x

x

Affanno ed extrasistoli da sdraiato

👉Scopri come misurare la saturazione e come interpreare i valori

Buongiorno, sono un ragazzo di 29 anni, nell'ultimo mese quando mi sdraio ho una forte sensazione di oppressione al petto come se il cuore avesse delle difficoltà a contrarsi con annesse difficoltà a respirare (come un nodo alla gola) e saltuariamente si verificano delle extrasistoli (tra cui una sera ho avuto come la sensazione che il cuore si fosse fermato e poi ripartito).
Se mi metto in piedi tutto si risolve quasi immediatamente.
Tutto questo (tranne le extrasistoli che si verificano più raramente) mi capita anche a seguito forti emozioni, di brevi sforzi fisici o se mi abbasso per prendere qualcosa.

Se invece rimango sdraiato o continuo a fare attività fisica dopo circa 15 minuti questi disturbi vanno attenuandosi fino a scomparire.

In precedenza a questi sintomi avevo fatto un visita cardiologica (esattamente ad Agosto) con ecg ed ecocolordoppler a seguito di dispnea e cardiopalmo dopo sforzi lievi (come salire le scale) e altri problemi digestivi; a conclusione della visita il medico mi ha rassicurato dicendomi che è tutto nella norma.

Preciso di non essere un grande sportivo, che in quest'ultimo anno ho sofferto di ansia (e forse qualche attacco di panico), di essere affetto da MRGE e portatore di ernia iatale.


Allego Referto visita cardiologica:

Esame obiettivo: Roseo, eupnoico.
Toni cardiaci ritmici, lieve soffio sistolico diffuso.

PA: 115/65 mmHg

ECG: Ritmo sinusale a frequenza cardiaca media 80 bpm, PQ e QT nei limiti, asse elettrico verticale, lieve ritardo della conduzione intraventricolare destra, non turbe specifiche della fase di ripolarizzazione.
Durante monitoraggio BESV isolato.


Ecocardiogramma mono bi-dimensionale Color Doppler: Esame tecnicamente limitato dalla cattiva finestra acustica.
Ventricolo sinistro non dilatato, normale per spessori parietali, non alterazioni cinetiche maggiori; funzione contrattile globale conservata (F.
E. ispettiva 60%).
Atrio sinistro e cavità destre nei limiti della norma; normale funzione longitudinale del ventricolo destro (TAPSE 22mm).
Lieve ridondanza del setto interatriale, assottigliato a livello della fossa ovale; mal valutabile l'eventuale persistenza di shunt a riposo.
Bulbo aortico, aorta ascendente e tratto addominale soprarenale esplorabile nei limiti; non gradiente trans-istmico patologico.
Vena cava inferiore lievemente dilatata (22mm), con discrete escursioni respiratorie.
Valvole atrioventricolari e semilunari senza alterazioni morfologiche degne di nota.
al Color doppler lieve rigurgito mitralico non emodinamicamente significativo.
PAPs non valutabile.
Non segni di versamento pericardico in atto.


Conclusioni: Lieve ridondanza del setto interatriale.
Vena cava inferiore lievemente dilatata, con discrete escursioni respiratorie.


Posso stare tranquillo, deriva tutto dalla MRGE e/o da una componente ansiosa, oppure è meglio consultare nuovamente il cardiologo ed eseguire ulteriori accertamenti?

Grazie e buona giornata.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,6k 3,1k 2
Tutto si spiega con l'ernia jatale che lei deve curare non solo con farmaci ma con abitudinni salutari:
- non sdraiarsi sul divano dopo cena ma stare seduto possibilmente con la spalliera avanti aggoggiandoci i gomiti
evitare bevande gassate la peggiore e' il prosecco frizzante...
fare piccoli pasti frequenti anziche arrivare a pranzo e cena con una fame da lupo.

Stia ovviamente lontano da caffeina e nicorina per ovvi motivi

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celere risposta.
Ho un'ultima domanda è normale che questo capita anche lontano dai pasti?
In ogni caso cercherò di seguire i consigli (già in buona parte li seguo) e di tranquillizzarmi quando accade.
Grazie ancora e buona serata!
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,6k 3,1k 2
ha delle banali extrasistoli

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora per le risposte.
Le auguro una buona giornata!