Utente
Buonasera
ho 44 anni e da qualche settimana
ho ricominciato a soffrire di addome gonfio e senso di tenesmo nella zona anale, (tipo di voler andare al bagno) molto fastidioso.
L’ anno scorso a luglio ho eseguito una colonscopia, dopo averne fatta una in precedenza nel 2003 per lo stesso problema, in quanto da qualche mese avevo cominciato a soffrire sempre di addome gonfio e senso di tenesmo nella zona anale, (tipo di voler andare al bagno).
"il referto era il seguente: preparazione sub-ottimale. esame condotto sino al cieco. ptosi del trasverso, sigma convoluto. numerosi e persistenti spasmi in tutti i segmenti esplorati. assenza di lesioni endolume degne di nota. emorroidi cingeste all'uscita"
in precedenza ho effettuato altri controlli sangue occulto, ecografia intestinale e calcoproteina fetale, tutti negativi, tranne la calcoproteina con un valore di 55.

Ora a distanza di un anno, avvertendo di nuovo i fastidì ed essendo in un’età dove e’ fondamentale la prevenzione , secondo voi mi conviene eseguire di nuovo una colonscopia di controllo?

Il dubbio, che purtroppo non ho chiesto direttamente al medico e che non posso fare adesso, è se posso stare tranquillo sull'esito dell'esame anche se il dottore ha fatto riferimento ad una preparazione sub ottimale e non ottimale. In effetti all'entrata del colonscopio mi diceva che visualizzava un po' di liquido che scendeva e che forse avrà aspirato direttamente lui.

Inoltre il tempo totale dell'esame fino al cieco è stato di pochi minuti. E’ normale che un esame del genere possa durare pochi minuti???

Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si, la durata è quella.Puo' variare.
Sembrerebbe trattarsi di un colon irritabile.
Ne parli con il suo medico.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottore
La ringrazio per la sua risposta.
Chiederò con il mio dottore di base per vedere il da farsi.

Mi interesserebbe sapere però, alla mia età di 44 anni, solitamente dopo quanto tempo viene ripetuta la colonscopia visto che sono abituale a soffrire della sintomatologia sopra descritta?

Oppure potrei rimandare effettuando un test delle feci, un controllo ecografico ed una visita dal gastroenterologo?

Grazie

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Per i sintomi non è necessario ripeterla. Per la prevenzione 5 anni. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it