Utente 271XXX
Gentili dottori, scrivo per avere informazioni, soprattutto di tipo predittivo, sulla condizione di mia madre....allora è una 68enne, portatrice di fibrillazione atriale da circa 6 anni ben controllata con flecainide che assume giornalmente (fleiderina), soffre anche di cardiopatia ipertensiva(ipertensione anch'essa in trattamento con cotareg e nifedipina all'occorenza) poi prende anche atenololo ed ovviamente lo xarelto....gli esami ecografici hanno rilevato una ridotta compliance ventricolare, per il resto nulla di rilevante....... esame obiettivo normale, solo che negli ultimi periodi accusa dispnea sotto sforzo......quello che un pò mi preoccupa è stato il recente riscontro di un valore di bnp 500......ora intanto questo valore più la dispnea sono sufficienti per porre una diagnosi di scompenso? se si sarebbe bene variare la terapia? e soprattutto stando così le cose, che si può dire dal punto di vista prognostico?? grazie:)

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
IL BNP ha un valore importante nel monitoraggio dello scompenso anche se il NT proBNP sembra essere piu accurato.
È quindi l andamento di questi valori nel tempo che ha significato, oltre che dal fstto in se..
Non è chiaro se sua madre abbia una f.a. cronica od episodi dimf.a. parossistica.
Nel primo caso la fleiderina sarebbe inutile, mentre sarebbe molto indicata nel secondo caso

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 271XXX

ah si scusi preciso: è una fibr atriale persistente....intendevo dire che le è stata diagnosticata circa sei anni fa, non ha più avuto episodi da quando assume la fleiderina per cui sotto quel punto di vista penso si possa stare tranquilli... ciò che vorrei sapere è: alla luce di questo, seppur lieve scompenso (a sto punto, molto probabilmente legato all'ipertensione giusto?) sarebbe opportuno magari apportare modifiche (aggiungere o sostituire qualche farmaco con un altro) alla terapia che già assume? ovvero fleiderina
cotareg
atenololo
xarelto

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
come le ho detto è l andamento del BNP o meglio del NT pro BNP nel tempo che ci fa capire l andamento del paziente.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 271XXX

ok la ringrazio.....:)