Utente 498XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 24 anni estremamente emotivo ed ansioso. Ho un piccolo disturbo al cuore, ovvero un sospetto di Non compattazione del ventricolo sinistro, che però è sotto controllo con visite periodiche e non mi da problemi.
L'ultimo ecg effettuato riporta il seguente esito: fc 75 bpm, Normale conduzione AV, Nei limiti la conduzione IV (lieve ritardo destro) Lieve DAS Nei limiti la FRV QTC normale
L'ultimo holter riporta: Costante ritmo sinusale con normali variazioni nictemerali, Sporadici BESV isolati, Non BEV, Non pause significative, Ripolarizzazione costantemente alterata senza variazioni rilevanti.
Inoltre, la scorsa settimana ho effettuato delle visite mediche per un lavoro, comprendenti: cardiologo ed ecg, spirometria, analisi del sangue; ed essendo stato assunto, deduco che sia andato tutto bene.
Come già detto, sono molto ansioso, ed ho la tendenza a somatizzare sul mio corpo ogni singolo evento che avviene nella mia vita. Mi è stata infatti diagnosticata, due mesi fa, la fibromialgia, ed il reumatologo ha ipotizzato che la causa di questo problema possa essere effettivamente legata al mio stato psicologico/ansioso.

Ed eccoci al punto del mio consulto. Lunedì dovrò iniziare un nuovo lavoro che potrebbe rappresentare un punto di svolta per la mia vita. Ora sono circa 3-4 giorni che ho un piccolo fastidio che posso definire "cardiorespiratorio". In pratica sento come una specie di vuoto ad altezza del torace ed ho sempre bisogno di fare respiri profondi, come se mi mancasse l'aria, come una sorta di affanno che però non mi da il famoso "fiatone", semplicemente il bisogno di respirare profondamente. Misuro costantemente la frequenza cardiaca che è sempre tra i 65 e gli 80 bpm, che sono valori che ho sempre.

Quello che vorrei chiedere è: secondo Voi questa sintomatologia può essere legata al mio stato psicologico ed al mio essere così ansioso? Può essere "semplicemente" una somatizzazione del mio stato ansioso?

Vi ringrazio immensamente per il lavoro che svolgete, e Vi auguro un buon lavoro.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
È semplicemente ansia

Arrivederci ed auguri per il prossimo lavoro

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Buongiorno Dottore,

innanzitutto la ringrazio per la celere risposta e per l'augurio.

Questa mattina sono andato dal mio medico di base che ha confermato anche lui l'idea che possa trattarsi di "semplice" ansia e mi ha consigliato di prendere 2-3 compresse di Valeriana al dì.

Secondo Lei possono aiutarmi oppure è inutile prenderle?

La ringrazio immensamente e Le auguro una buona giornata e un buon lavoro.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Male non le fa
Ma L valeriana fa bene a chi gliela vende.....

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza