Utente cancellato
Salve Dottore. Ho un dubbio che mi attanaglia e avrei bisogno di una sua risposta che per me è molto rassicurante. Volevo chiederle se una o più extrasistoli (avvertite, mentre contavo le pulsazioni, come un battito che anticipa nettamente) può essere pericolosa ed innescare un'aritmia oppure per far sì che succeda ciò un cuore deve presentare migliaia di extrasistoli ventricolari pericolose. Sono un soggetto ansioso e do molta importanza al mio cuore. A volte mi capita di avvertire qualche strana extrasistole e mi chiedevo se, anche se fossero 3 o 4 in una giornata, potevano essere pericolose ed innescare aritmie (è vero che ne sono pochissime ma potrebbero essere di quelle morfologicamente più pericolose?) oppure questa eventualità dipende da una quantità maggiore di extrasistoli. Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Guardi, smetta di stare a misurarsi il polso perchè questo non fa altro che alimentare in maniera immotivata la sua ansia. Lei ha sempre più bisogno dell'aiuto di uno psicoterapeuta e se già è in cura gli riferisca delle sue paure. Noi cardiologi non possiamo fare nulla per lei e qualunque risposta da parte nostra non farebbe altro che peggiorare le cose.
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
436487

dal 2018
Grazie dottore. Come anche da lei consigliatomi, ieri sono stato dallo psichiatra che mi ha prescritto una terapia con frontal gocce la mattina e cipralex gocce dopo pranzo( per attacchi di panico e ansia generalizzata) Ora leggevo sul bugiardino che questo tipo di farmaci possono causare aritmie in seguito ad un allungamento del QTc e questa cosa mi ha alquanto preoccupato, perché sto andando a curare proprio un disturbo dipendente da questo tipo di paura (ossia di aritmie gravi.. Paura scaturita da un caso di morte improvvisa in famiglia). Ora mi chiedevo se ci fosse davvero tutta questa pericolosità ad assumere questo tipo di farmaci e se è il caso di tenermi sotto controllo durante la terapia. Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Aritmie gravi ????
ma cosa dice....
Guardi se lei continua cosi' e' irrecuperabile. Per il QT i problemi maggiori sono per chi di base ha gia' questo intervallo lungo (e non e' suo il caso). Differentemente basta fare un ECG di controllo durante la terapia per confermare che tutto e' ok.
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
436487

dal 2018
La ringrazio dottore. Perdoni le mie domande ma sono in periodo un po particolare e sono in cerca di continue rassicurazioni dal punto di vista cardiologico. Mi permetta un'ultima domanda: mi conviene fare un ecg dopo circa un mesetto dall'inizio della terapia o prima? Grazie

[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Dopo
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica