Utente 476XXX
Buonaserata, sono un giovane ragazzo in buona salute almeno credo, giocavo a tennis e mi sono accorto che durante le partite avevo dei tonfi al cuore, un anno fa per questo problema ho eseguito un ecocardiogramma e test da sforzo con esito negativo.
Durante questo anno nonostante la negatività di tali esami continuo ad avere questo problema che spesso per paura interrompo la partita, decido di rivolgermi ad un nuovo cardiologo che mi esegue tali esami :
ECG :bbdx incompleto qrs 115 ms
Ecocardiogramma doppler :nei limiti della norma
Holter 24 h:sporadici Bev morfologia bbsin (16)
Test da sforzo :basale 90 bm 140/90 ero agitato, quasi all acme dello sforzo( 170 bm) terzo stadio di Bruce si registrano ectopie ventricolari in sequenza trigemina morfologia bbsin profilo pressorio leggermente alterato all acme 170/95.
Questa prova da sforzo mi ha spaventato il medico riferisce che l ansia è lo stress della prova mi hanno fatto aumentare la pressione e causare extrasistoli, le ha chiamate extrasistoli adrenergiche, il problema è che leggendo su internet ho scoperto che queste extrasistoli di tale morfologia bbsin da sforzo possono essere spia di displasia e avendo un blocco incompleto della branca destra il. Sospetto aumenta, premetto che l ecocardiogramma è perfettamente normale chiedo :siete concordi a pensare ciò che riferisce il medico che mi ha eseguito l esame o dovrei approfondire con una risonanza magari? Tanti saluti e grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
gentile utente, lei ha degli esami normali.
io non posso vedere i suoi tracciati ma da cio che lei descrive non vedo alcun motivo dimpreoccupazione.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Gentile dottor Cecchini la ringrazio moltissimo, beh mi scusi la mia poca competenza ma delle extrasistoli che compaiono quasi all acme dello sforzo a 170 bm non possono essere spia di qualche problema? Lei ad un suo paziente prescriverebbe una risonanza? Ripeto mi scuso per l aver posto una domanda simile alla precedente ma mi sembra di capire che extrasistoli ventricolari sotto sforzo non sono un buon segno, mi perdoni cordialità.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
tutti abbiamo extrasistoli anche sotto sforzo.
non vedo motivo di,preoccupazione

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Posso chiederle un ultima cosa? Sempre se non risulto invadente però, spero capisca la mia preoccupazione da paziente :la displasia aritmogena non riconosce extrasistoli da sforzo?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei ha una ossessione
lei pensa di avere una dispalsia aritmogena del ventricolo destro
tutto cio che le io le,poteessi dire di tranquilizzante non servirebbe a nulla.
quindi vada a fare una risonanza magnetica cardiaca

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 476XXX

No anzi, io mi fido molto di ciò che dice non mi fraintenda la prego, prima di chiedere un consulto ho visto il medico che risponde solitamente ai consulti cioè lei è so che se dice una cosa è quella.... Io mi fido, sto solo cercando di capire visto che se scrivo su Google extrasistoli da sforzo mi esce displasia aritmogena del ventricolo destro

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ecco allora si affidi a Google e non ad un cardiologo con 35anni di lavoro sulle spalle.

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza