x

x

Controllo stent dopo infarto

👉Scopri come usare correttamente il saturimetro per misurare il livello di ossigeno nel sangue

Dott.
Cecchini buona sera Le scrivo poichè mi trovo confuso nell'interpretare due consigli diversi circa il modo con cui controllare il comportamento degli STENT dopo quattro anni dall'inserimento, uno datomi da un cardiologo che abitualmente mi segue (il cardiologo dell'ospedale che ha eseguito il posizionamento di 3 stent) e l'altro datomi dal cardiologo che mi ha fatto ultimamente un ecocardio in uno studio convenzionato poichè in ospedale le liste di attesa erano troppo lunghe ed il mio cardiologo nel suo studio non ha l'ecografo (con esito di buon funzionamento del muscolo cardiaco).
Ebbene il mio cardiologo che mi segue mi consiglia di fare delle belle salite e nel caso accusassi fastidi fare un ecg sottosforzo, l'altro medico mi dice che ecg sotto sforzo va bene per chi non ha mai avuto infarti mentre per chi ha avuto inpiantato 3 STENT sarebbe opportuno controllarli o con un ecocardiosottosforzo, o con una scintigrafia cardiaca o con una tac cardiaca.

Consideri che in 4 anni ho fatto solamente un ecg sottosforzo dopo circa 9 mesi dall'impianto degli stent, mentre 2 volte l'anno mi sono controllato con ecg, ecocardio,
colesterolo, trigliceridi.

Prendo CONGESCOR 5 mg CARDIOASPIRINA ATORVASTATINA 20 mg EZETIMIBE 10 mg.

Cosa mi consiglia di fare?

La ringrazio anticipatamente per quanto vorrà rispondermi.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,4k 3,1k 2
Tpsfendo che il cardiologo nel suo studio privato senza ecografia le,abbia detto..che ha funzionalità cardiaca ...


detto questo jam lerosne come lei dovrebbe eseguire un test da sforzomogni anno ed evdntjskemnte un angiò TC o scinti in caso di dubbio

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'ecocardio lo faccio privatamente in uno studio privato poichè come le dicevo il mio cardiologo è sprovvisto di eco. Il fatto di avere una buona funzionalità lo si vede dall' ecoccardio che faccio privatamente e che porto al mio cardiologo.
Comunque non ho ancora capito chi dei due ha ragione.
In ogni caso grazie
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,4k 3,1k 2
Che un cardiologo pubblico non abbi un ecografo è pazzesco .
Chi le
Dice che ha un eco normale è ovviamente più affidabile

Cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
quindi anche secondo Lei è più idonea nel mio caso ( valutazione funzionamento degli STENT dopo 4 anni) una tac coronaria piuttosto che un ecg sottosforzo oppure capisco male quello che Lei scrive.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,4k 3,1k 2
no esattamente ..una TC coronarica è certo più affidabile,

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Dott. Grazie per la sua sempre ed immediata disponibilità, Le chiedo un ultima cosa:
con contrasto o senza.
Grazie infinite nuovamente.

L'infarto del miocardio: quali sono i sintomi per riconoscerlo il tempo? Quali sono le cause dell'attacco di cuore? Fattori di rischio, cure e il post-infarto.

Leggi tutto