Utente 487XXX
Buonasera dottori,

Scrivo questo consulto per avere un vostro parere di quanto accadutomi:
Ho 20 anni e conduco una vita per lo più sedentaria, ogni tanto faccio lunghe passeggiate e qualche partita di pallone.

Questa sera ho fatto una partita di calcetto, essendo che non sono allenato e sono un po’ in sovrappeso ovviamente non ho retto benissimo, però sono riuscito a giocare e a correre senza particolare fatica.

Ad un certo punto sento, un piccolo fastidio sopra il gomito e quindi nella parte posteriore del braccio sinistro, essendo che sto passando un periodo particolarmente ansioso, specie per quanto concerne le malattie, ho cominciato ad allarmarmi, a non essere più sereno, avevo fame d’aria ( che però ho avuto anche prima di avvertire questo fastidio) ma credo che sia normale durante una partita di calcetto ad uno che non è allenato.

Un’altra cosa che mi ha destabilizzato è che se per esempio mi chinavo per allacciare le scarpe, una volta in posizione eretta mi girava un po’ la testa.

Ho fatto un ECG 2 settimane fa ed era tutto ok e a breve farò anche analisi del sangue e ecografia al cuore.

Adesso sono a casa, ho smesso di giocare da almeno 1 ora e mezza e quel fastidio lo avverto ancora al braccio. Però respiro benissimo e la frequenza pian piano si sta abbassando.

È il caso che mi allarmi ?
Ho un soffio al cuore normalissimo e una lieve insufficienza mitralica (riscontrata quasi un anno fa ).

Spero di essere stato dettagliato, una buona serata e grazie molte per l’attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vedo,proprio motivo di preoccupaziome
è un dolore muscolare
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Salve dottor Cecchini,

Le scrivo perché proprio oggi sto svolgendo l’holter 24h dinamico.

Le scrivo perché questa mattina sono stato alcuquanto agitato per una buona ora e poi a causa del mio lavoro sono stato in movimento per ore, e starò in movimento anche nel pomeriggio.

In ospedale mi hanno racconandato di condurre la mia giornata “normale” senza evitare di fare nulla, ma temo che la mia agitazione e il movimento che ho fatto potrebbe “falsare” l’esito dell’esame.
Secondo lei è così oppure è un bene che io sia stato in ansia e in movimento?

Inoltre secondo lei dovrei appuntare cosa mi succede in un taccuino e domani lasciarlo al cardiologo?

La ringrazio infinitamente per la risposta e l’attenzione a me dedicatomi.

Arrivederci.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Di solito si lascia sempre un diario che il paziente deve compilare scrivendo lmits dei pasti di quando va a dormire di quando si sveglia se ha disturbi.... minore strano che non gliel abbiano dato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 487XXX

È una visita che prenotai 2 mesi fa in un ospedale pubblico, quindi può immaginare il perché delle tempistiche e magari anche della scarsa attenzione ad alcuni fattori, comunque io sto annotando delle cose in quanto leggendo su internet informazioni su l’esame ho letto proprio questo, nella speranza Che domattina l’accettino.

Sull’attività fisica e l’agitazione che provo è un bene ai fini dell’esame oppure no?

Ancora grazie.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi io lavoro da decenni solo in un ospedale pubblico e le garantisco che le liste di attesa sono brevi ed il servizio e' eccellente.

Se ' e' agitato meglio ancora, cosi potra' vedere cosa succede al suo cuore sotto stress.

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 487XXX

Io le assicuro che sono in lista da due mesi per fare questo esame e non mi è stato detto di fare nient’altro se non attenzione ai cavetti e di condurre una giornata normale.

Così come questo, anche il 17 luglio farò l’ecografia al cuore, anch’esso prenotato due mesi fa ma purtroppo queste erano le date più vicine disponibili..

La ringrazio comunque tanto dottor Cecchini, una buona giornata.

Arrivederci.