Utente 367XXX
Buongiorno,
Sono un uomo di 38 anni e da circa 2 anni soffro di un problema a livello della sacca dello scroto.
Dal lato destro per una piccola superficie, due anni fa ho iniziato a notare una certa secchezza con successiva perdita di scaglie di pelle scura secche.
All'inizio non ho fatto molto caso ma col passare del tempo, vedendo che non passava, mi sono recato dal mio medico di base che è anche dermatologo.
Il medico mi ha detto che trattasi di dermatite (non mi ha però specificato di quale tipologia) e mi ha consigliato di applicare della crema Nivea per un po di tempo al fine di idratare la pelle in modo da eliminare il problema.
Seguendo il consiglio del medico ho iniziato ad applicare la crema precedendo l'applicazione con un lavaggio di acqua calda, ma purtroppo ad oggi il problema non si è risolto e continua a persistere.
Tendo a precisare (in caso di necessità dell'informazione) che qualsiasi rapporto sessuale viene praticato utilizzando le protezioni del caso.
Nel tempo ho notato un lieve allargamento di dimensioni del problema e talvolta il prurito è fastidioso anche se non mi procura alcuna perdita di liquidi (sangue ecc) ma solo perdita di pelle secca, con la "nuova" pelle già formata.
A questo punto sono a chiedere un consulto da parte Vostra per capire se vada applicata altra cura specifica con creme dedicate.
Vi ringrazioi per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
Spero possa trarre giovamento dalla lettura di questo mio articolo:

https://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/2170-scroto-perche-fatto-arrossarsi-desquamare-dare-prurito.html

Cordialità.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it