Utente 279XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 27 anni che da un'anno e mezzo soffre di alvo alterno.
MI spiego meglio, dopo un periodo di forte stress ho cominciato ad avere sintomi di alvo alterno, a giorni le mie feci sono molli, altre volte a palla e altre normali.
Ho effettuato una colonscopia perchè avevo l'ansia e volevo stare tranquillo definitivamente. Per fortuna il mio colonproctologo mi ha detto che è risultata negativa e che il colon era in ottimo stato, non sono stati trovati polipi ne nulla di anomalo quindi è colon irritabile.
Il punto è che ora dopo una settimana dalla colonscopia andando in bagno ho avuto delle perdite di sangue non eccessive ma comunque visibili che non avevo mai avuto. Io sono un soggetto molto ipocondriaco e la cosa mi ha fatto spaventare, pur essendo sicuro di non avere malattie più gravi vorrei sapere da voi medici se può essere normale un sanguinamento anche a distanza di una settimana dall'esame. Il mio colonproctologo ha detto che posso avere una fragilità capillare e che posso stare tranquillo. Tengo a precisare che il sangue era rosso vivo come quando si sanguina leggermente dal naso ad esempio e che le feci erano "pulite" per così dire, non ho notato sangue nelle feci ma credo sia uscito dopo l'emissione di quest'ultime. Inoltre ho notato che dopo la colonscopia ho delle fitte all'inguine a volte quando c'è il passaggio di aria ad'esempio. Insomma secondo voi posso stare tranquillo? Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che possa stare tranquillo in quanto l'episodio riferito ha le caratteristiche del sanguinamento emorroidario.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Caro amico, quasi certamente lei è affetto da una sindrome dell'intestino irritabile.
Un sanguinamento puó essere normale dopo un esame endoscopico e dopo la preparazione che lo precede.
In genere si arresta in pochi giorni.
Se dovesse perdurare oltre si faccia visitare di nuovo dal medico che la segue!
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#3] dopo  
Utente 279XXX

Vi ringrazio siete stai davvero gentili, in effetti dopo la preparazione ho avuto l'ano abbastanza irritato e qualche gocciolina è venuta fuori. Secondo mia madre può essere che si è formato un taglietto in quell'occasione e che magari anche a distanza di una settimana si sia riaperto col passaggio delle feci. Quindi voi escludereste qualcosa di preoccupante giusto? durante la visita mi ha detto che non avevo emorroidi quindi potrebbe trattarsi di un taglietto magari all'interno dell'ano?

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Più che ad un "taglietto" il sanguinamento potrebbe essere dovuto ad una "irritazione" del plesso emorroidario seguente all'esame ed alla sua preparazione!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5] dopo  
Utente 279XXX

quindi nonostante sia passata una settimana può essere normale che si sia "sensibilizzata quella zona" dopo la preparazione e che quindi possa sanguinare? Fisicamente mi sento bene e addirittura l'alvo si è regolarizzato in questi giorni perchè mi sono calmato ma dopo quest'episodio ho nuovamente un pò di ansia. Ovviamente essendo negativa la colon non c'è nulla di grave la mia paura più che altro è che qualche danno si sia creato col passaggio della sondina anche se il mio medico dice che danni non ne sono stati causati e che quando mi ha fatto la prima visita ha controllato manualmente l'ano ed era tutto apposto, infatti lui era contrario alla colonscopia perchè non c'era motivo di farla, difatti quando poi ha visto lo stato del colon ha detto che era perfetto con un bel colorito fino all'appendice e che dovrò rifarla a 50 anni ma giusto per routine. Secondo voi quindi non c'è nulla di grave e posso fidarmi di quello che mi ha detto lui cioè di stare tranquillo che è normale?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

>> Secondo voi quindi non c'è nulla di grave e posso fidarmi di quello che mi ha detto lui cioè di stare tranquillo che è normale? <<

Può assolutamente fidarsi ed il sanguinamento, vedrà, si tratterà di un fenomeno transitorio.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 279XXX

ok vi ringrazio siete veramente molto gentili spero non continui nei prossimi giorni ma se lo farà mi farò visitare dal mio medico di base al peggio saranno solo delle emorroidi interne! Grazie mille!

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ben detto !

Auguroni.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it