Utente 483XXX
Salve, a settembre del 2017 ad una visita dermatologica, il dermatologo mi ha prescritto il minoxidil al 2% industriale in quanto cominciavo a stempiare e si vedeva un leggero diradamento sulla parte alta della testa, una cura che doveva durare 6 mesi e poi dovevo tornare da lui per vedere come andava, una applicazione una volta al giorno da 1ml. Cosi inizio la cura e i primi mesi sembra funzionare e fino a dicembre sembrava ci fosse un miglioramento soprattutto nella caduta che era praticamente bassissima. Verso gennaio ho avuto un forte stress psicologico e ho ricominicato a vedere molti capelli nella doccia e mentre gli asciugavo, cosi, preso dal panico, ho chiesto ad un amico di famiglia anche lui dermatologo se potessi prendere il minoxidil al 5% per mettermi al riparo, questa volta galenico per poter abbattere i costi e lui mi ha detto che andava bene. All' inizio del passaggio a 5% i capelli continuavano a cadere a fiumi, pensando fosse la caduta indotta cosi ho continuato, per un mese, fino a una settiama fa e ogni volta che mi lavavo i capelli e gli asciugavo vedevo un mare di capelli cadere cercando di consolarmi dicendo che era caduta indotta e che i capelli sarebbero ricresciuti. Fino a che circa una settiamana fa che ho cominciato ad avvertire un forte prurito alla testa e andando dal farmacista per ordinare la nuova lozione, vedendomi la cute, mi ha detto che era completamente irritata e c'erano chiazze rosse e scaglie di forfora, mi ha fatto un controllo con il macchinario ed effettivamente avevo la cute molto rossa e mi ha consigliato di sospendere il minox per 2 settimane e di usare uno shampo antiforfora e uno lenitivo per far guarire prima lirritazione. Cosa ne pensate voi? è giusto sospendere il minoxidil? alla fine delle due settimane dovrei continuare a usarlo? Riprenod il minox al 2 o al 5, forse quello al 5 era troppo forte per la mia cute? (premetto che ho sempre messo una sola applicazione da 1ml solo che il 5% ho cominciato a metterlo su tutta la testa)
I capelli sono sempre piu diradati e continuano sempre a cadere e sono nel panico. Ho solo 22 anni e sono gia un ragazzo molto insicuro e questa cosa mi sta massacrando

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazzo

Anche la problematica interconnessa all'utilizzo del minoxidil industriale con alta percentuale di glicole propilenico è stata superata; esistono già preparati industriali che hanno ridotto dal 56% al 20% la presenza di questo fondamentale ma irritativo additivo.

In questo caso quindi, è - e sarà sempre più probabile - reperire prodotti sicuri ed efficaci (purtroppo spesso i galenici con minoxidil sono instabili e per quanto mi riguarda non li prescrivo mai)

Aggiungo inoltre che ad oggi si possono associare alle terapie standard per la calvizie anche quelle rigenerative che - anche come esperienza personale - ci stanno dando molte soddisfazioni.

Ecco un mio articolo in merito:

https://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/5216-nuove-terapie-rigenerative-calvizie.html

Se un paziente viene ben seguito ed effettua bene le terapie è molto difficile che rimanga calvo.

Carissimi saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it