Utente 304XXX
Buongiorno.

Sono una donna di 29 anni, scrivo perché non vorrei far perdere tempo ad un cardiologo.
Premetto che soffro di pressione bassa per la quale non ho mai fatto niente da quando ero ragazzina.
Chiedo scusa in anticipo se non riesco a spiegarmi bene, purtroppo neanche io ho capito bene cosa è successo.
Due notti fa mi sono sdraiata a letto ed ho sentito un dolore al cuore accompagnato da un battito forte, per qualche secondo non sono riuscita a respirare e poi ho sentito dei battiti forti e veloci. Questo per due volte di seguito. Mi sono messa in piedi ed ho provato a respirare a fondo fin quando il battito non ha rallentato. Ho pensato immediatamente ad ansia o stress.
Purtroppo ieri sera è successo di nuovo e oggi ho un forte senso di oppressione e peso sul petto con pesantezza al cuore e respirando.

La cosa che mi preoccupa è che in famiglia, sia da parte di padre che da parte di madre c'è familiarità per malattie cardiache con infarti da parte di nonni in giovane età e madre che prende pastiglie salvavita e pressione molto alta.
Sono molto titubante sulla visita cardiologica ma mio marito insiste è vorrei evitare di contattare medico o addirittura andare al pronto soccorso inutilmente.

Potrei chiedere consiglio?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei ha presentato qualche extrasistole fastidiosa.
Il dolore che descrive non pare proprio di tipo cardiaco sia per tipo che per durata.

si tranquillizzi

cordialmente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza