Utente 488XXX
Buongiorno Dottori,
Premetto che, come menzionato nell unico altro consulto da me richiesto, sono normopeso, non fumatore, non bevo e svolgo un tipo di dieta e vita salutare, pratico da poco ( dopo un interruzione durata qualche mese) uno sport aerobico in maniera moderata..faccio camminata veloce/jogging 2/3 volte a settimana.
Volevo chiedere parere riguardo a 2 “sintomi”:
1) Ho notato che durante il rapporto sessuale o situazioni di eccitamento mi capitano delle extrasistole con accelerazione del battito accentuata a volte ...legate a questi momenti e che si interrompono subito dopo la cessazione degli stessi.
2) Ho altresì notato che al termine dell’atto sessuale, immediatamente dopo l’orgasmo, il mio battito cardiaco rallenta molto ( fatto documentato non da un mio auscultare i battiti cardiaci durante L atto dato che sarebbe totalmente inaffidabile , ma fatto documentato da un dispositivo elettronico -un orologio da polso conta battiti cardiaci che ho acquistato per la mia attività sportiva. Accidentalmente , guardando L orologio, ho visto come immediatamente dopo L orgasmo i battiti siano passati improvvisamente da 85-87bpm al momento del orgasmo.. fino a 58-60bpm appena terminato L orgasmo... con una sensazione di “ giramento di testa “, o per meglio dire di variazione di pressione alla testa. I battiti poi tornano dopo qualche minuto a 80bpm.
Ho notato che una sensazione di battito molto lento.. capitava anche durante allenamenti pesanti che eseguivo anni fa in palestra. Nel momento in cui eseguivo un esercizio di sollevamento pesi estenuante .. nell atto più pesante dell esercizio .. sentivo un extrasistole e poi il cuore era estremamente lento ma allo stesso tempo con battiti molto “ forti “..potenti . Una sensazione di battito rallentato fortemente avveniva in passato anche in momenti di forte eccitazione o di forte spavento/rabbia.
Qualche mese fa Ho eseguito ecg a riposo, test da sforzo con cicloergomometro e holter 24ore a 12derivazioni ( analisi prescrittemi in un centro di cardiologia molecolare specializzato per un sospetto qt lungo) e tutte le analisi hanno dato esito positivo ,non registrando ne aritmie ne QT lungo fortunatamente. Ho altresì eseguito un ecocardiogramma di controllo risultato perfetto..ho inserito i dati dello stesso nel post precedentemente da me pubblicato . Anche altre analisi eseguite in passato , holter cardiaci , non avevano mai riscontrato aritmie. L unico appunto era una mia tachicardia non accentuata ( tant è che nessun cardiologo mi ha prescritto farmaci ) e legata ad un mio habitus ansioso.
Ora dati i sintomi descritti e le analisi eseguite in passato, volevo sapere se quanto da me descritto è “ normale “ o se è sintomo di qualche patologia non rilevata.
Vi ringrazio della cortese risposta,

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Totalmente normale comportamenti della frequenza.
meno normale è monitonarsi i battiti durante un afto sessuale.

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 488XXX

La ringrazio per la rapidissima e concisa risposta Dottor Cecchini.
Come sempre, avendo letto vari consulti su questo sito, noto che giustamente laddove vi sia motivo di preoccupazione Lei indica senza inutili preventivi allarmismi se e quali tipi di approfondimenti diagnostici eseguire, Mentre in caso contrario ( come il mio in questo consulto ) Lei commenta in modo conciso e diretto la normalità della situazione senza sprecar parole e parole per spiegare nel dettaglio una situazione che essendo fortunatamente normale non necessita di alcuna spiegazione ulteriore.
Nuovamente un grazie,
Cordiali saluti