Utente 501XXX
Buongiorno,
mia nonna, signora di 78 anni diabetica, ha ritirato da poco il seguente esito di un ecodoppler dei tronchi sovraortici:

"Ispessimenti miointimali a carico di entrambe le carotidi comuni: IMT 1.1 - 1.2 mm, senza tuttavia stenosi emodinamicamente significativa lungo il loro decorso.

DESTRA: placca fibrocalcifica-irregolare al bulbo coinvolgente l'origine dei vasi di biforcazione, dove determina una stenosi serrata della carotide esterna: PSV 350 cm/se, ed una stenosi non dinamica della carotide interna: 60% (area); a valle il vaso risulta pervio con pareti ispessite ma senza stenosi emodinamicamente significative e con flusso regolare nel tratto extracranico esplorato.

SINISTrA: placca fibrocalcifica-irregolare.iperecogena al bulbo coinvolgente l'origine della carotide interna, dove non determina una stenosi dinamica: PSV 80 cm/sec, ma valutabile morfologicamente intorno al 70% (ECST), a valle il vaso risulta pervio, con pareti ispessite ma senza stenosi emodinamicamente significative e con flusso regolare nel suo decorso esocranico.
Carotide esterna ateromasica ma pervia.

Sondabile la vertebrale di dx con flusso ortodromico, non sondabile la controlaterale.
AA. succlavia ateromasiche ateromasiche ma pervie con flusso regolare.

Conclusioni:
stenosi bilaterale dell'ICA
sternosi severa dell'ECA dx."



È necessario un immediato ricovero ospedaliero al fine di effettuare un intervento di disostruzione? È una condizione grave e pericolosa?

Vi ringrazio per l'aiuto,
un abbraccio,
Sara.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nopn vi sono al momento indicazioni chirurgiche.
Ovviamente il quadro e' quello di una grave aterosclerosi legata all'eta' ed al diabete.
A parte assumere aspirina e statine (specie se i valori di colesterolemia fossero piu' elevati dei limit) e' opportuno un monitoraggio semestrale di tali lesioni

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 501XXX

La ringrazio di cuore, Dottore.

[#3] dopo  
Utente 501XXX

Già che ci sono volevo solo chiederle un'ulteriore informazione: mia nonna spesso lamenta stanchezza mattutina, talvolta confusione e mancamenti, soprattutto quando sale le scale.
Qualche anno fa ha avuto una TIA.
Potrebbe essere dovuta a questa aterosclerosi, la sua sintomatologia?

La ringrazio nuovamente di cuore se mi risponderà,
Sara.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
PUo dipendere da molti fattori inclusa L ischemia cerebrale
Che farmaci sta assumendo ?
Cosa dicono Ecg ed ecocolordoppler cardiaco?
È la TC cerebrale?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 501XXX

Sta assumendo:
- Atenololo 100 1/2
- Ascriptin 1/2
- Norvastatina
- Karvea
- Atorvastatina
- Targin e Lipicur (solo quando soffre di dolori di schiena)
- Cardiomegashedir
- Lansox
- Norvasc
- Januvia
- Glucophage

Di queste ultime non conosco i dosaggi, ma posso chiedere.


Ho in mio possesso soltanto l'elettrocardiogramma, che riporta la presenza di atipie aspecifiche della ripolarizzazione, con toni ritmici e buon controllo pressorio sisto-diastolico diurno e diastolico notturno, non conservato il fisiologico calo pressorio notturno ("non dipper"). No arteriopatia periferica.
Mia nonna inoltre soffre di bradicardia, in quanto il suo battito cardiaco si aggira normalmente intorno ai 50-60 battiti al minuto.
La TIA avuta qualche anno fa si è presentata in seguito ad un aumento improvviso di pressione, e si è manifestata sottoforma di offuscamento di vista (come se vedesse dei lampi di luce) e difficoltà di pronunciare frasi di senso compiuto, ed è durata qualche minuto.
La stanchezza che ha non è costante, va a periodi.

La ringrazio di cuore per il gentile aiuto e consiglio che ci sta fornendo, Dottore.
Un abbraccio,
Sara.

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
il "Cardiomegashedir" e' a me sconosciuto a meno che non siano quei discutibili farmaci comprati on line che non prescriverei neppure al mio peggior nemico...

Detto questo la situazione della paziente e' ovviamente di una grave aterosclerosi.
Per la bradicardia e' opportuno uno studio del ritmo con un Holter delle 24 ore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza