Un battito cos basso

Buona sera, sono un ragazzo di 38 anni, non faccio sport e non prendo nessun farmaco,a seguito di numerose tachicardie lo scorso marzo mi sono sottoposto ad ablazione per rientro nodale. Dopo intervento ho preso per 30 gg cardioaspirina, a distanza di 15 gg ho fatto elettrocardiogramma e holter e tutti nella norma e avrò visita di controllo a luglio . Ho notato che da qualche tempo il mio battito a riposo va sempre sotto i 60, ovvero dai 50 ai 56, di notte anche intorno ai 45, in quest ultimo caso la mattina mi sveglio con mal di testa , anche se pressione e’ ok 135/85. Anche prima dell ablazione in rare occasioni di notte il mio battito scendeva sotto i 60. Mi chiedo se è normale avere un battito così basso e se e’ pericoloso o può creare problemi ? Inoltre , il mio dubbio e’ che sia stata l ablazione a crearmi questo battito basso, può essere presa in considerazione tale ipotesi ? Grazie mille .
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Non c e alcun nesso tra la bradicardia e la cefalea.
Dopo l ablazione si norano spesso queste bradicerdie che durano qualche serrimana, assolutamente NON pericolose
arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore, la ringrazio per la cortese risposta. Volevo solo precisare che sono passati due mesi dall ablazione , quindi posso stare tranquillo lo stesso , sono dei postumi post ablazione che andranno via ? Anche questa notte il mio cardio telefono ha rilevato per 20 minuti batti tra i 50 e 54 dopo di che batti per un paio di minuti a 120 per po scendere a 60. Mi scusi se sono ossessivo , ma in passato mi dicevano che era ansia e non avevo nulla, per due anni ... fino al giorno in cui ho avuto 200 battiti e un medico ha riscontrato il problema . Grazie mille in anticipo per la sue risposte . Cordialme
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Non si preoccupi, sono frequenze normali dopo una ablazione

Arrivederci
[#4]
dopo
Utente
Utente
Perfetto, allora mi tranquilizzo. Se non oso troppo le chiedo un suo ultimo parere: secondo lei e’ posso sottopormi ad holter da sforzo dopo 75 giorni dall ablazione? . Grazie e buona giornata .
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Un ECG sotto sforzo...
certamente , anche una settimana dopo puo fare una vita normale
Arrivederci
[#6]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore,
le chiedo se è possibile donare il sangue (sono un donatore da più di 15 anni) dopo 4 mesi da un ablazione da rientro nodale.
Nel ringraziarla, le invio cordiali saluti.
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Certamente

Cecchini
[#8]
dopo
Utente
Utente
grazie e buona serata.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Egregio Dottore,
Mi scusi se ne approfitto della sua professionalità e cortesia per chiederle un parere in merito . Premetto , come già detto in quesiti precedenti che lo scorso marzo mi sono sottoposto ad ablazione da rientro nodale, da allora ogni tanto ho della bradicardia , episodi anche a distanza di giorni , durante la giornata è di notte con valori al di sotto dei 50 bpm. Questa notte mi sono svegliato a causa di una sensazione di mancanza di area e con un lieve giramento di testa , ed ho notato, attraverso il cardio telefono , che il mio battito era di 40bpm ( per circa 10 minuti). Lo scorso mese ho messo holter ed ho fatto ecg da sforzo, tutti nella norma. Le chiedo solo se è normale, ovvero fisiologico ,avere il battito basso nel mio caso . Nel ringraziarla le invio cordiali saluti .
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Sono valori assolutamente normali.
Arrivederci
[#11]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dott. Cecchini,
sono imbarazzato a richiederle un ulteriore parere, tra l‘altro con una sua già risposta in passato, mi permetto di ricontattarla per evitare che la mia mente si faccia “paranoie” o mi crei ansie inutili e prive di fondatezza.
Premetto, come già detto nelle mie precedenti richieste, ad inizio marzo di quest’anno mi sono sottoposta ad un ablazione da rientro nodale presso il Policlinico di San Donato Milanese, quello che mi preoccupa è che da dopo l’intervento il mio battito non si è completamente normalizzato. Ho spesso delle tachicardie (120-150 bpm) non alte come prima della ablazione in cui avevo anche 180-200 bpm, ma quello che mi preoccupa di più è la comparsa della bradicardia. Durante la giornata ho dei battiti che vanno dai 37 ai 45 bpm con una durate di qualche minuto e la notte con durate più alte (15-45 minuti); inoltre, non so se tutto questo possa esere anche collegato alla sensazione di stanchezza ed a continui mal di testa, soprattutto di mattino. Ho fatto ECG, anche da sforzo, ma non hanno rilevato aritmie
.
Le chiedo pertanto, una sua riassicurazione in merito, ovvero un suo ennesimo parere sul mio disagio.

Nel ringraziarla anticipatamente le invio cordiali saluti.
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Mi scusi , che ritmo e' descritto sull Holter quando lei ha 120-150 bpm?
Puo' fare copia ed incolla del referto dell' Holter?

grazie
[#13]
dopo
Utente
Utente
non riesco ad incollare l'immagine, comunque le scrivo il tutto:
"Ritmo sinusale con FC media 76/min (range 48-138)
Non si sono rilevate aritmie"

Grazie
[#14]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi, naturalmente il giorno che ho messo l'Holter non ho avuto battiti elevati o bassissimi ... Di solito, mentre ho questi disagi, misuro i battiti dal polso o attraverso il cardiotelefono.
Grazie
[#15]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
quindi ha un holter normale. si tranquillizzi

cecchini
[#16]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua riassicurazione, quindi considero nella normalità queste oscillazioni dei battiti.
Buona serata.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dottore,
La ricontatto nuovamente per un suo consiglio comportamentale . Come già detto lo scorso marzo ho fatto in ablazione da rientro nodale , adesso ad un movimento brusco o con una forte emozione il battito schizza a 135/140 bpm, esempio oggi sono andato a trovare un parente malato e mi è venuta una tachicardia con battiti a 140, ho effettuato elettrocardiogramma con cardiotelefono e mi dava anche aritmia . Pertanto le chiedo se ci sono delle tecniche o procedere comportamentali per evitare tali situazioni . Nel ringraziarla anticipatamente le invio cordiali saluti .
[#18]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Che significa "mi dava anche aritmia?", che referto le hanno dato dal cardiotelefono?

Banali ansiolitici penso potrebbero esserle utili

Arrivederci
[#19]
dopo
Utente
Utente
E’ possibile inviarle un allegato in pdf? Le invio il referto, gentilissimo .
[#20]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Se vuole me lo puo' inviare alla mia posta elettronica a patto che sia completo di nome e cognome data e timbro del luogo di esecuzione dell'esame altrimenti, per motivi medico legali, non potro' esprimere alcuna opinione

cecchinicuore@gmail.com
[#21]
dopo
Utente
Utente
Le ho inviato email . Grazie
[#22]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
non ho ricevuto alcunche'....
[#23]
dopo
Utente
Utente
Le ho rimandato nuovamente l email .
I valori riportati sono:
HR (bmp) 112
PR (s) 0,300
QRS (s) 0,55
QT (s) 0,275
QTc (s) 0,378
[#24]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
La sua mail non arriva, srtanamente.
Provi con:

cecchinicuore@gmail.com
[#25]
dopo
Utente
Utente
Rinviato, mi faccia sapere se questa volta le e’ arrivato. Grazie

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test