Utente 297XXX
buonasera e grazie in anticipo per le risposte che vorrete fornirmi.
18 giorni fà ho fatto l'errore più grande della mia vita, sesso non protetto con una prostituta, lei giura di non avere hiv ha anche promesso che avrebbe fatto il test ma fin ora non si e più fatta sentire.
Mi sfogo un pò,d a quella sera io ho smesso di vivere, mi sveglio numerose volte di notte ho paura di alzarmi e scoprire macchie sulla pelle, mi misuro la temperatura corporea 3 volte al giorno, controllo continuamente cute, zone genitali e bocca, insomma l'eventuale contagio è diventato il mio chiodo fisso.
Ora vi chiedo: ieri al 17esimo giorno ho notato dei puntini rossi sulla lingua e due bollicine sul labbro inferiore, non ho febbre ho altri sintomi eccetto un mal di gola che ha avuto il picco al settimo giorno dopo il rapporto (mal di gola che mi porto dietro a tratti da tutto l'inverno), ad aprile per l'avoro mi sono sottoposto agli analisi compreso hiv ed ero negativo, i puntini rossi, il mal di gola e una lingua leggermente bianca possono essere sintomi di una eventuale siero conversione? non ho mai sofferto prima d'ora di stomatiti ne herpes labiale.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, i sintomi che descrive sono assolutamente a specifici per una siero conversione. Attenda il compimento di un mese e proceda con test di ultima generazione per la valutazione l'esclusione dell'infezione da HIV. Consiglio ulteriormente una visita di venereologia la quale sarà utilissima per escludere altre malattie non HIV, sessualmente trasmissibili. Cari saluti.

Dr LAINO
www.latuapelle.it
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 297XXX

grazie per la risposta, mi recherò al più presto ad effettuare una visita venereologica.
La disturbo di nuovo per un chiarimento oggi al 23esimo giorno ho eseguito privatamente un test hiv risultato negativo ma con una ratio di 0,43 il test e metodo chemiluminescenza ricerca anticorpi anti hiv.(terza generazione giusto? non si parla di antigene p24 sul referto).
Come mai 0,43 e non zero tondo? e una condizione classica ho gli anticorpi stanno salendo? il fatto di avere una lieve ipogammaglobulinemia può incidere sulla produzione degli anticorpi?
grazie