Fibrillazione atriale

Buongiorno,

mio padre, di anni 70, ha avuto in passato episodi di FA che cura con Almarytm (2 cp al giorno) e Pradaxa (2 cp da 150 al giorno), nei giorni scorsi ha avuto nuovamente una FA che ancora continua ad essere persistente.
Di seguito alcuni valori rilasciati dopo ECG eseguito questa mattina:

BPM 103
QRS: 116ms
QT/QTCh 370/445 ms
QTCb 485 ms
QTCf 443 ms

Il cardiologo gli ha prescritto, per 4 giorni, un quarto di compressa di Lopresor 100mg.

Alla luce di quanto scritto e con la consapolezza del consulto a distanza, se la FA non dovesse interrompersi potrebbero verificarsi eventi di allarme e preoccupazione?


Cordialmente
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71k 2,6k 2
Essendo sotto anticoagulante puo' stare tranquillo.
Se mai la terapia antiaritmica andrebbe rivista , visto il fallimento dell' Almarytm.
Potrebbb e essere impiegato amiodarone controllando periodicamente gli ormoni riroidei.

L'efficacia diu una terapia antiaritmica, peroi', va messa in relazione al volume dell'atrio sinistro:se questo risultasse molto elevato e' inutoile tentare di mantenere un ritmo simnisale, accontentandosi di moderare la frequenza con appositi farmaci

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa