Utente
Salve, sono un ragazzo di 24 anni. Da un anno circa ho eseguito un intervento di chirurgia maxillofacciale bimascellare per risolvere un prognatismo deciso anche se non grave. Sono molto soddisfatto dell'intervento ma da un po' di tempo a questa parte mi sto di nuovo fissando su un altro aspetto del mio viso che non mi piace, ovvero il naso. in effetti il medico mi aveva consigliato di farlo successivamente all'intervento ortognatico, in quanto le proporzioni del viso cambiano ed un naso prima adeguato diventa eccessivo su un viso che si è abbastanza ridimensionato come il mio. Tuttavia alla fine ho fatto l'intervento nel pubblico per motivi economici e quindi non ho potuto fare la rinoplastica. Ora a distanza di tempo mi accorgo che in effetti avrei dovuto farla. Premetto che ho un naso piuttosto lungo e appuntito e con una gobbetta, le narici abbastanza larghe, una forse più larga dell'altra a seguito dell'intervento, non so come mai. INoltre, ma forse è una mia impressione, o forse anche prima, a seguito dell'intervento ho notato che l'asse del naso è un po' storto ed obliquo. Non lo noto sempre ma solo in certe particolari posizioni e con una certa luce, ma in quei casi mi pare evidente. Chiaramente sono tanti piccoli difetti che io noto, ma magari un altro neanche ci fa caso.
La mia domanda è: il fatto che spesso (non sempre però) penso e mi guardo il naso è normale? ho parlato di questa cosa ai miei familiari ed ho incontrato il loro netto rifiuto di qualsiasi sostegno economico e materiale. Però ho un po' di soldi miei e potrei farlo anche da me. INoltre sostengono che la mia sia una fissazione, una dismorfofobia, che forse ci sta, ma in effetti ci sta anche che ho un naso oggettivamente grande per il mio (nuovo) viso, in termini ideali. Insomma il mio istinto mi dice di fare l'intervento, sento il bisogno di farlo, perchè ora come ora mi pare di aver lasciato le cose a metà: ho risistemato la mascella ed i denti ma sono rimasto col naso di prima; però la mia ragione mi dice che potrebbe essere una fissazione passeggera e potrei pentirmene (anche se dura ormai da un anno e più). Che consigli mi date? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Luca Leva

40% attività
0% attualità
16% socialità
CIVITANOVA MARCHE (MC)
MILANO (MI)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
gentile utente di fondamentale importanza in questi casi è effettuare una prima visita dal chirurgo plastico In tale modo il chirurgo potrà analizzare il suo caso ed effettuare determinate misurazioni per appurare se il suo naso sia armonico e di adeguate forma e dimensione rispetto al resto del viso. Le consiglio inoltre di valutare bene il fatto che la rinoplastica è un intervento che comporta un importante e definitivo cambiamento. Saluti,
Dr. Luca Leva
Chirurgo Plastico Pescara, Ancona, S.B.del Tronto, Milano
www.chirurgiaplasticadrleva.it

[#2]  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)
TORINO (TO)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2005
Gent.le utente,
la rinoplastica dopo un intervento di chirurgia ortognatica è quasi spesso la regola. Circa il fatto che lei possa avere o meno bisogno della rinoplastica, oltre al suo disagio, è necessario che si sottoponga ad una visita specialistica con un chirurgo plastico, al quale potrà chiedere ogni cosa e dirimere tutti i suoi (legittimi) dubbi,
Cordialmente
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
Chirurgia Plastica ed Estetica
www.dottoressapozzuoli.com

[#3] dopo  
Utente
Grazie anzitutto delle veloci risposte. Già avevo pensato di recarmi da un chirurgo plastico, però non posso tener troppo conto del parere di un professionista che fa solo quello di lavoro e che ha un interesse evidente a dirmi che ho un dismorfismo per guadagnarci. CHe poi io già sono sicuro che ci sia un dismorfismo, quindi penso che l'intervento lo farebbe, ma penso che molte persone lo abbiano e ci convivano relativamente bene. La mia domanda è: adesso non mi piace il naso, soprattutto dal post operatorio secondo me si è un po' storto, ma ne vale la pena di spendere tanti soldi per quello che potrebbe essere solo un problema psicologico? Non è che potrei pentirmene e dopo l'intervento potrei fissarmi su un altra cosa (anche se non so cosa)? Insomma forse sono stato troppo influenzato dai miei familiari, però temo che potrebbe essere un problema solo psicologico, anche se la risposta della dottoressa Pozzuoli mi ha molto rassicurato per questo aspetto, visto che è prassi comune...e poi chi mi conosce vedrà sicuramente la differenza...e se in una donna è tollerata la chirurgia estetica, nell'uomo penso proprio di no, almeno nella mentalità comune.
Inoltre un altro appunto: ho fatto la maxillofacciale nel pubblico, non è che potrei accedere alla rinoplastica nel pubblico pure? so che non si fanno interventi "estetici" ma solo funzionali, però dovrebbero considerare il fatto che sarebbe il completamento di un intervento funzionale/(estetico) che mi hanno fatto loro. Nel senso, prima il mio naso, per quanto "importante", era adeguato al mio viso, ora molto meno. Chiedo a voi perchè ho fatto l'intervento presso il primario del reparto della mia città (non dico il nome per rispetto della privacy) e mi risulta molto difficile contattarlo per discutere di queste possibilità.

[#4]  
Dr. Marco Loiacono

24% attività
0% attualità
12% socialità
STATI UNITI D'AMERICA (US)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Gentile utente, premesso che il chirurgo plastico in genere non le direbbe mai una cosa al posto di un altra per soli interessi economici, la inviterei ad ascoltare uno psicologo che probabilmente in questa fase delicata potrebbe aiutare sia lei che ovviamente un eventuale collega.
Buona giornata
Dr. Marco Loiacono
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.nuova-chirurgia-estetica.it

[#5]  
Dr. Massimo Re

36% attività
0% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
MILANO (MI)
RICCIONE (RN)
SEREGNO (MB)
LECCO (LC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Purtroppo, dato che è un difetto estetico e non funzionale il SSN non lo convenziona. Personalmente penso che se la forma del suo naso le causa problemi psicologici è meglio intervenire per migliorarlo. Valuti bene, chieda consigli anche ai suoi cari e nel caso il suo disagio permanesse, contatti un bravo chirurgo plastico della sua zona.
Distinti saluti,
Dr. Massimo Re
Specialista Chirurgia Plastica ed Estetica
info@massimore.com

[#6] dopo  
Utente
Grazie delle cortesi risposte. Mi chiedevo se, nell'ottica di risparmiare un po', un intervento all'estero, ad esempio in Croazia o Ungheria dove ho letto ci sono buone cliniche, potrebbe essere possibile.

[#7]  
Dr. Massimo Re

36% attività
0% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
MILANO (MI)
RICCIONE (RN)
SEREGNO (MB)
LECCO (LC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
E' rischioso operarsi in questi paesi e prima di tutto perché nel post operatorio non potrà essere seguito dal suo chirurgo. All'estero spesso capita di essere operati da chirurghi non esperti e non assicurati, con materiali di bassa qualità ed in strutture non adeguate. Faccia attenzione.
Saluti,
Dr. Massimo Re
Specialista Chirurgia Plastica ed Estetica
info@massimore.com