Utente 322XXX
Buongiorno! Sono un ragazzo di 28 anni.
Dal 2012 patisco di extrasistoli con sesazione ipercontratta, intensa,violenta,veloce e del tutto casuale, gastroscopia negativa per reflusso etc.
Troponina I positiva nel 2013 con picco 0.
Da Agosto del 2017 senza una causa apparente ho riscontrato molteplici volte pressioni a riposo molto alte, 120/180 - 100/170 no tachicardia, con extrasistoli molto intense e dolorose, con vita appagante e non stressante.
A seguito di svenimenti e pressioni anche molto basse 60/90 con viso e labbra bianche, ho eseguito una tac coronarica di contrasto a dicembre 2017.
L'esito esclude coronariopatie, fatta eccezione di una placca focale su un sottile ramo sternale, dice ... Non significativa!.

Premesso che i dolori toracici da novembre a dicembre erano intensi, prima di effetturare la tac , per natura lavorativa, ho iniziato a prendere la cardioaspirina.
Circa 5,6 giorni dopo i dolori e i sintomi sono spariti, e mi ero completamente scordato del problema.
Siccome la tac escludeva patologie, ma rilevando un residuo timico 4x2mm sul versante aortico, ho deciso 4 giorni fa di sospendere la cardioaspirina, perché la ritenevo inutile.
2 notti fa, come per magia, è tornato il dolore appena a sinistra dello sterno, ignorato completamente, poche ore dopo ed era intensissimo, continuo e al rilevamento della pressione, risultavano aritmie.Ho quindi ripreso la cardioaspirina e il dolore si è attenuato circa 4 orette dopo, rimanendo a comparsa intermittente, esattamente come quando iniziai la cura.Ora mi domando, come fosse possibile tutto ciò.
Esami del sangue normali, troponina mossa picco 0 , unici valori appena piu alti : emoglobina,eretrociti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non capisco cosa intenda con "troponina mossa picco 0 ".

Per il resto se avverte aritmie programmi un Holter e se vuole ci invii il referto

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 322XXX

Intendevo Troponina I : 0.16 senza curva. Dopo sospensione cardioaspirina
Holter : aritmie da segna passi migrante, extrasistoli ventricolari 20 , sopra ventricolari 67 organizzate in coppie e run e prova a sforzo negativa. Effettuati a ottobre 2017.
La vera domanda è sempre la stessa:
Perché questo dolore è scomparso in cura con cardioaspirina, ed è ricomparso una volta sospeso, con valori di troponina 0.16 se la tac dice : placca focale su sottile ramo settale , non significativa!.
Non dovrebbe giovarmi la cardioasprina, eppure ha eliminato dolori e extrasistoli avvertite per settimane.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Quindi tutto normale, non vedo alcun motivo di preoccupazione, anche perche' il tipo e la durata dei suoi dolori toracici non sono di natura cardiologica.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 322XXX

Non sono per nulla preoccupato, e sono sicuro sia cardiaco il dolore, è lo stesso che ebbi quando trovarono marker cardiaci alterati,con ricovero, come anche in questo caso. Però la troponina rimane stabile, anzi che fare la classica curva. Rimango sempre senza risposta, con la cardioaspirina come unica cosa funzionante... E questa cosa non ha molto senso, a meno che quel focolaio calcificato in realtà è significativo. Come potrei eventualmente chiarire il quesito? Esistono esami piu precisi? Privati o meno. Grazie per le risposte.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se lei e'0 convinto che sia cardiaco e' inutile che mi chieda una parere.
Rimanga delle sue convinzioni.
Io le ho detto il mio parere.
La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza