Prolasso rettale

Salve, sono un ragazzo di 26 anni, da qualche mese ogni volta che vado di corpo sento come se ci fosse un'escrescenza intorno all'ano.
Immaginando che si trattasse di emorroidi mi sono rivolto al proctologo il quale mi ha rassicurato della non presenza di emorroidi esterne, ma semplicemente si tratta di un iniziale prolasso di piccola entità.
Mi è stato consigliato di utilizzare solo per 7 giorni delle supposte proktis.
Il dubbio riguarda principalmente il medicinale in questione, io sono infatti un tipo abbastanza allergico, soprattutto a cose di tipo "naturale".
La composizione del medicinale in questione evidenzia sia la presenza di aloe vera che di BHT.
Per quanto riguarda la prima è capitato che usando creme all'aloe mi si irritasse tutta la cute; invece per quanto riguarda il BHT, informandomi un po' su internet ho visto che facilmente può scatenare reazioni allergiche.
Detto ciò, vi è un alternativa?
Il medicinale essendo comunque "naturale" può essere evitato in caso?
E poi, il prolasso può risolversi da solo senza l'intervento di queste supposte?
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 9,8k 287 2
Né da solo e né con le supposte!
Non esiste farmaco o rimedio naturale che possa far guarire un qualcosa che si è "staccato" e prolassa, il cedimento dei legamenti, che hanno causato il prolasso, può essere corretto solo chirurgicamente.
Il compito dei farmaci e di altri rimedi è quello di ridurre eventuali gonfiori e la sitomatologia ad esso legata.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie mille.per la tempestiva risposta. In ogni caso, dunque trattandosi di un piccolo prolasso, prendere o meno le supposte non ne migliorerebbe la situazione? A detta del medico che mi ha visitato dovrebbero "rinforzare" le pareti dell'ano, andando a limitare o risolvere la.situazione.
[#3]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 9,8k 287 2
Certo! Ma un prolasso non potrà mai regredire, quello che può regredire è un eventuale gonfiore dovuto ad una congestione.
Alcuni farmaci potrebbero, andando a "rinforzare le pareti dell' ano", evitare un ulteriore aumento del grado di prolasso.
Prego.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio