Utente 499XXX
Salve a tutti, ho quasi 18 anni non fumo non bevo e pratico sport da sempre, e da un paio di mesi per i disturbi di cui soffro, i medici mi dicono che soffro di ansia, dovuta a un periodo di forte stress per problemi familiari, quindi sono in cura da uno psicologo al fine di rimediare i miei attacchi di panico. Ad aprile ho fatto una visita cardiologica per rassicurarmi, perché avevo sempre dolori al petto e pesantezza al torace. Ho fatto un ECG con risultato nella norma, un EO CARDIOVASCOLARE risultato con: toni cardiaci ritmici, pause libere. Polsi periferici presenti e validi. Cute calda e ben perfusa. Assenza di ademi declivi.
EO TORACE: MV fisiologico, assenza di segni di stasi polmonare, un ecocardiogramma color doppler tutto negativo, e ossigenazione al 99%. Con questi controlli mi sono rassicurata ma quello che mi turba in questi giorni è che durante il giorno (mi capita di più il pomeriggio) improvvisamente mi inizia a girare la testa e fatico a fare respiri profondi, mi sento come se stessi per perdere l’equilibrio e ho la testa molto confusa, altre volte mi capita di essere tranquilla ma di avere strane sensazioni al petto come se fosse una sensazione di vuoto o svolazzamento e questo mi capita la mattina quando mi sveglio, poi mi viene anche un dolore che sento solo al braccio sinistro fino alla scapola quando lo muovo, raramente questo dolore è contemporaneo al dolore al petto. Sono finita anche al pronto soccorso per i battiti accellerati, e mi hanno detto che erano dovuti all’ansia , infatti da quel giorno prendo ansiolitici ma nonostante questo adesso ho queste altre sensazioni e raramente ho tachicardia. Premetto che mi preoccupo molto e penso di avere in corso qualche aritmia, perché purtroppo consulto troppo internet e dato che mi sento così ho paura di avere delle aritmie e potrei ricorrere ad un arresto cardiaco. Secondo voi gli esami che ho fatto tra cui anche analisi del sangue e della tiroide circa 7 mesi fa risultati anch’essi nella norma, sono abbastanza attendibili o dovrei approfondire per esempio con un Holter per vedere se ho qualche aritmia ? Premetto che in famiglia ho solo mio padre che soffriva di TPSV ed è stato operato per ablazione. Spero di una vostra risposta per rassicurarmi o consigliarmi qualche controllo.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei pare di essere affetta da attacchi di panico.
Per questi motivi e' importante un inquadramento da parte di un Collega Psichiatra

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Grazie mille per la risposta, allora posso escludere che questi sintomi siano dovute ad aritmie?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esattamente.
Magari qualche extrasistole l'avra' pure, come tutti noi.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 499XXX

Grazie mille ancora per la rassicurazione.
Arrivederci