Utente 321XXX
Gentili Cardiologi sono un maschio di 30 anni, 168 cm x 65 kg. Per motivi di ansia e blocco della performance sessuale assumo sildenafil 25mg alla bisogna da circa un anno e mezzo, in media una volta alla settimana, a volte ogni due settimane, preferibilmente il sabato sera.
Faccio palestra 2 volte a settimana, per il resto una vita sedentaria, e fumo una sigaretta il sabato, quando offerta.
Dopo l'ultimo sabato sera in cui avevo assunto sildenafil, un lunedì mattina ho avvertito come un "tuffo al cuore" e non so se fosse l'ansia o la reale sintomatologia, ma mi sono sentito quasi mancare, sono andato avanti per qualche giorno ma a quella sensazione isolata e breve si è aggiunta una buona dose di panico, e gli episodi si sono ripetuti altre due o tre volte accompagnati da paura e tachicardia.
Ho effettuato una visita cardiologica con ECG dopo circa una settimana, ed il medico ha detto che all'auscultazione i toni erano nella norma, mentre all'ecg era tutto nella norma tranne una piccola "onda u" segno di una anomalia della ripolarizzazione ventricolare, mi sembra in qualche derivata precordiale. Il fatto che fossi leggermente spaventato vdurante l'esame può avere influito? Può essere colpa dell'uso di sildenafil? Ho letto in una pubblicazione che può causare anomalie dei canali del potassio, può essere questo il caso? Conviene smettere immediatamente l'uso?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il sildenafil così come il taladafil fa solo bene al cuore ed ai vasi
Ci sono pochissime controindicazioni.
Aumentano tutti la frequenza cardiaca essendo vasodilatatori ma niente più

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza