Utente 313XXX
Gentilissimi specialisti.

Volevo chiedere un'informazione.
l'altro giorno ho eseguito un ecocuore, e mentre il cardiologo lo eseguiva gli dissi che ogni tanto(massimo 2 volte al giorno) avverto la classica sensazione dell'extrasistole, cioè quella sensazione come se il cuore saltasse un battito... lui però mi ha detto che ne vedeva abbastanza già in pochi secondi, ma che evidentemente erano asintomatiche (io non avvertivo nulla).
Dato che soffro di MRGE con dolore toracico simil cardiaco il mese scorso ho eseguito una miocardioscintigrafia risultata ovviamente nella norma.
Inoltre sono affetto da osas per un prolasso del palato per cui attualmente sono in trattamento con terapia ventilatoria in attesa di sottopormi (forse) a trattamento chirurgico.
Volevo chiedere due cose...
Un paio di anni fa mi sottoposi ad holter ecg 24h perché di extrasistoli ne avvertivo davvero tante, ma risultò un numero bassissimo, meno di 60 in 24h... sarebbe il caso di eseguirne un altro nonostante durante lo sforzo queste non si presentino?
Inoltre, dato che il cardiologo ne rilevava varie asintomatiche, la sensazione che io avverto (che penso sia extrasistole) potrebbe essere altro come ad esempio F.A.?
Spesso mi capita che nelle ore dopo i pasti io avverta una sensazione di pienezza nella zona cardiaca, come se a sinistra del cuore ci fosse un pallone (ernia iatale?).

Vi ringrazio anticipatamente

Buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
cominciamo col dire che prescrivere una scintigrafia miocardica a 28 anni in assenza di sospetti clinici è semplicemente folle: si espone un giovane a radiazioni initili.

Seconda cosa non vedo coa c entrino le extrasistoli con la fibrillazione atriale.

esegua se vuole un Holter cardiaco.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Salve dottore.

La ringrazio per la risposta.
La scintigrafia mi fu prescritta perché la prova da sforzo era negativa per alterazione del tracciato ma positiva per sintomatologia che mi si presenta anche spesso ed è caratterizzata da dolore toracico, irradiazione a giugulo e mandibola e braccio sinistro, ma senza angor.
Però, dato che ho una netta familiarità (nonno paterno deceduto a 39 aa per patologia cardiovascolare non definita, nonna paterna ipertesa sottoposta ad intervento per aorta toracica e addominale,
nonno materno deceduto prima dei 60 aa per ictus, fratello di mia madre ictato a 56 aa, altro fratello di mia madre ipertesto fin da giovane), il cardiologo voleva assicurarsi che fosse tutto negativo...

La ringrazio per la risposta.