Utente 325XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni che si sottopone annualmente a visita cardiologica per la comparsa di extrasistole 5 anni fa (in famiglia molti miei parenti ne hanno ma non soffrono di nessun altro disturbo cardiaco e godono tutti di ottima salute) diciamo che oltre questa predisposizione in famiglia 5 anni fa mi compravero per la prima volta dopo un periodo molto stressante in cui conducevo una vita davveo sregolata in cui bevevo anche un pò. Da quel momento, siccome sono molto ansiosa, ho fatto annualmente (oltre all'ecocardiogramma che facevo già negli anni precedenti per semplice controllo) anche l'holter. Sia il cardiologo che l'aritmologo mi hanno sempre tranquillizzata. Ora ho ritirato gli esiti degli esami effettuati pochi giorni fa. E volevo anche un vostro parere.

Ecocardiogramma = ventricolo sinistro di normali dimensioni interne e spessori parietali, con indici di cinesi globale e segmentaria, a riposo normali. Pattern flussimetrico transmitralico normale. Atrio sinistro non dilatato. Normali i lembi mitralici e l'apparato di sostegno sottovalvolare. Radice aortica, giunzione seno-tubulare e aorta ascendente di calibro regolare nel tratto esplorabile. Normale la valvola aortica e le cuspidi continenti. Ventricolo destro di normali dimensioni. normocontrattile (TAPSE 22mm) Atrio destro di normali dimensioni. Lieve insufficienza tricupsidale. PAPs nei limiti. Aorta addominale ad arco di normale calibro e flussimetria. Vena cava inferiore di normale calibro e normocollassante. Setti integri. Assenza di versamento pericardico.

Holter = Derivazioni monitorate CM5, CM1 e aVF.
L'esame ha mostrato costante ritmo sinusale con conduzione A-V nei limiti.
Frequenza cardiaca minima registrata pari a 48 bpm
Frequenza cardiaca massima pari a 108
Frequenti extrasistoli sovraventricolari (648 nelle 24 h) prevalentemente isolate, frequentemente a coppie.
Rare extrasistoli ventricolari (60 nelle 24 h) prevalentemente isolate, polimorfe con 11 coppie
Non pause patologiche
Modifiche del tratto st prevalente durante ritmo tachicardico da valutare in un contesto clinico.

Ogni volta che leggo i risultati mi passa la voglia di far tutto. Ho paura anche a fare una passeggiata, di andare al mare o semplicemente di mangiare per non aggravare la situazione, vivo con la costante ansia che posso morire da un momento all'altro e ho periodi in cui vado in forte depressione. Cosa ne pensate di questi risultati ? Attendo risposta, grazie.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Penso che siano assolutamente nella norma

si tranquillizzi


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza