Utente 422XXX
Buongiorno,
10 giorni fa ( dopo una corsa di 10km, circa 1h) alla fine ho accusato un malessere. Forte sudorazione, frequenza cardiaca fissa intorno a 100 e ad ogni minimo movimento tendenza a salire intorno a 160 battiti associato a una oppressione al petto lato sx, ma sopportabile.
Dopo 40 minuti visto che le condizioni non miglioravano, mi sono recato pronto soccorso e ricoverato presso la cardiologia.

Sono stato sottoposto a vari ECG,Esami ematici, Ecocardiogramma, Coronarografia, Ecografia all'addome.
Coronografia: lieve ateromasia dell'arteria interventricolare anteriore media e del ramo diagonale. Alla luce di tale dato, riteniamo che il rialzo enzimatico e la sintomatologia associata possano essere relate ad uno sproporzionato aumento del consumo di O2, nel corso di un episodio di verosimile tachicardia parossistica, dovuto alla combinazione con una lesione ai limiti della significatività sul ramo diagonale. Per il momento non riteniamo pertanto che esista indicazione al trattamento di tale lesione. Per prudenza, si eseguiva ecografia all'addome, che risultava sostanzialmente nella norma.

Diagnosi: nStemi successivo a tachicardia da verosimile discrepanza fra apporto e consumo, in paziente con sindrome Wolff Parkinson White.
Considerazione del quadro clinico, si ritiene utile uno studio elettrofisiologico per eventuale ablazione transcatetere.
Indirizzo terapeutico:1 compressa acito acetilsalicidico 100mg e 1 compressa al dì Bisoprololo da 1.25.

Sono una persona che svolge attività fisica con frequenza due volte a settimana (corsa per 1h) la mia frequenza cardiaca in condizione da seduto in ufficio, piccoli spostamenti o a tavola é inferiore ai 60 battiti al minuto.
In questi giorni che sto prendendo il Brisopololo 1,25 i miei battiti in condizioni analoghe sopra descritte sono mediamente intorno 40/45 al minuto, durante la notte scendono anche a 38. Sono preoccupato di questo cambiamento o motivo di esserlo? devo continuare a prendere il Bisoprololo?
Durante la giornata ho alcuni episodi di vertigini.
Cos'é l'ablazione transcatetere?

Certo della vostra attenzione
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei ha avuto un infarto ed ha una anomalia congenita del sistema elettrico del suo cuore.
Quest ultima puo essere trattata con una tecnica che consiste nell infilare una donda dai vasi dell infuine per bruciare , per cosi dire, la via anomala.
Vieme fatto in anestesia locale.
Per il momento lei deve fare una vita di relativo riposo, camminando e sefuendo la terapia che
e hanno,prescritto. Tra circa un mese le rifaranno la prova sotto sforzo per valutare la situazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 422XXX

Buonasera dottore,
la ringrazio per la sua celere risposta e per avermi dedicato la sua attenzione.
Scusi se insisto in merito alla frequenza cardiaca bassa dovuta all'uso di bisoprololo. Ma valori cosi bassi di battiti cardiaci sono accettabili?
grazie.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono ricercati per far lavorare meno il suo cuore
Anche delle sttinened AC grassi omega tre sarebbero raccomandabili anche con valori lipemici normali

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 422XXX

ancora grazie per la sua celere risposta.