Utente 413XXX
Buona sera dottori. Sono un ragazzo di 28 anni, non fumo e non bevo. So bene che spesso dare consigli senza una visita non è semplice essendo già stato visto da due dermatologi vi dirò cosa hanno detto del mio problema, scrivo questo post per sapere come muovermi e che esami eventualmente fare, visto che i consulti che ho pagato anche a caro prezzo economicamente non mi hanno del tutto soddisfatto.

Circa 7 settimane fa ho cominciato ad accusare bruciore, rossore e prurito nella zona inguinale e del perineo, dopo qualche giorno gli stessi disturbi si sono presentati nella parte interna ed esterna dei glutei stessi. Il disturbo si nota quando sto per molto tempo seduto, in questo caso infatti sento il fondo schiena come "friggere".
Dopo 2 settimane decido dunque di recarmi da un dermatologo di Milano che mi diagnostica una dermatite e mi prescrive una crema per idratare la pelle. Poco dopo tale visita il disturbo si espande anche alle gambe sino alle ginocchia.

Approfittando del fatto che torno nella mia città natale consulto il mio dermatologo di fiducia che, dopo una visita ai glutei, diagnostica "Eczema con candidiasi sovrapposta" non curandosi dei disturbi alle altri parti. Afferma che la tendenza ad avere Eczemi è una mia cosa cronica e che ci si può fare poco (soffro di eczema ai capelli, faccia e petto da quando ho 16 anni). Mi prescrive:
Kestine lio cpr. (1 cpr. al giorno per 15 giorni)
Riflax cps. 100 mg. (1 cps. al giorno per 10 giorni)
Decoderm crema (applicare due volte al giorno soltanto sui glutei e zona inguinale per tre giorni)
Bariederm cica crema riparatrice (Cu-Zn) Uriage (da applicare sempre appena finito il ciclo con la crema sopra)
Lenet aqua detergente

Ora sono passate due settimane in cui ho seguito questa cura. I problemi alla zona di glutei, inguine e cosce rimangono quasi invariati e inoltre ho cominciato ad avere disturbi anche a pancia, schiena e braccia dove la pelle appare spesso delicata, secca e diventa rossa appena la si tocca dando una sensazione di bruciore (per fortuna il rossore passa più o meno velocemente).

1) Che cosa sta succedendo alla pelle del mio corpo? si sta espandendo l'eczema o anche il fungo (cosa è plausibile)?
2) I medici sono abbastanza sbrigativi, la mia condizione è sopportabile ma sta rovinando molto la qualità della mia vita. Vi chiedo cosa ne pensate, che esami posso fare o proporre ai medici per indagare? Stare seduto in ufficio è diventato un problema.
3) Inoltre 8 settimane fa ho avuto rapporti protetti (nella penetrazione completa) con una ragazza, mi chiedo dunque se questo possa c'entrare qualcosa. Sul pene non ho riscontrato alcun problema e il secondo dermatologo mi ha assicurato che non sono contagioso anche in caso di rapporto sessuale. Voi cosa ne pensate?

Attendo suggerimenti e consigli. Non so davvero dove sbattere la testa.
Vi ringrazio per l'ascolto.

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Ritengo che sia uno di quei casi che necessita di alcuni esami, un tampone cutaneo almeno. Per quanto riguarda la dermatite del cuoio capelluto e del viso immagino si tratti di dermatite seborroica che non c'entra niente con quello che sta capitando attualmente. Purtroppo senza una visita è difficilissimo avere sospetti diagnostici. Qualcuno nella sua famiglia soffre di psoriasi? È importante che lei spieghi bene i sintomi il colore l'evoluzione. Per ora posso consigliarle solo di usare biancheria bianca in cotone. Inoltre è importante anche sapere come è stata impostata la terapia topica che deve essere fatta a scalare. Il rapporto non c'entra nulla. Cordiali saluti
Dr.ssa Sonia Devillanova

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Buon pomeriggio dottoressa,
intanto la ringrazio per la veloce risposta e comprensione. Ho molte domande in realtà:

1) la candida nel mio caso potrebbe essere conseguenza dell'eczema?
2) è possibile che la candida si estenda al corpo? Ho letto che colpisce parti precise come i glutei o la parte dell'inguine
3) Potrebbe c'entrare lo stress? Nel giro di 6 mesi mi sono trasferito di città e ho incominciato a lavorare cambiando radicalmente il mio modo di vivere.Ciò ha portato in me molto stress e ansie (sono un tipo ansioso e ho sofferto anche di colon irritabile in passato).
4) Quali esami potrei richiedere? Un esame delle allergie potrebbe servire?

Nessuno in casa mia soffre di Psoriasi e onestamente credo nemmeno io. Ho cercato i sintomi online e non mi sembra di averli. Non ho rialzature sulla pelle o croste bianche ma solo prurito che cammina un pò per il corpo e rossore al contatto.

La ringrazio per il consiglio sul cotone. Effettivamente da una settimana uso pantaloni di cotone invece dei soliti jeans e questo ha giovato molto al disturbo.
Si, a 16 anni mi è stata diagnostica dermatite seborroica.

La pelle sembra quasi normale ad una vista superficiale, secca e screpolata e maltrattata in alcuni punti ad una vista più attenta.
Allego delle foto della mia spalla (un punto a caso) dopo aver strisciato la mano, come vede diventa subito rosso e sento calore e disturbo (mentre prima del tocco era simile al resto del corpo).

https://i.imgur.com/X20VQNK.jpg
https://i.imgur.com/YVRqm55.jpg

Capisco bene che il mio caso è abbastanza complesso e di difficile intuizione (io stesso non ho trovato discussioni analoghe online). Ma grazie per il consulto.

[#3] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La candida non è così frequente nei giovani a meno che non ci siano problemi di immunosoppressione e comunque colpisce le pieghe ed è caratteristica oppure il cavo orale o i genitali. In ogni caso ha fatto una terapia senza beneficio. È probabile che si tratti di una forma irritativa. Le foto che ha inviato dimostrano un dermografismo e quindi una diatesi allergica. Non le consiglio ora i test, ma prima deve curare la forma poi farà gli accertamenti del caso. Cordiali saluti
Dr.ssa Sonia Devillanova

[#4] dopo  
Utente 413XXX

buona sera, grazie per la risposta. Partendo dal fatto che la cura effettuata non ha sortito il suo effetto come devo muovermi? Cosa devo fare? Con chi devo parlare? Mi trovo un pò ad un vicolo cieco e senza risposte. Devo tornare dai dermatologi? E cosa devo dire?

Allego foto del mio braccio con i vestiti appena tolti dopo una giornata. Si può notare una zona leggermente rossiccia con la pelle un po' più ruvida del normale. Quando piego il braccio sento un lievissimo disturbo, come appunto se la pelle fosse disturbata. A prima vista si tratta anche qui di forma allergica o eczema?

https://i.imgur.com/7Je342b.jpg

Rimango in attesa di risposta. Ancora grazie.

[#5] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
20% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Purtroppo non posso dire come deve fare, ci sono linee guida che non ci permettono di fare diagnosi ne di consigliare terapie ne medici o strutture. Le consiglio di ricontattare il medico con cui si è trovato meglio oppure cerchi in questo sito un dermatologo nella sua zona. Più di questo non posso dirle. Cari saluti.
Dr.ssa Sonia Devillanova