Utente 488XXX
Buongiorno,
ho 68 anni, mi curo l' ipertensione con valori massima -minimina alti da quando avevo circa 40 anni, prima con un solo medicinale mezza pasticca , poi sono diventati da circa 10 anni due ed ora da 4 anni tre , lobivon 5 mg una pillola al mattino, per la sera coverlam 1 pastiglia 10mg/5mg .
I valori mi sono stati trovati anche 160/100/90 da medici in ospedale...il mio medico di base non ha mai trovato valori eccezionalmente alti in ambulatorio, TUTTE LE VOLTE CHE MI misuro da solo la pressione con un apparecchio SANITAS a rigonfiamento fascia automatico che a volte rileva anche una aritmiea non ho mai visto valori eccezionalmente altti MA A GENNAIO PER LAPRIMA VOLTA SONO ANDATO IN OSPEDALE AL PRONTO SOCCORSO DI SERA poichè avevo avuto una speci di collasso dopo cena verso le 21,00.
LA SENSAZIONE CHE PROVO è di un qualcosa, un malessere strano, che mi sale verso la testa non riesco a tenermi in piedi sembra che mi stia venendo uno svenimento, un abbandonarmi delle forze e corro a buttarmi disteso sul letto, dopo qualche istante, fortunatamente passa e mi lascia un leggero intontimento, paura e difficoltà deambulatoria, credo, poichè faccio fatica a tenermi in piedi.
QUESTI EPISODI avvengono sempre di sera tra le sedici e le 22,00. DURANTE IL GIORNO misuro la pressione e i valori sono spesso al di sotto dei 120/80/80 , ho misurazioni anche di 113/68/68. Una cosa che registro sono i battiti che sono quasi sempre bassi vanno spesso da 50 a 80 mentre in alcuni momenti arrivano anche superiori a 100.
Premetto che da anni faccio ogni giorno tranne a volte con qualche pausa di qualche giorno , tra i 9 e i 15 km di camminata veloce tra i campi e qualche volta ho percorso in un mese anche 1000 km a piedi .
Dopo il ricovero al pronto soccorso di gennaio sono andato da uno specialista privatamente che mi ha sostituito il COVERLAM CON BIVIS 20mg/5mg e mi ha rilevato dall'elettrocardiogramma un BBD ( i precedenza avevo fatto una ecocgrafia al cuore che non ha evidenziato problematiche)che si è verificato da un anno e che tutti mi dicono di nonpreoccuparmi perchè è benigno. Invece io sono molto preoccupato perchè i miei elettrocardiogrammi sono stati sempre perfetti fino all'anno scorso.
Comunque da Gennaio ed anche con il cambio di medicinale quella che io credo,paziente e non addetto ai lavori, sia una crisi ipertensiva di pressione alta , che il cardiologo dice sia invece crisi di pressione bassa tanto che mi ha chiesto di prendere il lobivon metà pastiglia, QUESTE CRISI SI SONO VERIFICATE PIù VOLTE ALL'IMPROVVISO qualsiasi cosa stessi facendo sia che stessi seduto, sia che stessi affaccendato in casa. Mi è stato proposto un Holter ecg 24 ore per definire il problema. Lei cosa ne pensa e cosa mi consiglierebbe prima che me ne vada allaltro mondo improvvisamente senza sapere di cosa sono malato. Ah! soffro anche di "cervicale" con leggeri sbandamenti quando si infiamma. Cordialità. Pas

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Più che un Holter ECG io farei un monitoraggio pressorio di 24 ore (anche detto "Holter pressorio") per vedere come varia la pressione nell'arco della giornata.
Comunque non credo che lei rischi di andare all'altro mondo improvvisamente!
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Buongiorno, grazie, gentile Dottoressa, grazie per la tempestiva risposta , anche se devo dissentire sul fatto che dice a proposito del mio timore, poichè è inimmaginabile ciò che si prova in queste crisi , improvvise, se non si è attori, da profano, comunque ho chiesto ed ho prenotato, passando per ipocondriaco ansioso, ambedue i tipi di l'holter 24 ore , quello della pressione e l' ECG dinamico.l'uno il 16 Aprile e l'altro il 4 maggio. Le scriverò l'esito. Saluti e Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Grazie a lei per l'apprezzamento. Quanto al fatto che non sia d'accordo con me vorrei chiarire una cosa.
Io non dubito che lei abbia dei sintomi che le fanno TEMERE di morire; da medico, le volevo solo dire che non credo che ci sia un CONCRETO rischio di morire improvvisamente.
Quindi la mia frase "non credo che lei rischi di andare all'altro mondo improvvisamente!" non è assolutamente in contrasto con il suo malessere e il suo pensiero "è inimmaginabile ciò che si prova in queste crisi , improvvise, se non si è attori".
Chi soffre di attacchi di panico, per esempio, sta malissimo e ha la netta sensazione di essere in punto di morte. Ma NON muore.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#4] dopo  
Utente 488XXX

Grazie ancora. Lungi da me l'intenzione di irritarla. Probabilmente in queste crisi c'è anche una componente ansiosa ma la mia mente, razionalmente, cerca di capire e spiegarsi cosa origini i fatti contingenti ipotizzati in un probabile aumento/diminuzione pressiorio non immaginando che la causa possa essere commista ad un attacco di panico generato dalla paura di morire, in modo improvviso, nel momento in cui avverto di non riuscire a controllare la situazione, ma al di là dell'esito degli esami che farò, che ho già fatto almeno altre due volte almeno quello del controllo pressione 24 ore e che mi è parso anche molto falsato, allora ,poichè quell'apparecchio, durante il giorno mi faceva sobbalzare ogni volta che si metteva in funzione, di notte mi ha fatto dormire scomodamente e poco,creandomi sussulti ogni volta che funzionava, e in momenti in cui non mi accadevano queste crisi, che da gennaio invece sono sistematiche, il problema resta : come bloccare queste crisi? per poter condurre una vita normale? poichè sono single ed incapace in quei momenti di prendere delle decisioni.
Comunque non voglio essere di anticipo nonostante la mia scetticità. Ah1 dimenticavo di dire che non uso sale aggiunto da sempre tranne quello che non riesco a controllare esistente nei prodotti acquistati e sono in sovrappeso imc 29 nonostante non sia un sedentario forse mangio troppo e male. Grazie e saluti cordiali.

[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Forse non mi sono spiegata bene (di nuovo). Non ho detto che lei abbia attacchi di panico: quelli sono un esempio della discrepanza tra sensazione SOGGETTIVA di stare malissimo e di essere in punto di morte, e il rischio REALE, OGGETTIVO di morire davvero. Intendevo solo rassicurarla del fatto che anche se lei ha degli sbalzi di pressione (che vanno sicuramente valutati e curati adeguatamente) non corre un serio rischio di morire improvvisamente.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#6] dopo  
Utente 488XXX

Buongiorno,
Gent.ma Dott.ssa, dopo aver fatto l’holter pressorio 24 ore e l’ecg holter 24 ore.
Per quanto riguarda il primo leggo e scrivo testualmente la diagnosi:
Dati adeguati per la valutazione.
Valori sistolici discretamente controllati dalla terapia
Valori diastolici notturni e mattutini non sufficientemente controllati
Dipper

Holter ecg :
Assenti sintomi cardiovascolari.
Ritmo sinusale.
Regolare escursione della FC in relazione al ciclo
Nictemerale.
5 extrasistoli sopraventricolari isolate e 1 tripletta.
Assenti pause patologiche.
PQ in limiti.
QRS 120 msec (portatore di BBD).
QTc in limiti.
Assenti variazioni significative della fase di ripolarizzazione.

Comnque se la può aiutare nella valutazione , DEVO DIRE CHE AL MATTINO dalle 12,13 quando è iniziato il monitoraggio pressorio , cioè appena messo l’apparecchio, ho percorso circa 8 km a piedi per tornare dall’ambulatoio a casa e la stessa cosa ho fatto il mattino dopo per andare a toglierlo. Mentre ho trascorso la giornata tra faccende di casa, computer ed altre cose compreso guardare la TV.
Lo stesso tipo di giornata ho concluso con l’apparecchio per l’holter ECG.
Cordiali saluti.