Utente 432XXX
Salve, parlo per conto della mia partner 18enne: soffre di tachicardia atriale e ventricolare.
Correlato a ciò prende farmaci quali Almarythm, cortisone, Beta bloccanti (Lobbivon credo) e altri integratori.
Tempo fa andò a fare un controllo e un dottore le disse all’ultimo secondo e in maniera sfuggente che in relazione a questi farmaci non può prendere pillole anticoncezionali nell’eventualità di rapporti.
Dato che non è un ricordo molto sicuro allora ci rivolgiamo qui.
Sappiamo che dipende da storia clinica a storia clinica, ma può veramente accadere che una pillola anticoncezionale non può essere presa in quanto potrebbe entrare in contrasto con altri tipi di pillole per altre funzioni?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Spero davvero che la sua partner diciottenne non assuma quella massa informe di farmaci.

La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 432XXX

Si riferisce ai farmaci per il cuore o agli anticoncezionali, dottore?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ai farmaci cardiologici.
L'associazione Lobivon e Almarytm non e' certo delle migliori: e poi por cosa assume quei farmaci ad una eta' cosi' giovane?

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 432XXX

Non essendo esperto nel campo non potrò darle una risposta troppo specifica... in pratica si ritrova con una sorta di blocco nel nodo atriale, come lei ben saprà, vicino al cuore e che non può essere toccato tramite un intervento, secondo cui viene bruciato questo blocco per far sì che il flusso sanguigno torni alla normalità. Ha già provato 2-3 interventi ma i dottori non hanno voluto rischiare di bruciare questo ostacolo poiché vi era alta probabilità di morte nel caso in cui l’intervento non fosse riuscito.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
vedo che ha poche idee e confuse.
non sono nella posizione del nodo seno atriale ma mella parologia che questa ragazza ha davvero.
pertanto se vi interessa mi faccia scrivere dai genitori della ragazza che saranno certamente piiu informati

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 432XXX

Certo dottore, mi dia qualche giorno e le scriverò nuovamente qui.

[#7] dopo  
Utente 432XXX

Allora dottore ecco cosa sono riusciti a ricavare per me, quindi per lei:

Cenni anamnestici:

-dosaggio degli ormoni tiroidei nella norma;
-ecocardiogramma transtoracico: ventricolo sinistro di dimensioni cavitarie ai limiti superiori, setto interatriale assottigliato, restanti reperti nei limiti;
-Holter ECG: numerosissima extrasistolia sopraventricolare con frequenti brevi runs di tachicardia sopraventricolare, frequente extrasistolia ventricolare;
-cine-RM cuore cmc: dimensioni cavitarie bi-ventricolari ai limiti superiori, spessori nella norma, non aree di late enhancement, SIA assottigliato, pericardio indenne;
-test ergometrico: numerosi BESV, soppressi dallo sforzo, assenze di aritmie ipercinetiche ventricolari;

(Salto alcune informazioni che ritengo non siano molto utili)

Interventi chirurgici o procedure effettuate: studio elettrofisiologico endocavitario e tentativo di ablazione transcatetere e tachicardia atriale destra ad origine parahisiana.


Detto ciò, dottore, mi dica lei.
Grazie!
P.S.= Non le sto chiedendo una diagnosi, ci mancherebbe, le ho chiesto se in generale farmaci sopracitati da me possano causare problematiche con anticoncezionali.

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi non comprendo perche lei scriva al posto della signorina che è maggiorenne.
Poi se ha eseguito una ablazione evidentemente l holter che ha riportato era precedente all intervento.
Ad ogni modo , le ripeto, è meglio che scribva
interessata , anche perche sono cose personali .

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 432XXX

Beh dottore diciamo che non è una situazione molto agevole...
Quei problemi da me riportati risalgono ad anni fa, dato che la signorina in questione non ha eseguito altri interventi da allora.
Inoltre pur avendo eseguito un intervento di ablazione il problema non è stato risolto, quindi continua a portare periodicamente l’Holter e a prendere farmaci per monitorare la situazione!
Come ha potuto leggere poc’anzi, essendo stato un intervento avvenuto anni fa (e avendo, la paziente, una situazione familiare non molto felice, per usare un eufemismo) la signorina in questione non ricorda bene i dettagli, ed i genitori allo stesso modo non sono “tipi attenti” (spero mi abbia inteso).
Ad ogni modo scrivo dal mio profilo ma parlo per bocca della mia partner! Pertanto non saprebbe spiegare con termini più tecnici dei cenni anamnestici che problema presenta... la spiegazione si ridurrebbe a quella scritta da me alla sua prima risposta!
La ringraziamo in ogni caso per l’attenzione da lei dataci!

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No guardi la signorina è maggiorenne e non parlo certo dei suoi problemi ad una persona che non ha alcuna veste giuridica

La saluto

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 432XXX

Ma la mia era una richiesta partita da una cosa che non chiede una visita, era una domanda generale, quindi che si tratti della signorina o di Pinco Pallino che cambia? Io ho detto esplicitamente che chiedevo se “in generale una pillola anticoncezionale può entrare in contrasto con farmaci per il cuore”, non ho chiesto “Pur non avendo la storia clinica di questa paziente x mi dica se questo farmaco x può entrare in conflitto con anticoncezionali”, ci mancherebbe, non Le mancherei di rispetto!
Cosa vuole che debba fare? Dire alla mia partner di creare un profilo e inizializzare un altro consulto? Se vuole... mi dica di sì e lo facciamo ahah anche se sarà inutile perché è la mia partner a dirmi cosa scrivere qui!