Utente 476XXX
Buongiorno. Vi scrivo nuovamente in quanto si aggiungono nuovi sintomi alla mia situazione. Ricapitolo: ho 24 anni, fumatrice, leggermente sovrappeso e sono in dieta, soffro di reflusso gastroesofageo con presenza di helicobacter pylori, soffro di cervicalgia muscolo tensiva, ho continui dolori al petto e braccio sinistro. Ho effettuato vari controlli tra cui vari ecg, un eco e un holter risultati tutto nella norma tranne dall'hotel tachicardia sinusale per la quale la cardiologa vuole rivedermi a settembre con ecg di controllo e impostare la terapia con betabloccanti. In più sono una persona molto ansiosa e ipocondriaco e sono in cura da una psichiatra. Detto ciò volevo capire i miei problemi. Per i miei dolori al petto e braccio continui ad agosto andrò a fare una visita reumatologica. Ora mi sono fissata un po' troppo (me ne rendo conto) riguardo la pressione. Di solito è sui 125-130/75-80 quindi diciamo nella norma. E se si alza un po' di più (raramente arriva a 140-80)dopo qualche minuto di riposo scende. Ora vorrei capire il motivo e se c'è da preoccuparsi riguardo l'episodio di ieri sera. Erano le 21:00 avevo finito di mangiare, vado a fumare e appena finito inizio a sentirmi il cuore a mille. Vado a misurarmi la pressione e la trovo 152/90 con 130 di pulsazioni. Panico!! Ma la cosa strana è che l'episodio mi è durato almeno un paio di ore, lasciandomi poi con un senso di spossatezza impressionente. Vorrei capire, cosa ne pensate riguardo questo episodio? Devo preoccuparmi? Preciso che i controlli cardiologica li ho fatti tutti da novembre 2017 ad ora. Quindi recentissimi, nemmeno un anno. Grazie per l'attenzione. Spero mi possiate aiutare

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei deve preoccuparsi del cancro, dell'infarto e dell' ictus : questi sono i rischi per una ragazza di 24 anni che fuma...

E invece si preoccupa di banali tachicardie.
La nicotina, otre ad altri danni aumenta la frequenza cardiaca.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Lo so dottore, infatti io sono preoccupata x la pressione, non per la tachicardia che so di avere e so che è una tachicardia sinusale quindi non dovuta a patologie. Sono preoccupata x la pressione alta che ho avuto e che il mio innalzamento di pressione sia dovuto ad un possibile infarto. Lei cosa ne pensa riguardo questo innalzamento della pressione? Secondo lei può essere cambiato qualcosa in peggio in questo periodo o gli esami cardiologici negativi mi dovrebbero rassicurare? Capisco che sono ansiosa e ipocondriaca e mi dispiace se le mie domande vi infastidiscono però lei mi capisca. Nella mia situazione le sue parole mi possono calmare.

[#3] dopo  
Utente 476XXX

Ah dottore dimenticavo di dirle che ieri durante questo rialzo di pressione e battiti, mi si è accesa più volte la spia dei battiti irregolari sulla macchinetta della pressione. Che ne pensa?

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi pare che lei non legga cosa le scrivo.
Ha letto la mia risposta n* 1?

Continua a parlare di sciocchezze?

Evidentemente NON e' preoccupata del suo cuore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 476XXX

Dottore mi scusi forse x lei sono sciocchezze, ma per me (ignorante in materia) sono cose importanti e vorrei chiarimenti. Lei nella prima risposta ha parlato di tachicardia. La tachicardia è un aumento di battiti e non di pressione. O per lo meno è così che me la hanno sempre descritta. Ecco perché io le dico che non sono preoccupata x la tachicardia ma per la pressione. Vorrei spiegazioni in merito a questo.

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Mi ascolti bene.
Ha capito che continuando a fumare lei ha un elevato rischio di infarto, ictus e di cancro?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 476XXX

Certo ed infatti ho ridotto enormemente il numero di sigarette. Da 20 alla metà. Sospendere del tutto di botto è difficile. Quello che vorrei sapere è cosa ne pensa del mio rialzo di pressione improvviso. Per il fumo, so che devo smettere prima possibile. Le do tutta la ragione di questo mondo

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei parla di rialzo della pressione, ma 152/90 mmHg non e' certo un valore pericoloso ...specie in un ansioso.

PS se non smette di fumare del tutto il suo rischio cardiovascolare e di cancro e' il medesimo. Torna a valori dei non fumatori dopo 10 anni dall'ultime sigaretta.

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 476XXX

Bene dottore. Era quello che volevo sapere. Mi scusi se ho tanto insistito, ma volevo sapere il motivo di questo mio episodio. Mi scusi se vi ho stressato con le mie domande ma proprio da ansiosa voglio sapere. Avendo un padre deceduto di ima. Grazie mille. Smetterò al più presto e spero definitivamente di fumare!

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se suo padre e' morto di infarto cosa aspetta a smettere di fumare?
Non le basta?

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 476XXX

Certo. Infatti sto provvedendo come le ho detto prima. Spero di riuscire definitivamente prima possibile

[#12] dopo  
Utente 476XXX

Buongiorno dottore. Sono felice di annunciarvi che ho smesso di fumare. Al momento siamo al 4° giorno quindi la strada è tutta in salita. Ma ci sto riuscendo.ora tornando a noi, in questi giorni misurandomi la pressione e battiti, li ho trovati sempre più bassi rispetto alla mia media. La pressione al massimo a 120-125 / 60-70 con pulsazioni che al massimo arrivavano a 80. Stamattina invece dopo una nottata nella quale ho dormito pochissimo, mi misuro la pressione e la trovo a 131-80 con 100 di pulsazioni. La mia domanda è :possono essere questi sintomi di astinenza? Da profana sapevo che smettendo di fumare la pressione e i battiti scendesse, come è successo nei primi 3 gg. Mi sa spiegare questo? La ringrazio

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La banale tachicardia che lei segnala e' legata al fatto che stanotte ha dormito male e che e' agitata.
Le consiglio di non misurarsi pressione e frequenza in maniera ossessiva

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 476XXX

Quindi lei nn attribuisce questo ad un problema di astinenza? Comunque si, la misurazione della pressione per me è diventata una sorta di ossessione. Purtroppo devo riconoscerlo

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L' astinenza psicologica dal fumo puo' rendere all'inizio un po' agitati e quindi comportare un aumento della frequenza.

Si tranquillizzi e regali l'apparecchio della pressione a qualcuno che ne abbia bisogno...


cordialita'
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 476XXX

Grazie mille dottore per la risposta. Sempre gentile e disponibile. A volte duro ma funziona. (almeno nel mio caso) :)

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non sono duro...sono schietto e sincero.
Arriveedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#18] dopo  
Utente 476XXX

Beh si. Schiettezza che a volte porta ad essere duri involontariamente. Ma ripeto, è un bene a volte