Utente 463XXX
Buongiorno gentili dottori, ho scritto qui già altre volte e mi avete sempre rassicurato in merito ai miei dolori ma oggi volevo porre un altra domanda..
I miei problemi d’ansia sono nati a luglio 2017 e finiti del tutto a ottobre 2017 ultimamente le sole cose che accuso sono ogni tanto tachicardia notturna con brividi interni e a volte anche esterni e un CONTINUO(dalla mattina appena mi sveglio alla sera che vado a dormire) Dolore al petto localizzato più o meno al centro del petto spostato verso destra!
Premetto che ho fatto varie visite ecg, prova da sforzo,holer cardiaco 48h, rx torace e analisi complete compresa tiroide, tutto negativo ed ora il mio medico di base mi ha cosigliato di fare un ulteriore visita cardiologica e una gastroscopia dato che soffro di reflusso che sto curando con gaviscon advance e omolin 20 mg da una settimana più o meno..
La problematica che mi spinge a fare sempre domande è appunto il mio DOLORE AL PETTO, è possibile che non si riesce a capire da cosa provenga? Posso capire l’ansia che sta facendosi sentire ancora in questo modo ma sono 7 mesi che io dolori al petto ed è possibile che non passi?
Sto andando anche dalla psicologa e ho fatto anche il training autogeno che tutt’ora pratico,ma il dolore non cessa!! Grazie in anticipo per la risposta!

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Caro signore,
è evidente a seguito di tutte le indagini che ha effettuato che il suo dolore non può essere cardiogeno.
Potrebbe dipendere dal reflusso ma da come lo descrive a me sembra che lei abbia dei problemi a livello delle articolazioni sterno - costali che sono di pertinenza di un Fisiatra o di un Ortopedico.
Specialisti che potrebbero aiutarla molto nel risolvere il suo problema.
Solo a diagnosi fatta lei potrà trovare tranquillità: diversamente la psicoterapia è una perdita di tempo e il training autogeno serve davvero a poco.
Lei non è un cardiopatico e non soffre di angor.
E' un ansioso e poichè l'ansia è una malattia va curata con appositi farmaci prescritti dall'apposito specialista.
Intanto vada dal Fisiatra e poi ci faccia sapere.
Non ha nessun infarto in atto.
Buona domenica.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Grazie mille dottore per la tempestiva risposta, ma è possibile che un dolore così insistente e costante possa essere di natura muscolare?
Questo proprio non me lo spiego, nessun dottore mi ha parlato di dolore muscolare ma solo di conseguenze legate all’ansia!
Le farò inoltre sapere l’esito della gastroscopia e della visita che effettueró a fine febbraio!
Ho 21 anni e studio infermieristica quindi ho una vita molto sedentaria per via dello studio!

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
...Ed ha probabilmente una postura errata che le causa il dolore di cui si lamenta.
Questo nessun medico o collega infermiere glielo aveva prospettato?!
L'ansia può amplificare la percezione del fastidio ma non determinarlo.
Dia retta vada dal fisiatra.
In ogni caso quando volesse informarmi sarà un piacere interagire con lei su questo post.
Buona serata.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 463XXX

Buongiorno Dottore, scusi il disturbo ma volevo farle sapere che da ieri ho dei fortissimi dolori a braccio,schiena (parte alta) e collo non riesco a capire come mai i dolori siano cosi forti e riescano a compromettere i miei movimenti dato che se mi muovo anche solo di poco provo ancora più dolore di quanto ne provo stando ferma,ho pensato che forse potrebbe essere la cervicale che si è infiammata con il freddo ma non capisco però perchè sono peggiorati anche i miei soliti dolori al petto e si sono spostati anche nella parte sinista! Stanotte è stata tragica non sono riuscita a dormire un secondo dal dolore e mi sono molto preoccupata.. Cosa posso fare per sentirmi meglio? Non posso neanche stare seduta sulla sedia perchè la schiena mi fa davvero molto male!
Il fisiatra questi giorni non c’è quindi non posso prendere appuntamento.
Lei cosa mi consiglia?
Mi scusi ancora per il disturbo
Buona giornata

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
è opportuno che vada dal suo Curante che dopo averla visitata potrà prescriverle un banale antiinfiammatorio.
Resta inteso che appena ritonerà il Fisiatra dovrà farsi valutare perchè lei necessita anche di adeguati esercizi che solo un Medico Fisiatra può stabilire con una valutazione non telematica.
Saluti cari.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 463XXX

Gentile Dottore buonasera,le volevo dire che da almeno una settimana sto soffrendo molto di insonnia, la notte non riesco mai a dormire nonostante io ci prova ma prima delle 4.30-5.00 del mattino niente..poi mi addormento per disperazione perchè sono esausta e ho troppo sonno!
Credevo che il problema erano i miei dolori al petto che vanno e vengono e i miei dolori al braccio sinistro, ma mi sono resa conto che anche in situazione di tranquillità non rieso per niente a dormire.. Inoltre sento i miei battiti continuamente all’orecchio cosa che prim non mi succedeva mai.. me li sento sia se mi giro verso destra che verso sinistra e poi se sono a pancia in su li sento nel petto e nel collo!
Può dipendere da questo l’insonnia?
Vorrei riuscire a dormire perchè tutto questo mi rende diffice affrontare poi tutta la giornata!
Inoltre ho sempre bocca e labbra secche e dolori diffusi!
Cosa potrei fare per stare tranquilla almeno la notte? Scusi il disturbo la ringrazio anticipatamente
Buona serata