Utente 472XXX
Salve, sono una ragazza di 26 anni che soffre da ormai troppi anni di prurito notturno.
Più di 4 anni fa feci un test dal dermatologo per capire la natura di questo prurito e mi è stato detto che dal campione di pelle non è uscito niente e che si trattasse di pelle secca.
Così sono andata avanti con questa idea cercando di calmare il prurito con creme, bevendo molto e altri rimedi.
Ma negli ultimi mesi sento che la situazione sta peggiorando, il prurito è diventato insopportabile, si estende per tutto il corpo e non ho la presenza di eruzioni cutanee.
Non capisco da cosa possa nascere questo sintomo. Ormai dormo senza pigiama perché con, ho difficoltà a grattarmi, non credo dipenda dal cibo, in quanto si manifesta solo di notte. L unico farmaco che assumo è L eutirox.
È il caso di approfondire la cosa facendo degli esami del sangue? Può essere che l’ipotiroidismo comporti questo sintomo? Se è si, curandolo non dovrebbe scomparire?
Ho fatto da poco esami del sangue per controllare i valori della tiroide ed è tutto nella norma.
Grazie

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
A questo punto penso che sia importante effettuare degli esami ematochimici di routine ma anche specifici come il parassitologico delle feci o lo scoch test per gli ossiuri e tanti altri anche immunologici. Si rivolga a un dermatologo che sa quali esami vanno effettuati. Cordiali saluti
Dr.ssa Sonia Devillanova