Utente cancellato
Gentili dottori
Ho 23 anni e da settembre ho smesso di vivere.
Iniziò tutto con una pizza piccante mischiata inconsciamente ad un oki per mal di testa.Ne consegue un dolore addominale atroce bruciore come coltellate, passa dopo parecchie scariche di diarrea,ma rimane un senso di peso di dolenza da allora non me ne esco piu.
La dottoressa mi prescrive enterolactia plus 24 mld e normix per 10 giorni.Dopo 5 giorni circa però (senza risultati evidenti) avverto un dolore fortissimo al rene dx e testicolo dx.Corro al prontosoccorso, ce un epididimite.Faccio spermiocultura e ce enterococco fecale, mi scrivono antibiotico per 20 giorni, e alla fine va migliorando, ma lo stomaco no, continuano le feci molle le coliche etc.Finisco la cura e dopo circa 1 settimana torna il dolore testicolare, ripeto spermiocultura stavolta trovano e coli.Altra cura per 1 settimana e passa.Lo stomaco neanche a parlarne,mi dicono è normale dopo oltre un mese di antibiotico.Passano 3 settimane e niente, faccio 4 esami del sangue occulto tutti negativi,calprotectina negativa e coprocultura risulta solo feci pastose e acide con muco.Emocromo ves e pcr risulta una forte infiammazione.Mi prescrive il gastroenterologo pentacol 800 e fermenti lattici, da novembre ancora prendo questo ma niente.Cera stato un notevole miglioramento a dicembre poi tutto peggiorato.Continuo ad avere feci strane tipo con liquido verde, sottili a volte, mai dure sempre piccole.Calibro molto ridotto rispetto a quando stavo bene.Inoltre da circa 1 mese avverto dolori al retto, emorroidi e bruciore.Ma il dolore al retto è allucinante sento come se mi trafiggono quando mi sforzo per defecare e urinare.Inserendo un dito nell ano sento come delle tonsille dentro, ho difficolta a espellere feci e aria devo aforzadmi molto.Il proctologo crede sia un prolasso ma vuole vedere la colonscopia che è tra un mese, io non ce la faccio piu, sto sempre male, ho voluto fare una tac a dicembre ,addominale con mdc, risultata negativa, un ecografia addominale anche essa negativa.Ho eliminato il glutine e i latticini ma niente, inoltre a volte tornano questi dolori testicolari per qualche ora.Puo essere un tumore?Oppure cos altro?Come faccio a fare la colon in queste condizioni?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Escluderei il tumore.
Da quello che riferisce probabilmente si sovrappongono disturbi funzionali(sindrome dell'intestino irritabile)ed infiammatori a carico del colon-retto.
In attesa della colonscopia, una proctoscopia esame che non richiede particolari preparazione di facile e rapida esecuzione potrebbe aiutarla ed aiutarci a capire che succede nel suo ano-retto.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
479841

dal 2018
Grazie mille per la risposta e la pazienza dedicatami.
Posso chiederle, anche per tranquilizzarmi io stesso, che ammetto sono molto ipocondriaco,come mai esclude un tumore?A me preoccupa tantissimo il fatto che sono ormai 5 o 6 mesi che sto male.
Ho anche perso 26 kg, ma perche mangio pochissimo.
Avevo un alimentazione pessima prima, e sempre soffrivo di coliche almeno 1 o 2 volta a settimana,ma passava poi, ora come mai mi sta distruggendo?La mia grande preoccupazione è che questo prolasso se ci fosse mi causi un ristagno di feci.E normale doversi sforzare cosi tanto anche per espellere aria?
Vedrò di fare una proctoscopia come consigliatomi, non capisco perche il mio proctologo non l abbia mai fatta nonostante le 4 visite,prescrive solo esami da fare altrove!

Spero in ultima delucidazione
Grazie infinite ancora e buon fine settimana

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In primis per la giovane età.
Una visita proctologica non può definirsi completa senza una anoproctoscopia.
Con tale esame è possibile evidenziare un prolasso rettale interno ed emorroidario ed escludere la presenza di tumori o infiammazioni a carico dell'ano-retto.
In attesa della colo potrebbe già tranquillizzarla per escludere lesioni dell'ano-retto.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
479841

dal 2018
Carissimi rieccomi.

Allora, la colonscopia, che mi era stata prescritta, piu che altro per farmi stare tranquillo, sia il gastroenterologo che il dottore di famiglia, a seguito di miei attacchi di panico avuti in questi giorni, hanno deciso di annullarla, anche di fronte al ennesimo esame occulto delle feci negativo.
Abbiamo optato per una colonscopia virtuale che eseguiro a Marzo.

Adesso, io vi chiedo gentilmente delle opinioni perchè non ci sto capendo piu nulla.

Allora, quando vi scrissi, avevo dolori molto forti, coliche pazzesche, sono durate fino a martedi, da lunedi mangio finocchio, e carne bianca.

Finalmente i dolori sono andati via, o per lo meno le coliche.
Quello che continuo ad avere è:

1) Continui movimenti intestinali, molto rumorosi, e violenti a volte,durante il giorno soprattutto AL RISVEGLIO che sembrano produrre aria, cerco di farla uscire perchè sento che arriva sotto l ombellico (forse nel retto) ma niente.
Dopo un po, puo accadere anche dopo ore, tutto di botto mi "sblocco" e mi svuoto per bene di aria, e comincio a stare meglio.

Poi di nuovo rumori intestinali.

Non ho difficolta a dormire, ma al risveglio sento la pancia piena,qualche bruciore, esce molta aria ogni mattina e poi devo andare in bagno e qui le feci sono quasi mai formate, sempre pastose ma abbondanti se mangio, quindi sembra non ci siano blocchi giusto?.Se sono formate, come in questi ultimi 6 mesi, sono di diametro piu stretto rispetto al normale (è vero che non mangio piu come prima però...)

2) Ho dolori interni al retto, ai testicoli e al colon basso sotto l ombellico.Non so come spiegarlo, sono come delle fitte di pochi secondi, che in realtà mi capitavano anche da bambino, ma capitavano quando dovevo scappare in bagno,ad esempio se mi trattenevo a lungo arrivavo al punto di non potere piu camminare per il dolore, poi mi liberavo e finiva tutto.Lo avverto soprattutto quando urino, proprio sento un infiammazione dentro una cosa strana
Noto inoltre che mettendomi in posizione fetale la sera a letto, sul lato destro, sento un bruciore nel testicolo.Credo sia perchè questo venga schiacciato, puo essere?Fa abbastanza male.

3) Ultima cosa, io al centro dello stomaco non posso fare nessuna pressione, ho dolore continuo sparisce ad esempio se mi metto in piedi, ma torna dopo qualche minuto, viceversa se sto seduto.
Sdraiato a pancia in su, sento un peso fortissimo allo stomaco e se premo, è molto dolente, sembra attenuarsi quando mangio, puo essere??
E poi ho sempre constantemente questo peso sotto l'ombellico ogni giorno!!Ogni ora, non ce la faccio piu a girare ospedali dottori e gastroenterologi -colon proctologi.

Il colon proctologo non vuole farmi la rettoscopia, ma mi ha chiesto la defecografia, visto che comunque riesco ad andare in bagno e l aria esce quando vuole uscire, quindi dice grave non è.

Vi prego ditemi qualcosa, le vostre opinioni, se è grave, o se devo semplicemente arrendermi a questo INTESTINO IRRITABILE per il resto della mia vita.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non ha aggiunto nulla di nuovo che possa far cambiare idea sull'ipotesi iniziale: sindrome dell'intestino irritabile.
Un esame proctologico completato con proctoscopia poteva anticiparci qualche notizia sul quello che si era ipotizzato in precedenza: prolasso, ostruita defecazione associata al prolasso rettale interno o da dissinergia.anorettale.
Attendiamo la defecografia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
479841

dal 2018
Dottori buona sera, vi prego ho bisogno di un consiglio, oggi ho fatto la defecografia, mi sono dovuto sforzare tantissimo e da 1 settimana sto soffrendo di emorroidi veramente forti.
Adesso ho un dolore LANCINANTE, sento aria muoversi verso il retto, come se dovesse uscire e non appena compie qiesto percorso avverto un dolore atroce come se mi accoltellasero sotto,(l aria esce poi lasciando bruciore all ano) lo avverto tipo dietro la vescica e sopra l ano,ho lo stesso dolore quando finisco di urinare, oggi non ho il medico disponibile ne il gastroenterologo, cosa puo essere?cosa posso prendere (so che non potete dare farmaci) magari un rimedio casalingo o acquistabile a banco?ghiaccio?il viaflog potrebbe andare bene?vi prego sono disperato io mi convinco sempre piu di avere un tumore sto soffrendo da 7 mesi ormai!

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se il dolore è così intenso si faccia vedere in pronto soccorso.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
479841

dal 2018
Gentilissimo dottore questo lo so da me, ma non voglio farmi rimettere le mani (o le dita)addosso.
Piuttosto vorrei una sua opinione..
Pensavo, ma potrebbe essere la prostata??io ho sofferto di prostatite 2 anni fa, e fino a quache mese fa avevo epididimite forte, e tuttora insieme a questi dolori sento leggeri fastidi al testicolo dx e sx.
Ora ho applicato del ghiaccio e sembra meglio...
La prego una sua opinione, grazie

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nessuna opinione! la sua situazione non è affatto chiara da poter esprimere opinioni, lei ha bisogno di una diagnosi precisa, non ipotetica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
479841

dal 2018
Ma in tutta la sua esperienza dottore non le è mai capitato di avere qualcubo con sintomi simili?Di diagnosi certe qui non ne sanno fare, io so solo che ho speso oltre 1000 euro tra consulti e esami per nulla.
Almeno una cosa me la dica, un esame tac addominale completo con mdc, risultante negativa, puo farmi state tranquillo rispetto a gravi patologie?

[#11]  
Dr. Maurizio Mannocci Galeotti

28% attività
16% attualità
16% socialità
BORGO SAN LORENZO (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
le posso segnalare solo uno speciale integratore per il dolore pelvico neuropatico come ha ben descritto sopra , da assumere Bis-In-Die mattina e sera., non ha effetti collaterali e ha un tempo di latenza di circa 7/10 giorni , ma ovviamente non ha effetti collaterali e va usato almeno per un mese .
PELVILENE FORTE della EPITECH

nella mia esperienza ormai di vari anni in oltre la metà dei casi vi è una risposta seppur parziale.
Non faccia sforzi sia per defecare come per mingere, non usi cateteri vescicali , insomma non aumenti l a pressione intra-ddominale.

mi faccia sapere, cordialmente
Dr. Maurizio Mannocci Galeotti
Terapista del Dolore -Health Coach
https://www.facebook.com/comprendereildolore/

[#12] dopo  
479841

dal 2018
Dr Galeotti la ringrazio infinitamente seguiro immancabilmente i suoi consigli.Grazie tantissimo le farò sapere

[#13] dopo  
479841

dal 2018
Gentilissimi dottori allora,
Ho eseguito la defecografia, ed è risultato un prolasso mucoso intrarettale occulto.
Svuotamento completo dell ampolla rettale non riuscito nonostante i ripetuti sforzi.

Quindi ho fatto vedere al medico curante, che non appena ha visto il cd ha detto che ho un megacolon (come fa a vederlo?)che i miei problemi urinari prostatici e di dolenza colica sono dovuti a questo mega colon e lo scivolamento appunto del retto che non facendomi evaquare correttamente crea ristagni e proliferazioni batteriche..

Adesso ho una visita specialistica giorno 9 con un chirurgo..

Il megacolon è grave?Il prolasso richiedera intervento secondo voi?il medico dice che probabilmente una pancera puo correggere (possibile nel 2018 la pancera??)

Siamo finalmente di fronte alla diagnosi definitiva del perche sto male da agosto?

[#14]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente.
Le sue osservazioni o quelle del medico curante non sono utili e non ci i permettono di formulare delle ipotesi
Se vuole qualche risposta ci trascriva, senza omettere nulla, il referto della defecografia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#15] dopo  
479841

dal 2018
L esame e stato eseguito nelle seguenti fasi:Grande riempimento in posizione assisa in contrazione volontaria sotto ponzamento in fase di defecazione e in fine defecazione sotto torchio addominale e a riposo.
Sia a riposo che nelle manovre da sforzo non si e verificata perdita involontaria di mdc.
In fase si contrazione volontaria la risalita del pavimento pelvico e l impronta del muscolo pubo rettale sono normalmente evidenti.
La fase della defecazio e iniziata in leggero ritardo dopo la richiesta dell operatore e proseguita lentamente ed e rimasta incompleta nonostante le ripetute prolungate manovre di ponzamento con evidenza di un prolasso intra anale della mucosa.
Il rilasciamento del muscolo pubo rettale avviene regolarmente.
La variqzione dell angolo ano rettale fra la condizione di riposo e il vuotamento risulta nei valori medi.

Conclusioni prolasso mucoso occulto

[#16]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Diagnosi defecografica: prolasso mucoso rettale occulto!
Questa per noi è la diagnosi e non accettiamo altre considerazioni
Poche chiacchiere! Solo chi la visiterà, in relazione alla intensità della sintomatologia correlata a tale alterazione,potrà porre indicazione chirurgica o meno.
E solo chi la visiterà potrà dirle se c'è una probabile correlazione con i disturbi urinari prostatici e testicolari da lei riferiti, ma mai confermati da un Urologo.
Se lo desidera ci tenga informati, ma non prima della visita Proctologica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#17] dopo  
479841

dal 2018
Si ho capito, ma questo prolasso che comunque e accertato puo provaocarmi questi problemi si o no?Continui dolori alla prostata e al colon possono essere derivanti da questo prolasso?Le ho gia detto che la visita e il 9 e inutile che mi dice sempre di fare la visita, se non ha altre risposte si astenga dal rispondere, e ovvio che non appena faccio la visita mi danno una diagnosi quasi certa, non mi sembra che vi stia chiedendo questo, non vi chiedo la cura semplicemtne sapere, a questo serve un forum, e io vorrei semplicemtne sapere se un prolasso puo dare questi problemi,ovvero feci ristrette da mesi, continua aria nello stomaco e fitte e spasmi al colon e alla prostata se avete consigli o suggerimenti vi prego di darmeli, stop