Utente
Buon pomeriggio! Avrei una domanda da fare...nell'ultimo anno ho avuto diversi episodi di ipertensione (130/190 più o meno), tachicardia e in generale un aumento della pressione media passata da 70/100 a 90/130.
Per questo motivo, dopo aver fatto tutti gli accertamenti da un cardiologo, mi hanno prescritto una compressa al giorno di tareg 80 per ipertensione secondaria.
Questo ad agosto.
Da allora non ho più avuto episodi di ipertensione, ma al contrario ho spesso valori 60/90 e battiti a 52/55 anche per intere giornate.
Quando questo accade ho sensazioni di freddo, soprattutto a mani e piedi, stanchezza, brividi, vista offuscata e in generale un po' di malessere.
Premetto che nella mia famiglia soffrono di ipertensione, ma io ritengo di aver avuto questi episodi in passato più per una questione psicologica che fisica (uscivo da una separazione, cambio di casa e nuovo lavoro).
La mia domanda è: è possibile che questi disturbi dipendano dal tareg?
Inoltre, da quando lo assumo, ho anche preso 6kg passando da 57 a 63, pur non avendo modificato le abitudini alimentari.
In sostanza, secondo voi, potrei sospendere il farmaco o farei peggio?
Grazie e buon fine settimana.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare che il Tareg abbia fatto il suo lavoro e non sia assolutamente responsabile dei suoi sintomi, incluso l'aumento ponderale.
Si aumenta di peso solo se si mangia di piu' e ci si muove di meno, non certo per un farmaco


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Ma quindi nemmeno i battiti decelerati possono dipendere dal farmaco? Ma, soprattutto, è una frequenza comunque normale, giusto? Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il valsartan non ha alcun effetto sulla frequenza e la sua frequenza non desta alcuna preoccupazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso