Utente 539XXX
Salve dottori, volevo chiedervi un consulto sulla mia attuale situazione. Sono in cura presso un dermatologo da due mesi, mi ha prescritto prima integratori a base di biotina, cistina e punture intramuscolo di placentex abbinati ad uno shampoo contro la dermatite seborroica. Ora mi ha prescritto una nuova terapia che si basa sul rinforzare i capelli con altri integratori. Volevo chiedere: è possibile determinare che si tratti di alopecia androgenetica solo sapendo che mio padre e mio nonno sono calvi? Nella famiglia di mia madre tutti con moltissimi capelli..
Il dermatologo non mi ha fatto una visita particolare, ha solo controllato con una particolare lente il cuoio capelluto. Vorrei sapere se in questo modo è possibile fare diagnosi di alopecia androgenetica o se devo chiedere al mio dermatologo particolari test. Inoltre soffro di un prurito che si estende per tutta la testa, dal centro, al vertice alla zona bassa.
Vi ringrazio per la vostra professionalità e disponibilità.

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Volevo chiedere: è possibile determinare che si tratti di alopecia androgenetica solo sapendo che mio padre e mio nonno sono calvi?

Assolutamente no, questo può farlo il vicino di casa o la signora al mercato, la dermatologia è una scienza che prevede diagnosi corrette effettuabili con la visita ed in questo caso la Tricoscopia digitale.

Si informi in medicitalia sui tantissimi articoli alla voce "tricologia" e "tricoscopia"

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Dottore la ringrazio infinitamente per la risposta. Quindi basarsi solo sulla quantità di capelli visti cadere passando la mano sui capelli durante la visita e la sua "analisi" attraverso la lente d'ingrandimento non è bastevole per la diagnosi di AGA?
Inoltre non mi ha prescritto quasi nulla (oltre che lo shampoo) per la dermatite seborroica che mi prende tutto il cuoio capelluto, non solo le zone di caduta . Lei mi consiglia di cambiare dermatologo? La ringrazio di nuovo per la risposta.
Buona giornata

[#3]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La diagnosi di AGA può essere clinica ma ad oggi sarebbe più opportuno classificarla in modo digitale mediante tricoscopia e foto global. In tal modo le risposte alla terapia potranno essere oggettive e confrontabili.

Per il resto non dirò mai di cambiare dermatologo, ci mancherebbe!

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it