x

x

Problemi alla Deglutizione e Disfagia

Buongiorno,
vi contatto per descrivervi un problema che mi riguarda dall'inizio di quest'anno. Ho 26 anni.

Il 28 gennaio, dopo aver letto un articolo di giornale riguardante una ragazza soffocata con un boccone di cibo, inizio a sviluppare una fobia nel deglutire cibi solidi. Mi alimento a forza e sviluppo un forte stress. cosicché il 4 febbraio mi reco dalla guarda medica, descrivendo il mio problema [difficoltà nel deglutire, senso di nodo in gola, forte stess]. mi prescrivono un medicinale. Inizio la cura e SUBITO [dal lunedì successivo] sembra funzionare.

Sono più rilassato e mangio normalmente. Ricado un po' nella problematica il 3 marzo quando durante la notte precedente, sento nel sonno di non riuscire più a deglutire a vuoto.

Da quel momento faccio caso di nuovo alla gola e deglutisco non più in maniera automatica. Non sento più la fame, mangio a forza, e ogni tanto sento che mi va per traverso qualche cibo solido (biscotti, ecc,,,). Dopo mangiato ho anche delle lievi Extrasistole che partono dallo stomaco. Vivo nello stress più totale. Essendo anche abbastanza ipocondriaco, penso sempre al peggio.

Dopo il 3 aprile [giorno della gastroscopia] il problema alla deglutizione si attenua, e non ci faccio più caso. Dal 14 aprile noto un battito accelerato abbastanza marcato, e concentro il mio terrore su un possibile infarto. Mi misuro spesso le pulsazioni e alla fine il mercoledì successivo faccio una visita cardiologica. INIZIO A FISSARMI sulla possibilità concreta di avere un infarto.

dal 27 aprile, sento di nuovo problemi alla deglutizione e penso a questo [dimenticandomi il discorso tachicardico]

A questo punto non riesco più a capire se sto somatizzando tutto ciò che ho sviluppato psicologicamente o se alcuni sintomi sono causate da elementi di disturbo organico.

Ho fatto VISITE:

1 visita otorinolaringoiatra [con laringoscopia] [NEGATIVA]
2 visite gastroscopiche [con gastroscopia ANNESSA] [NEGATIVA]
1 visita CARDIOLOGIA [Rilevata una tachicardia sinusale a riposo, che se persistente può essere curata con una blanda dose di betabloccante]
1 RX TORACE [tutto nella norma, cuore e polmoni ok]
1 visita neurologia [tutto ok, non ci sono danni al sistema nervoso centrale]
1 visita PSICHIATRICA [rilevata ansia da curare, secondo lei, con alcuni medicinali].

Posso stare tranquillo secondo voi [dal punto di vista organico]?

Cosa ne pensate? A presto
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,1k 1k 13
Deve seguire i consigli dello psichiatra!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi, dopo tutte le analisi e le visite fatte, se ci fosse stato qualcosa di organico sarebbe emerso?

Grazie in anticipo per la risposta
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,1k 1k 13
SOLO ANSIA!

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio