Utente 171XXX
Gentili Dott.

Vi contatto per chiederVi un consulto per il mio compagno di 37 anni (1.88 x 88 kg) per degli esiti di laboratorio. Ha ritirato ieri gli esiti degli esami del sangue (richiesti dal dietologo per preparargli una dieta) e sono stati riscontrati valori non corretti:

- Colesterolo totale 203 - (120/200) *
- Hdl 47 - (>40) *
- Ldl 122 - (50/130)
- Emoglobina glicata 6,3 - (4,3-5,9) *
- Glucosio 120 - (70/110) *
- Capacita ferrolegaante (T.i.b.c) 315 - (250/380) *
- Transferrina 252,3 - (200/380)
- Ferro 117 - (59/158)
- Ferritina 572 - (28/365) *
- Leucociti 12,13 - (4/10) * esami di dicembre 2011.

Tutti gli altri valori che non riporto sono nella norma idem le urine.

Ha l'antigene positivo all'epatite B (da bambino).

Ha fatto un ecografia addominale completa 2 mesi fa corredata di esami del sangue con valori Ast - Alt - Ggt regolari, in cui il fegato non presentava nulla di particolare e nemmeno gli altri organi (pancreas, colecisti, stomaco, intestino ecc...).

Ha smesso di fumare da 6 mesi e 3 mesi fa ha avuto una gastroenterite da cui non si è piu ripreso e tutt'oggi ha ancora disturbi a livello intestinale (dolori addominali, piccole coliche - evacuazione regolare ogni 2 giorni (a volte diarrea - a volte piu consistenti). Il problema è che ha sempre (a volte anche tutto il giorno) lo stimolo come se dovesse correre in bagno ma poi nulla, invece a volte ha scariche di diarrea a volte regolare.

Per il problema intestinale ha effettuato tutti i test possibili gli manca solo la colonscopia che effettuerà il 5 luglio. Test al lattosio negativo, test per celiachia negativo, esami feci negativi nè sangue nè ussiuri nè altri parassiti.

Potrebbe esserci ancora un'infezione a livello intestinale? se si che esami deve fare per scoprirlo, basta la colonscopia?

Il medico dietologo, ritiene abbia una sindrome plurimetabolica (avendo mangiato per anni una volta sola al giorno!) e male...molti dolci, pasta, molto pane.

Tra l'altro da un mese a questa parte, avendo iniziato a correre ha iniziato ad assumere aminoacidi ramificati, creatina,carnitina e tutti quegli integratori da sport.

Anche negli esami precedenti (a dicembre 2011) il colesterolo e la glicemia non erano corretti.

Secondo voi il valore della Ferritina alto da cosa può dipendere? dall'eventuale sindrome plurimetabolica ventilata dal dietologo o da un'infezione a livello intestinale?

Il medico curante ritiene utile rifare gli esami tra 2 mesi sospendendo l'assunzione di tutti gli integratori sportivi.

La ferritina l'ultima volta l'ha fatta 10 anni fa ed era regolare.

Grazie per le Vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
ipotizzo che la responsabilità dell'aumento della ferritina sia legata all'assunzione di integratori e quant'altro.
L'emoglobina glicata ed il valore di glicemia a digiuno suggeriscono di verificare il bioritmo glicemico.
Inoltre sembrerebbe avere un colon irritabile.

Ne parli con il suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 171XXX

Gentilissimo Dr. Quatraro

La ringrazio per la risposta che mi ha fornito, il dottore dice che è un border line per ciò che concerne il diabete e di dover cercare la motivazione nella genetica familiare.Lei mi esclude quindi la sindrome plurimetabolica o sindrome X? comunque ritengo che facendo molto sport,di qualcosa si possa abbassare tali valori essendo anche a dieta...o quanto meno lo speriamo ...
Per il colon ritiene che facendo la colon scopia si possa vedere tutto ciò che può avere un intestino e quindi cause dell' irritabilità (infezioni, batteri, virus ecc ecc) cioè come visita è completa?

ringraziandola nuovmente
Le porgo i miei saluti.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
il diabete border-line, conosciuto anche come pre-diabete, è una condizione dove una persona ha livelli più elevati di glucosio rispetto normale, ma non abbastanza per essere diagnosticato come diabete.

Molti medici hanno smesso di usare il termine di "diabete border-line" poichè la persona interessata tenderà a non prendere la diagnosi sul serio, dal momento che è solo borderline.

Per quanto concerne il resto è quanlcosa che va attentamente definito "sul campo" con visita specialistica diretta.
Anche l'utilità o meno di una colonscopia fa parte di questo contesto.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 171XXX

Buona sera

considerando che, ha fatto tutte le prove alle intolleranze quali lattosio e glutine, più 160 tipi di alimenti, scotch test, analisi delle feci, eco-addome, direi che manca solo la colon scopia dopo di che credo che in liena di massima abbia fatto tutto ciò che concerne il campo diagnosi; mi sento di dire che la colon scopia potrebbe essere un ultima analisi dettagliata e forse chiarificatoria su cosa ci sia li che non va, poi le cause... bhe se si sconfina nel campo psicosomatico si apre un ventaglio di situazioni poco definibili ecco perche prima tendiamo ad evitare cause ... come dire.. fisiche? non so se riesco ad esprimere appieno il concetto.
Per il border-line diabete è a dieta e sta facendo 4 ore di attivita aerobica alla settimana quali corsa, bicicletta, nuoto... crede che la cosa possa migliorare gli esiti futuri delle analisi o a prescindere resteranno tali?

grazie ancora per la Sua disponibilità

cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Una dieta corretta ed una adeguata attività fisica non possono che far bene.

Lo dimostreranno i futuri controlli.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 171XXX

Grazie ancora per la sua cordialità e professionalità

cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 171XXX

Buongiorno dottore

non so se posso tenere aperto questo post o aprirne un altro, ma a seguito di tutto quanto detto sopra ho preferito tenere in essere questo.
Questa mattina ha fatto la colon scopia e non è risultato nulla , quindi è possibile avere la sindrome da colon irritabile quando l' intestino è risultato tutto a posto? ora provvederà a fare altri esami del sangue per verificare che la ferritina si sia messa in ordine essendo a dieta da un po e praticando molto sport senza prendere piu integratori.
Unico esame che resterebbe da fare a quanto pare è vedere se vi sono batteri in quanto come analisi interna ha fatto solo quella che concerne le feci per la tenia, scotch test e la colon scopia...
Eppure i dolori e la sensazione di dover correre in bagno lui l ha... quindi ha i sintomi senza avere l intestino irritato? ..

ringraziandola nuovamente le porgo distinti saluti

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La SII (Sindrome dell'Intestino Irritabile) è una patologia funzionale,
questo è il motivo per cui alla colonscopia non si osserva nulla di macroscopico,
essa pertanto non è diagnostica per il Colon Irritabile,
la cui diagnosi è essenzialmente clinica.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 171XXX

Grazie mille ancora della disponibilità sentiti ringraziamenti

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Salutoni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it