Utente 460XXX
Buona sera sono il compagno della ragazza che le scrive spesso..ho 56 anni alto 172 e peso 90..il 23 agosto del 2017 ho subito un intervento a cuore aperto per la sostituzione dell'aorta con una valvola biologica ,dopo il post operatorio mi hanno mandato a fare riabilitazione per 4 settimane circa,durante quest o periodo avevo tutti i giorni la febbre che andava dai 37 del mattino fino ai 37/1/2 della sera .durante la notte sfebbravo perché  prendevo la tachipirina per i dolori .
Ogni giorno non facevo altro che dire al medico di questa febbre e lui rispondeva che poteva essere il post operatorio anche perché  dalle analisi ematiche non veniva fuori nessuna inflazione. Devo dire che la febbre non mi impediva di fare ginnastica durante il giorno.dopo due settimane mi accorgo di avere dei battiti strani riferisco tutto al medico e lui mi mette una macchinetta per il monitoraggio tutto sembra normale .per farla breve due giorni prima di dimettermi mi fanno i dovuti controlli e dall'ecocardio il medico si accorge che il pericardio e pieno di liquido quindi il cuore soffre nel fare il suo lavoro ,mi dice che non posso andare via e che dobbiamo intensificare la terapia per poter espellere tutto il liquido  dopo un giorno di terapia faccio 5 litri di urina e la perdita di peso di 3 chili con un niente di fatto .il medico quindi prende la decisione di mandarmi in ospedale per far sì che il liquido venga aspirato ,purtroppo non è stato facile aspirare il tutto è mi hanno riaperto tutto lo sterno pare fino adesso con esito positivo .dopo il post operatorio ho rifatto di nuovo riabilitazione tutto ok ad eccezione della pressione pare che la minima la porti un Po altina circa 105 in condizioni normali il cardiologo mi da una terapia da seguire composta da 2 ritmonorm da 125 due compresse di lasix e una compressa di cardioaspirina .il mese scorso ho fatto una visita di controllo pare che tutto sia a posto la differenza sta nella terapia dove il cardiologo mi da una compressa di Oasis e una compressa di triatec da 2,5 mg .caso vuole che appena inizio il triatec mi sorgono dei problemi di battiti irregolari tipo extrasiatole e solo un caso o può succedere?Il mio cardiologo dice che il farmaco non può fare questo scherzo anzi.ancora oggi o questi battiti irregolari che mi infastidiscono tantissimo cosa mi consiglia di fare??

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
In effetti il triatec non le crea certo aritmie.
Esegua nuovamente un Holter .
Il dosaggio di Lasix che sta assumendo è molto elevato e non ha alcun senso.
Nella terapia che lei indica manca un antialdosteronico.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Grazie dottore, andrò dal medico e chiederò questo. Le extrasiatole continue sono normali come dice il mio cardiologo secondo lei?? A me sembrano così strane..

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Tutti abbiamo extrasistoli, occorre vedere di che tipio siano e quante lei ne abbia nelle 24 ore e per questo le ho consigliato un HOlter.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 460XXX

Grazie davvero..