Utente 505XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 23 anni, da un pò di tempo che avverto spesso (quotidianamente) dolori al torace sul lato sinistro.
A volte si presentano come fitte, che magari durano qualche secondo a ripetizione o a volte un dolore più costante con debolezza del braccio sinistro / torace sul lato sinistro. A volte questo dolore arriva anche sul collo (parte anteriore).
Subito allarmato ho chiesto consulto al mio medico di base che mi ha tranquillizzato, e mi ha prescritto un ECG dove risulta essere tutto ok. Avevo inloltre effettuato circa un anno prima anche un holter 24 ore e anche da quello risultava essere tutto ok.
Ho effettuato un ecocardiocolordopler dove risulta essere tutto ok.
Ulteriori sintomi che mi capitano sono formicolii al lato sinistro della testa, e alla gamba sinistra. Accompagnato da mal di testa a votle fitte e a volte un senso di "pressione".
Mi capita a volte di avvertire un senso di pressione anche al torace.
I dolori si presentano spesso in forme diverse e quindi continuo a vivere in uno stato d'angoscia.
Negli ultimi 2 giorni si è aggiunto anche una sensazione di giramento di testa/vertigini a livello cervicale.

Il mio medico mi ha poi suggerito di fare un rx e risulta (oltre alla scoliosi) una rettilizzazione della fisiologica lordosi per contrattura antalgica della muscolatura paravertebrale. Minima riduzione di ampiezza del segmento posteriore dello spazio intersomatico C6-C7.
Il medico mi ha spiegato che tutti questi miei dolori possono essere dovuti da questo problema.

Purtroppo gli antidolorifici non hanno avuto alcun tipo di effetto e i dolori continuano.

Ci sono ulteriori esami che potrei fare per escludere altri problemi legati al cuore?

Vi ringrazio per il consulto, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Nessuna caratteristica dei sintomi che lei lamneta appare di pertinenza cardiologica.

Le hanno gia' risposto i Colleghi Neurologi pochi giorni fa sul medesimo quesito.

Sono dolori nevritici, intercostali.

Se ne faccia una ragione
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza