Utente 312XXX
Salve gentili dottori,

volevo esporvi un dubbio che mi tormenta da qualche mese nella speranza che possiate aiutarmi. A luglio dell'anno scorso ho effettuato test HIV e sifilide. Mentre il primo è risultato negativo ,il secondo è risultato positivo con i seguenti valori :

RPR : non reattivo
TPHA : reattivo 1:640
IGG : 3,68 (range 0 - 1)
IGM : 0,11 (range 0 - 1)

Ho ripetuto le stesse analisi a settembre e sono risultate pressoché invariate.

Non essendomi mai accorto dell'infezione non so quando l'ho contratta. Il medico a cui mi sono rivolto mi ha detto che questo è il quadro di un' infezione curata(definita cicatrice sierologica) .Io però non ho mai fatto terapie specifiche per la sifilide.
Mi è stato detto che probabilmente l'ho curata involontariamente facendo una terapia antibiotica ad ampio spettro per altri motivi. La mia paura è che sia una sifilide latente e che possa essere ancora contagioso . Posso stare tranquillo o è meglio effettuare comunque la terapia con benzatin penicillina G 2,4 MU per una volta?

Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si rivolga subito ad un venereologo perchè potrebbe trattarsi di una sifilide sierologica di vecchia data mai curata.

Non perda quindi ulteriore tempo e si rivolga allo specialista delle malattie sessuali
Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Mi sono rivolto ad uno specialista che mi ha tranquillizzato dicendomi che potrebbe effettivamente trattarsi di una sifilide curata e mi ha consigliato di ripetere le analisi, i cui risultati sono :

VDRL = NEG

TPHA = POS 1:8

FTA ABS = presenti

Purtroppo anche se da me espressamente richiesti il laboratorio non ha effettuato il dosaggio di IGG e IGM.

Come sono da interpretare questi nuovi risultati?
Possono trarsi delle conclusioni anche senza la titolazione dei IGG e IGM?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Curata in che modo?

Ha usato benzilpenicillina?

Credo si corretto rivolgersi di nuovo al dermatologo venereologo per la valutazione, la diagnosi e la terapia del caso.

Mi faccia sapere
Molti cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 312XXX

Salve Dr. Laino,

allora ho effettuato l'FTA ABS quantitativo presso un altro laboratorio ed i risultati ottenuti sono :

IGG : 4,7 UA (presenti >1.2 - assenti<0,8)
IGM : Assenti < 0,8

TPHA pos 1<8
vdrl neg

Ho fatto vedere le analisi al dermatologo presso cui mi sono rivolto 3 settimane fa e mi ha confermato che si tratta di una cicatrice immunologica e non devo fare nessun tipo di terapia nonostante non abbia fatto la benzatinpennicillina.

Cosa devo fare?

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gli esami ultraspecifici sono assolutamente positivi.
La negatività delle IgM è ovvia se la Sifilide è stata contratta anni fa.
Nessuno può essere certo che lei abbia VERAMENTE debellato questa infezione da ciò che leggo.
Mi spiace per il Collega ma io mi comporterei diversamente e non ho problemi a scriverlo.
Non posso ovviamente aggiungere altro da qui rimanendo tutto quanto asserito non valido né utile a fini diagnostici, prognostici e terapeutici, stante la sede telematica. Le raccomando di concordarsi con il suo medico di fiducia.

Cordialità
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 312XXX

Non so cosa pensare sinceramente.Sono terrorizzato che sia in fase latente ma ,tranne lei, i due dermatologi che ho consultato di cui uno dell ' IFO a Roma (dove ho scoperto di essere positivo) mi hanno detto che non devo fare terapie.

Ad ogni modo cercherò di farmi visitare al reparto di malattie infettive del presidio ospedaliero più vicino per vedere cosa mi dicono.

Grazie per la sue gentilezza