mese, a questo punto potrebbe essere altro? Mi scuso ancora

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Evidentemente la sua cura per l'ansia non le funziona.
Ne parli con lo psichiatra che la segue.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente 334XXX

Volevo chiederle un mio dubbio: visto che durante l'holter non ho avuto episodi ( perché tutto sommato in quei giorni andava meglio ) e quindi non si sono registrati questi episodi che mi capitano, e' sufficiente per escludere malattie a livello elettrico del cuore? Lei è così sicuro che sia ansia ma io cerco di convincermi ma non riesco. Può darmi delle spiegaIoni tecniche affinché possa capirlo anche io? Grazie ancora infinitamente

[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
se in 120.000 battiti circa che il suo holter ha registrato non ha presentato alcuna aritmuia degna di nota e' estremamente difficile che lei abbia aritmie importanti negli altri giorni.
Il che non vuol dire che lei non abbia degli episodi fastidiosi di tachicardia (eventualmente dominabili co piccole dosi di beta bloccanti), ma significa non allarmarsi quando cio' accade, perche' la sua ansia non fa altro che amplificare il suo disturbo
L'attribuire all'ansia i suoi disturbi non significa banalizzarli, ma dar loro un nome di una patologia

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#20] dopo  
Utente 334XXX

Prendo già congescor 2,5 ma succedono lo stesso. Il fatto che arrivino a 151 o 134 può essere pericoloso? Sono scatenati da ansia oppure l'ansia li amplifica? Poi sempre mentre dormo. Il dar nome alla patologia intende a livello psicologico ?

[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non sono certo valori preoccupanti e sono sia scatenati che amplificati dall'ansia.
Evidentemente il Congescor non pare funzionarle come dovrebbe.
Puo' chiedere al suo Medico di cambiare beta bloccante.

Ma si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#22] dopo  
Utente 334XXX

Proverò a contattare il cardiologo anche se sotto le festività e' difficile. Sostiene quindi sempre la ipotesi di attacchi di panico durante il sonno? Sono estremamente terrorizzata

[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Si chiama "pavor nocturnus"

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#24] dopo  
Utente 334XXX

Dottore ho 120 fisso da due ore. Al pa ecg 120 ritmo sinusale e vogliono farmi il cordarone. E' opportuno?

[#25] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
assolutamente no
arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#26] dopo  
Utente 334XXX

Ho poi cambiato ospedale dove mi hanno rifatto ecg e risultava sempre tachicardia sinusale 106. Sono stata lì fino alle 5 del mattino perché mi hanno dato dei calmanti ma tutt'ora sono sempre sui 110. Non ho dormito e la tachicardia non si placa da ieri sera dall'estero 22:30. Non so più che fare . Il cuore si danneggia?

[#27] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mi faccia capire...lei va in due ospedali diversi per una banale tachicardia?
lei ha dei notevoli problemi di ansia ,
è il 26 esimo post che ci scambiamo e che le ripeto la stessa cosa.

non le rispondero poiu.
Ovviamente è suo diritto chiedere una opinione agli altei bravossimi cardiologi di Medicitalia.
Ma io non mi sottometto alla sua ossessivita che è di pertinenza psichiatrica.

Buon Natale

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#28] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore, si sicuramente l'ansia gioca un brutto scherzo su di me e mi sto impegnando a lavorarci su.
Stamattina ho ritirato il referto con il tracciato di quella sera e riguardo una dicitura che mi ha impressionata mi hanno detto che la macchina avrà ( in un momento) letto male il tracciato dando quella dicitura e che il ritmo era sinusale. Potrei farlo visionare in qualche modo anche a lei?
Grazie

[#29] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
28esimo post.......

L' ECG e' come un film...ed occorre vederlo con i propri occhi per valutare se sia bello o meno.
Esprimersi su esami che solo altri hanno potuto vedere non e' corretto.

Me lo puo' inviare per un parere, se vuole, via mail cecchinicuore@me.com,purche' sia corredato di nome cognome , data e luogo di esecuzione dell'esame.


Cordailita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#30] dopo  
Utente 334XXX

Buonasera dottore. Purtroppo i miei episodi di tachicardia improvvisa non sono finiti e volevo un consulto riguardo ad alcuni cambiamenti per sapere cosa ne pensa. Mentre prima questi episodi mi venivano in piena notte, adesso mi son capitati anche da sveglia. Proprio perché potevo rendermi conto meglio vorrei spiegarle l'evoluzione di evento successo stasera. Ero sul divano a sonnecchiare, al risveglio sono rimasta rilassata per un po' finché non inizio ad avvertire una strana sensazione di agitazione. Misuro la frequenza ed era 76. Rimango sdraiata ancora un po' ma questa sensazione non passava perciò ho pensato di alzarmi. Mi son messa seduta sul divano e subito il battito si è alzato a 124. Non so se da 76 sono diventati subito 124 però son saliti velocemente.ho voluto monitorare apposta ed è andata così: dopo aver rilevato 124, il minuto dopo era 86 e
poi /80/infine 74. La pressione si è leggermente alzata (117) rispetto a prima che era 85. Posso sempre escludere una tpsv? O addirittura ventricolare? Non so più davvero cosa fare , nonostante cerchi di vivere normalmente questi episodi mi fanno paura. In una settimana è già la 3 volta. La ringrazio se vorrà dedicarmi un minuto del suo tempo.

[#31] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vede , quando una donna giovane scrive che i suoi battiti da 76 a 124 e che la pressione a 117, con numeri cosi precisi, ci si trova di fronte ad un quadro ossessivo, di pertinenza psichiatrica.
I valori che lei riporta sono perfettamente normali in una persona ansiosa, ma se lei non decide di farai curare da uno specialista psichiatra avra una pessima qualita di vita

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#32] dopo  
Utente 334XXX

Sicuramente da quando ( nell'ultimo mese ) mi è venuto il primo episodio ( prima del quale non pensavo molto alla tachicardia ) il mio pensiero è fisso, lo ammetto. I valori precisi che le ho riportato è per raccontarle un quadro più preciso possibile. Distinguo i due tipi di tachicardia ( quella che pian piano viene e magari dura un po') e questi episodi che invece insorgono all'improvviso e durano secondi o minuti. Quando il cardiologo mi chiese se l'incremento della frequenza era graduale o improvviso non riesco a rispondere al 100% . Sicuramente insorge velocemente ma non so dire se da 76 è salito direttamente a 124 o l' incremento è stato veloce e graduale. Per la risoluzione dell'episodio,invece, si è concluso così come le ho descritto prima. É vero, sono una persona ipocondriaca e ansiosa, non vi è dubbio. Ma posso stare tranquilla anche se non ho mai documentato questi episodi? In tale modalità buon raggiunto anche i 150 bpm. Mi rendo conto della mia ridondanza ma una parte di me è convinta di avere una tachicardia non sinusale che sto trascurando. La ringrazio per la sua immensa pazienza e professionalità.

[#33] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
l unico esame dirimente è in holter cardiaco delle 24 ore.

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#34] dopo  
Utente 334XXX

L'ho fatto mese scorso ma senza successoLei me lo consiglia per indagare la natura di questa tachicardia oppure per una mia tranquillità.giusto per capire l'urgenza da avere. Grazie mille sempre

[#35] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
che significa senza successo?

sono state rilevate aritmie o no?

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#36] dopo  
Utente 334XXX

No, nessun tipo di aritmia. Avevo comunicato il risultato qualche post fa. Durante l'holter nessun evento tachicardico. Secondo lei , così come descritto, possono essere tpvs o tvs? Contattare il medico cardiologo è impossibile in questi giorni.

[#37] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mi scusi ma se NON ha aritmie come possono essere TPSV?

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#38] dopo  
Utente 334XXX

Durante l'holter non ho avuto tachicardia.
Gli episodi che ho negli ultimi tempi , e quindi le volte in cui non ho indossato l'holter, possono riferiti a tachicardie di quel tipo? ( PS: ho avuto solo una extrasistole nelle 24h quindi trascurabile).

[#39] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Finche' non viene documentata l'aritmia che la infastidisce opvviamente non posso esprimere alcuna opinione.
Ripeta l'holter, se vuole

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#40] dopo  
Utente 334XXX

La scorsa volta mi disse, alla luce di quanto raccontato, che i sintomi non deponevano per una tpvs. Volevo una sua opinione riguardo all'episodio di ieri sera. Cosa ne pensa?
Proverò a fissare l'ennesimo holter allora se me lo consiglia.

[#41] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Rimango della stessa opinione, a meno che un holter non mi smentisca.
E' il 40 esimo post che ci scambiamio, sul nulla di dimostrato.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#42] dopo  
Utente 334XXX

Tenterò di fare un altro holter allora. Ma sicuramente non potrò nell'immediato. Nel frattempo un altro episodio: ero sul divano e improvvisamente i battiti sono saliti a 103, poi 78 e infine 71. Spero che non mi succeda nulla. So che 103 non è una frequenza altissima però è il fatto che insorga così velocemente che mi fa paura di una tachicardia parossistica.

[#43] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
sono 42 post che mi dice le stesse cose.
Nessuna TPSV e' stata documentata mai in lei e del resto 103 bpm non e' certo una TPSV.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#44] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore, ho provato fino a ieri a contattare il cardiologo ma non sono riuscita a rintracciarlo. Vorrei un parere su un nuovo episodio ( so che scrivo l'ennesimo post ma lei è l'unica persona sempre disponibile a rispondere e per questo la ringrazio sempre molto). Stamane ero a letto e, aperti gli occhi, ho sentito che stava per partire la tachicardia. Ho preso l'apparecchio che era sul comodino e ha rilevato 129 bpm. A distanza di meno di un minuto è arrivato a 85 e poi 78. Lei pensa possa essere un parossismo? Non so da quanto partissi prima di arrivare a 129. Vivo nel terrore di una tpvs o qualcosa di peggio e non capisco se con questi valori e modalità di insorgenza si possa sospettare o meno. E quindi non so se sto rischiando qualcosa visto che durante la settimana questi episodi sono frequenti. Mi può dire il suo prezioso parere?

[#45] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non sta rischindo proprio niente.
Esegua un Holter nuovamente se questo le potesse dominare l'ansia.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#46] dopo  
Utente 334XXX

Grazie infinite per la sua risposta. Si, eseguiró un altro holter appena mi metterò in contatto con il medico. Settimane fa ho raggiunto anche 150 bpm con le stesse modalità. Anche per quel valore ritiene che sia ansia? Perché non sono tachicardie che perdurano ore ma solo secondi, per questo penso ad una tachicardia parossistica. Questi episodi, anni fa, venivano una volta ogni tanto mentre da prima di Natale ad ora vengono settimanalmente. Lei quindi esclude, sulla base delle mie parole, qualcosa di brutto? ( Ho dimenticato di dirle che 2 anni fa ho avuto un periodo tormentato da extrasistole sopraventricolari e ventricolari ma mi dissero che in cuori sani non fanno problemi e di stare tranquilla. Qualcuna la avverto però poche e non sempre)

[#47] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se c'e' un aumento della frquenza che viene di tanto in tanto e' per definizione una tachicardia parossistica.
Un'altra cosa sono le tachicardie parossistiche sopraventricolari che sono anche fastidiosissime benche innocue.
Per fare la differenza tra le due occorre registrarle su ECG o su Holter.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#48] dopo  
Utente 334XXX

Quindi, nel mio caso, potrebbe anche non essere l'ansia ma o l'una o l'altro tipo di tachicardia.
Mi scusi se la faccio tante domande ma ho davvero tanta paura di questa cosa

[#49] dopo  
Utente 334XXX

Volevo modificare il post precedente con una domanda ma non ci sono riuscita: se fosse lei il mio cardiologo mi consiglierebbe un altro holter? Oppure dovrei farlo solo per tranquillità?

[#50] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No, forse nono mi sono spiegato adeguatamente.
Lei ha un'ansia incredibile che le aumenta la frequenza cardiaca.
Io le ho consigliato un Holter solo per dimostrarle che sono solo banali tachicardie sinusali e che lei ci metta sopra una pietra, una volta per tutte.

La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#51] dopo  
Utente 334XXX

Domani cercherò di prenotare un altro holter per capire cosa succede allora . Nel frattempo stasera un altro episodio di tachicardia, seduta sul divano i battiti sono schizzati a 116 e poi 76 . Il tutto è durato pochi secondi. Due episodi in un giorno non erano mai capitati e ho una grande paura di affrontare la notte. Questo ultimo episodio le sembra normale? Purtroppo ho letto che le tachicardie improvvise di poche decine di secondi vanno indagate, ma non essendo medico non so come interpretare questa cosa che mi ha messo ancora più paura. Ad es. Adesso sono impaurita e il battito è normale mentre prima ero sul divano davanti alla TV ed è salito a 116. Non capisco ... Sento solo che queste tachicardie di pochi secondi aumentano.
Grazie sempre e mi scusi

[#52] dopo  
Utente 334XXX

Un'ora dopo , a letto quasi dormiveglia, altro episodio improvvisamente con 120 bpm, sempre per pochi secondi.. nonostante betabloccante e qualche goccia di Xanax. Due episodi molto ravvicinati

[#53] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
È inutile che lei mi faccia la telecronaca delle sue frequenza.
Esegua un holter

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#54] dopo  
Utente 334XXX

Si certo tenterò di farlo al più presto. Però da qui a quando lo farò volevo sapere se posso stare tranquilla visto la frequenza di questi episodi ravvicinati e la modalità di insorgenza improvvisa. Fosse per me monterei l'holter adesso ma probabilmente dovrò aspettare una settimana

[#55] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vedo alcuna urgenza per banali palpitazioni.
Ci informi, se vuole, del risultato dell'esame

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#56] dopo  
Utente 334XXX

Certo, la informerò. Mi sembra doveroso perché lei è stato gentilissimo, disponibile e con tanta tanta pazienza con una persona come me che a volte risulta pesante. Inoltre vorrei aggiungere che svolge egregiamente la sua professione e anche senza distanza e con i limiti del web questa sensazione trasuda e le fa onore. Grazie del supporto, l'aggiornero'.

[#57] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore. Domani ho appuntamento per visita e chiederò per l'holter. Nel frattempo stamane, appena sveglia, ho sentito il cuore battere forte e avevo 134 bpm. Le successive misurazioni erano 98,86,77.so che domani ho la visita ma non so più che pensare. Questo mi capita un giorno si e uno no. Sono preoccupata e ho paura che non siano tachicardie sinusale. Queste tachicardie di 20 - 30 secondi secondo lei sono sospette? So che domani ho la visita ma sono troppo impaurita.

[#58] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di preoccupazione.
Se lei non si calma la frequenza ovviamente aumenta: e' un gatto che si morde la coda (espressione poco scientifica ma penso calzante).

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#59] dopo  
Utente 334XXX

Però durante la giornata la mia frequenza è normalissima ( dai 55 ai 75 )anche perché prendo il betabloccante congescor( 2,5 mattina e 1,25 sera ). Mi preoccupano perché sono tachicardie della durata di pochi secondi con frequenze così alte . Dopo 15-20 secondi tutto torna nella normalità. Sono sempre in ansia ( dal primo episodio che mi è capitato e in quel periodo non pensavo alla tachicardia) ma adesso , come le dicevo, mi capita quasi ogni giorno. Alla luce di questo mi conferma quanto detto prima? È la velocità degli episodi che mi preoccupa

[#60] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile utente, questo e' il sessantesimo post che ci scambiamo.
Neppure con mia moglie ho scambiato cosi' tanti post.
Esegua un Holter e parliamo con dati alla mano.
Altrimenti parliamo del niente.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#61] dopo  
Utente 334XXX

Si mi scusi tanto. Volevo un'opinione ( o forse rassicurazioni) perché aspettare fino a domani mi sembra un secolo e anche perché ho paura bche, vista la frequenza sia di non che di episodi, possa succedere qualcosa

[#62] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore, stamane ho montato l'holter. Caso vuole però che mi è venuta la febbre. Ho 37,5 è battiti 99-100. Questo può falsare l'holter? So che la febbre provoca tachicardia

[#63] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Innanzitutto 37,5*C non e' proprio febbre...e poi se le venisse piu' elevata tanto meglio cosi' (nel senso migliore del termine...) vediamo che frequenza lei raggiunga.

Arrivedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#64] dopo  
Utente 334XXX

Credo sia uno stato influenzale. Nausea, mal di testa e brividi di freddo. A riposo normalmente porto tra i 60 e 80 e invece in concomitanza di questa febbricola la frequenza si è alzata, ma non con le caratteristiche improvvise. Oscilla tra i 90 e 105. Sarà associato allo stato influenzale? Comunque terrò l'holter per 48h

[#65] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Anche io signora ho adesso l'influenza con 39*,5, ma non faccio tante storie.
Capita.

Sopravvivera'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#66] dopo  
Utente 334XXX

Si, non sono preoccupata per l'influenza. Volevo sapere se questo stato influenzale possa causare l'aumento dei battiti ( circa 96-100) dall' insorgere della febbre e se devo riferirlo al cardiologo.le auguro una pronta guarigione

[#67] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ma 96-100 battiti sono una frequenza normale con qualche decimo di febbre.

La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#68] dopo  
Utente 334XXX

Quindi mi consiglia di tenere l'holter fino a domenica comunicando al cardiologo dello stato febbrile? O secondo lei è un holter da rifare quando non avrò più la febbre?

[#69] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
le ho gia detto che se ha la febbre durante l holter è ancora meglio...
ma lei non legge i miei post.

con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#70] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottore, avrò l'esito dell'holter a giorni.
Nel frattempo volevo chiederle un consiglio circa la mia pressione molto bassa, credo, dovuta al post influenza. Sono ipotesa di natura e porto la pressione 90-60 o anche 85-55 circa . L'influenza sta passando ma adesso la mia pressione è sempre 75-48 . Questo mi impedisce di iniziare a riprendere la mia quotidianità e mi sento molto fiacca. Devo stare semore sdraiata.Cosa posso fare per migliorare questa situazione? È una pressione preoccupante?
Grazie

[#71] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Tipico dell influenza
Beva almeno due litri di acqua al di e mangi più salato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#72] dopo  
Utente 334XXX

Buongiorno dottor Cecchini,
ho ritirato il risultato dell'holter e volevo riportare qui il referto:

Ritmo di base: sinusale
Extrasistole SV:6
Aritimie SV complesse: assenti
Extrasistolia ventricolare:2
Aritimie ventricolari complesse: assenti
Pause sinusali: no
Ritardi di conduzione AV: no
Tratto ST-T nella norma
FC max: 120 sabato 1:01
Media FC: 84
FC min: 63 domenica 7:43

CONCLUSIONI: ritmo costante sinusale,rare exs sopraventricolari e ventricolari. Tratto ST-T nella norma.

Il cardiologo mi ha rassicurata circa questo holter. La mia frequenza è stata più alta del normale, ma avevo la febbre.
Stanotte, dopo 10 gg di calma, di nuovo picco di tachicardia improvvisa. Stavolta ho avuto la percezione che sia stata proprio la tachicardia a svegliarmi perchè nel sonno ero molto infastidita. Ho misurato e avevo 116. Le misuazioni successive ( nell'arco di pochissimi minuti ) 110- 86- 71.
Io non so più cosa fare. Sono molto scoraggiata.

[#73] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ma scoraggiata di cosa?
Ha un Holter perfettamente normale!

La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#74] dopo  
Utente 334XXX

Scoraggiata non per l'holter bensì di questi picchi che continuano a venirmi.
Non so più cosa fare riguardo a questo problema che ormai è diventato un incubo per me.

[#75] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
E' il 74 esimo post che ci scambiamo.
Lei ha problemi gravi di ansia e NON ha problemi cardiologici.

Libera di credermi o meno, ma non puo' pretendere che io stia a ripeterle le stesse cose.
Pertanto io personalmente non le ruispondero' piu'.
E' suo diritto sentire, se vuole, l'opinione di altri Colleghi qui su Medicitalia

Con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#76] dopo  
Utente 334XXX

Buonasera dottore. Cecchini, ha ragione. A volte la mia ansia prende il sopravvento. Volevo farle un'ultima domanda relativa alla mia terapia. In questa settimana il cardiologo mi ha aumentato il dosaggio di congescor, solo per 20 gg. Precedentemente prendevo 2,5 la mattina e 1.5 la sera. Siccome continuo ad avere quei Picchi, specialmente la notte, mi ha aumentato la dose così: 2,5 mattina, 1,25 pranzo, 2,5 la sera. Io ho la pressione un po' bassa di solito ma da ieri riscontro valori troppo bassi ( 66-50)(73-38) . Non mi sento particolarmente male, magari a volte le gambe deboli ma nessun altro sintomo, niente vertigini niente pallore.a volte lo scopro per caso. Io ho comunicato della mia pressione però il cardiologo mi ha prescritto comunque questa terapia per i prox 20 gg. Devo preoccuparmi?

[#77] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei non ha bisogno di alcun farmaco cardiologico.
Non mi chieda pertanto di commentare le opinioni del suo cardiologo.
Si rivolga a lui.

Con questo chiudo definitivamente.
Se vuole chieda altri cardiologi qui su Medicitalia .
Il mio consulto e' chiuso al 76esimo post.(!!!!)

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza