Utente 774XXX
Buongiorno a tutti,
è da circa 2 mesi che ho un malessere generale: stanchezza eccessiva, linfonodi che si gonfiano e si sgonfiano più o meno a intervalli di 2 giorni, diarrea sporadica, fitte addominali e soprattutto tachicardia .

Ho eseguito un'eco collo e linfnodi con risultato:

Tiroide di dimensioni regolari con qualche disomogenità, senza evidenti lesioni focali (controllo tra 6 mesi).
Presenza di alcuni linfonodi di aspetto fusato di verosimile natura reattiva di cui il dx il maggiore si localizza nel terzo superiore e presenta diametro longitudinale di 16 mm, a sn in sede sottomandibolare presenta diamentri di circa 19 mm * 6 mm (in caso di persistenza quadro eseguire controllo e agoaspirato)

eseguito analisi del sangue ANCA-ASCA-Emocromo VES PCR Funzione Pancreatica e tutta la funzione tiroidea tutti esami nei parametri.

Sono stata curata dal mio medico curante per una colite con Debridat e alcuni fermenti lattici. Ora i sintomi persistono e i linfonodi continuano comunque a gonfiarsi inoltre da qualche giorno si sono gonfiati anche quelli di inguine e ascelle.

Avete qualche consiglio da darmi. Il mio medico curante mi ha detto che se persistono questi sintomi è il caso di fare fra un mese un'agobiopsia.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I linfonodi rappresentano una barriera difensiva del sistema immunitario e possono gonfiarsi per le più svariate ragioni, anche problemi odontoiatrici; vengono ad assumere quell'aspetto definito reattivo. Il consiglio è, prima di eseguire la biopsia, di fare i tests anticorpali nei confronti di mononucleosi e citomegalovirus. Ne parli con il suo medico. La invito anche a leggere l'articolo scritto sull'argomento dal collega Dr. Catania:

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 774XXX

La ringrazio di cuore per la Sua celere risposta,
infatti mi ha già prescritto gli esami per la CMV,Mononucleosi igg igm etcc.. una volta fatti quelli mi ha detto che si procederà alla biopsia in quanto io non ho alcun problema ne di denti ne di gola. Ho letto l'articolo ma c'è solo una cosa che mi spaventa questa stanchezza continua che ho da due mesi che non ho mai avuto in tutta la mia vita.
Quando avro' il risultato delle analisi le invierò i dati.
Un grazie di cuore

[#3] dopo  
Utente 774XXX

A proposito un particolare che ho trascurato 14 anni fa ho avuto la mononucleosi.
Un saluto

[#4] dopo  
Utente 774XXX

Solo una cosa è da un paio di giorni ch emi trascino dalla sedia al divano al letto mi sento veramente tanto stanca , e oggi sono un po confusionata faccio difficolta' a concentrarmi a guidare e a ricordare le cose mi sento tipo molleggiare.
Secondo lei è normale? Cosa posso fare per attenuare tutto questo?

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Attendiamo , con tranquillità da parte sua , i tests che ha fatto . La stanchezza è del tutto aspecifica
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 774XXX

Salve Dottor Baraldi le riporto i risultati delle analisi nel frattempo che ho fatto:

22-08-2008
Leucociti 6.75 (4.50-9.80)
Eritrociti 4.67 (4.20-5.40)
Emoglobina 13.9 (12-16)
Ematocrito 41.3% (36.0-52.0)
MCV 88.5 (82-99)
mch 29.8 (26-39)
MCHC 33.6 (32-38)
RDW 13.2 (10.5-16)
PLT 240 (150-400)

Granulociti neutrofili 64.8 (42-75)
Granulociti eosifili 2 (1-6)
Granulociti basofili 1 (0-1.5)
Linfociti 27.3 (20-45)
Monociti 4.9 (3-11)
Granulociti neutrofili 4.37 (1.8-7.25)
Granulociti eosinofili 0.13 (0.00-0.70)
Granulociti basofili 0.06 (0.00-0.25)
Linfociti 1.84 (1.50-4)
Monociti 0.33 (0.20-0.95)
VES 15 (2-32)
Glucosio 90 (70-110)
Cratinina 1.05 (0.06-1.20)
Colesterolo 188 (150-240)
HDL 51 (35-70)
LDL 123 (50-150)
Trigliceridi 66 (50-165)
Ferro 86 (50-150)
AST 12 (10-51)
ALT 8 (7-57)
GGT 8 (6-50)
Amilasi 67 (20-110)
Amilasi Pancreatica 46 (8-53)
ANCA Negativo
ASCA: Igg 10.4 (0-25)
Iga 2.5 (0-25)


Analisi del 10-09/2008
WBC 9.62 (4.50-9.80)
RBC 4.79 (4.20-5.40)
HB 14.4 (12-16)
HCT 42.7 (36-52)
MCV 89.2 (82-99)
MCH 30.1 (26-39)
MCHC 33.7 (32-38)
RDW 13.3 (10.5-16)
PLT 249 (150-400)
Granulociti neutrofili 67.9 (42-75)
Granulociti eosinfili 2.5 (1-6)
Granulociti basofili 1.5 (0-1.5)
Linfociti 22.6 (20-45)
Monociti 5.4 (3-11)
Granulociti neutrofili 6.53 (1.80-7.25)
Granulociti eosinofili 0.24 (0-0.70)
Granulociti basofili 0.14(0-0.25)
Linfociti 2.17 (1.50-4)
Monociti 0.51 (0.20-0.95)
TSH 0.958 (0.30-3)
FT3 3.40 (1.3-4.5)
FT4 1.07 (0.88-2.10)
HTG 13 (0-100)
Nelle urine numerosi fosfati amorfi

I disturbi continuano oramai sono tre mesi che sono così , mi scuso se sono così preoccupata ma ho un figlio di un'anno e un famigliare con tumore al pancreas terminale.
Come vede le analisi sembrano regolari quello che non capisco è perche' devo aspettare un mese per fare le altre analisi se sono competamente diverse da quelle fatte fin ora e poi perchè dev fare una biopsia se le analisi sono regolari?
La ringrazio per la pazienza e l'ascolto. Mi sembra di essere pazza se non andavo io a fare l'eco a pagamento a quest'ora il mio medico curante mi diceva ancora che i linfonodi sono tutti a posto e non sono gonfi mentre l'ecografo si è dimostrato un po' preoccupato dicendomi che se persistono i sintomi per un'altro mese devo ripetere l'eco e fare l'ago aspirato.
Un grande bacio


[#7] dopo  
Utente 774XXX

Secondo lei perche' devo aspettare un mese per fare questi esami e a suo parere come sono i risultati degli esami?

[#8] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I suoi esami sono normali; il perchè deve aspettare un mese lo deve chiedere direttamente al suo medico che ritengo debba parlare anche con l'ecografista , visti i pareri differenti
Un saluto

A. Baraldi

[#9] dopo  
Utente 774XXX

Grazie mille Dott. Baraldi ,
domani chiamero' il medico curante e le porgero' la domanda, ho letto molto sui linfonodi e ritengo che al momento la situazione sia un' po trascurata nel mio caso, il mio medico curante non mi ha prescritto l'eco l'ho fatta io a pagamento e questo già vuol dire molto, questo e per spiegarle quanto è sottovalutato questo problema.

[#10] dopo  
Utente 774XXX

Bene volevo dire un paio di cose che sono successe in ben 6 mesi.

A novembre i linfonodi si sono gonfiat anhce sul collo, ascelle, inguine e in alcuni punti abbiamo raggiundo dai 2 fino a 3 cm.Ripeto tutti gli esami sono normali. A Febbraio ho eseguito una biopsia di due linfonodi in sede sottomandibolare di 2 cm. Referto:Iperplasia con espansione paracorticle. Secondo consulto ematologico in quanto dopo mesi persistono astenia, dimagrimento ora peso 52 kg per 1.68 mt., comparsi anceh dolori ossei e tosse secca sempre piu profonda. a volte mi provoca anceh il vomito. L'ematologo nuovo pensa sia sarcoidosi e mi prescrive tutte le analisi per le malattie autoimmuni. e miglioni di analisi, ripeto tutto nella norma eseguo una tac al torace con mdc in quanto il torace non sembrava pulito. La tac segnala delle dimensioni diverse a livello dello spessore polmonare, si apprezzano linfonodi ascellari e al mediastino. Quelli al mediastino sono inferiori al cm inoltre si segnala moderato enhancement compatibile in prima ipotesi con residuo timico.
Vorrei sapere cosa vuol dire?
Vi ringrazio

[#11] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
enhancement significa in inglese accrescimento ed è in relazione a questo residuo di timo che è una ghiandola che può dare piccoli residui tessutali. Al di là di questo, però , è opportuno approfondire questo discorso di sarcoidosi e le consiglio anche una visita presso un pneumologo
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 774XXX

Buon giorno Dottore, volevo chiarirle ora che ho un po di tempo tutti gli esami che ho fatto nell'ultimo mese:

FT4 1.11 (0.88-2.10)
ANA NEGATIVO
CCP 2.8 (0-10)
ANTI-DSDNA 4.3 (0-15)
ANTIGENE U1-SNRNP NEGATIVO
ANTIGENE SM NEGATIVO
ANTIGENE RO (SS-A) NEGATIVO
ANTIGENE LA (SS-B) NEGATIVO
ANTIGENE SCL-70 NEGATIVO
ANTIGENE JO-1 NEGATIVO
PROTEINA CENTOMETRICA B (CENP-B) NEGATIVO
ACE 45 (35-150)
GLUCOSIO 77 (70-110)
UREA 34 (13-50)
CREATININA 1 (0.60-1.20)
ACIDO URICO 5 (3-6)
COLESTEROLO 167 (150-240)
HDL 60 (35-70)
TRIGLICERIDI 42 * (50-165)
SODIO 144 (50-165)
POTASSIO 4.1 (3.4-4.8)
CLORO 114 * (98-110)
CALCIO 9.7 (8.4-10.7)
FERRO 55 (50-150)
BILIRUBINA TOT. 0.65 (0.20-1)
AST 16 (10-51)
ALT 8 (7-57)
FOSFATASI ALCALICA 131 (87-257)
GGT 6 (6-50)
AMILASI 60 (20-110)
LDH 206 (200-450)
PROTEINE TOT 7.6 (6.2-8.4)
ALBULIMIA 61.6 (55.8-64.4)
ALFA1-GLOBULINE 3.9 (2.9-4.9)
ALFA2-GLOBULINE 10.5 (7.1-11.8)
BETA-GLOBULINE 10.1 (8.4-13.1)
GAMMA.GLOBULINE 13.9 (11.1-18.8)
RAPPORTO ALBULIMIA/GLOBULINE 1.60 (1.26-1.95)
PCR 0.01 (0.00-1)
TRANSFERRINA 260 (212-360)
FATTORE REUMATOIDE 13.5 (0.1-50)
TAS 97.9 (1.0-125)
C3 94.8 (88-201)
C4 25.2 (16-47)
EMOGLOBINA GLICATA 4.5 (3.8-5.5)
FERRITINA 15.60 (10-300)
TSH 0.714 (0.30-3)
FT3 3.43 (1.0-4.5)
HTG 27.20 (0-100)
TPO 48 (0-50)
ANTI MITOCONDRIO AMA NEGATIVO
ANTI CITOPLASMA ANCA NEGATIVO
ANTI MULSCOLO LISCIO ASMA NEGATIVO
EMOCROMO:
WBC 8.13 (4.5-9.8)
RBC 5.04 (4.20-5.40)
HB 15.1 (12-16)
HCT 45.3 (36-52)
MCV 89.8 (82-99)
MCH 30 (26-39)
MCHC 33.4 (32-38)
RDW 13.7 (10.5-16)
PLT 246 (150-400)
NEUTROFILI 69.6 (42-75)
EOSINOFILI 1.7 (1-6)
BASOFILI 0.4 (0-1.5)
LINFOCITI 22.6 (20-45)
MONOCITI 5.5 (3-11)
NEUTROFILI 5.65 (1.80-7.25)
EOSINOFILI 0.13 (0-0.70)
BASOFILI 0.03 (0-0.25)
LINFOCITI 1.83 (1.50-4)
MONOCITI 0.44 (0.20-0.95)
VES 8 (2-32)

APTT 31 SEC (26-34)
RATIO 1.1 (0.8-1.2)


REFERTO RAGGI TORACE:
A LIVELLO DEL CORNO ILARE DI SN SI OSSERVA UN OPACITA ROTONDEGGIANTE DEBORDARE PROFILO MEDIASTINICO DI POSSIBILE NATURA LINFONODALE.
UTILE INDAGINE TC.

REFERTO TAC CON MDC E SENZA:
NON SI APPREZZANO IMMAGII DI LINFOIDI PATOLOGICI A LIVELLO DELLO STRETTO TORACICO SUPERIORE. PRESENZA DI ALCUNI LINFONODI A MORFOLOGIA APPARENTEMENTE CONSERVATA NEL CAVO ASCELLARE BILATERALMENTE. IN SEDE MEDIASTINICA SUPERO ANTERIOE SI APPREZZA TESSUTO CON MODERATO ENHANCEMENT COMPATIBILE DI PRIMA IPOTESI CON DEL RESIDUO TIMICO. IN SEDE MEDIASTINICA A CARICO DELLA LOGGIA DI BARETY E DELLA FINESTRA AORTOPOLMONARE SI SEGNALA LA PRESENZA DI QYUALCHE PICCOLO LINFONODO DI DIMENSIONI AL DI SOTTO DEL CM. AMPIO IL CALIBRO DELLA POLMONARE DI SN CHE PRESENTA UN DIAMETRO TRASVERSO MASSIMO DI CIRCA 17 MM RISPETTO ALLA CONTROLATERALE DI 12 MM.
INOLTRE SI SEGNALA UN CALIBRO DI 15 MM DEL RAMO PRINCIPALE DELLA POLMONARE RAMO APICALE POSTERIORE SEMPRE A SN.
NON SI EVIDENZIANO ASPETTI NODULARI NEE AREE DI ADDENSAMENTO PARENCHIMALE.
REGOLARE LA COLONNA AEREA TRACHEOBRONCHIALE E LE SUE PRINCIPALI DIRAMAZIONI.
CON FINESTRA PER PARENCHINMA NON SI EVIDENZIANO ISPESSIMENTI A CARICO DELLE PARETI BRONCHIALI.
SI SEGNALA UN LIEVE INCREMENTO DELLA STRUTTURA VASCOLARE NEL RAPPORTO BRONCOVASCOLARE.
NON VERSAMENTI PLEURICI.


ORA MI RITROVO GENTILE DOTTORE CON LA SITUAZIONE SEMPRE UGUALE OVVERO SEMPRE STESSI SINTOMI: FEBBRE ASTENIA ETC... LA FEBBRE E FEBBRICCIOLA DA 37 A 37.5 NON DI PIU E I LINFONODI SEMPRE GONFI OVUNQUE.
E POSSIBILE CHE NESSUNO MI RIESCA A FARE UNA DIAGNOSI.
L'ULTIMO EMATOLOGO AMMETTE CHE LA SITUAZIONE NON E NORMALE. E MI DICE LEI E SANA MA SE DA QUI A SEI MESI SUCCEDE QUALCOSA A LIVELLO DI LINFONODI ESEGUIREMO ULTERIORE BIOPSIA. QUINDI SE SONO SANA PER COSA FARO UN ULTERIORE BIOPSIA?????? ORA IO VORREI FARE PER TAGLIARE LA TESTA AL TORO UNA PET-TAC E FAR RIVEDERE I VETRINI AD UN ALTRO LABORATORIO. VOLGIO ESCLUDERE CHE ABBIANO PRELEVATO UN LINFONODO NON MALATO E VOLGIO ESCLUDERE IL CANCRO A TUTTI I COSTI. LEI CHE NE PENSA?
GRAZIE MILLE

[#13] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Guardi le posso dire questo. I suoi esami sono normali ivi compresa la TAC e non vedo necessità di una TAC PET. Ma i tests per ricerca anticorpi delle più comuni forme virali, come mononucleosi, citomegalovirus e protozoarie come toxoplasma, li ha fatti o no ? Può, comunque , fare un'ulteriore biopsia linfonodale in altra sede
Un saluto

A. Baraldi

[#14] dopo  
Utente 774XXX

Anticorpi viro capsidico Igg Positivo
Titolo 1/640
Aticorpi virocapsidico Igm Negativo
Anticorpi Citomegalo virus
Igg 22 Ul/ml NEGATIVO inf 0.6
Igm 8 Ul/ml MEGATIVO inf. 15
soggetto con immunita precedentemente acquistia

fatte queste analisi il 26/09/2008

[#15] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Onestamente su queste basi non vedono problemi. L'unica cosa che mi sento di aggiungere, riguardo alla stanchezza di cui parla, e visto che è di Udine, è di fare una visita presso il centro di Aviano ( Prof Tirelli )per valutare meglio questo problema .
Un saluto

A. Baraldi

[#16] dopo  
Utente 774XXX

Buon giorno io capisco che non ci sia molto da dire sul mio caso.....nessuna sa venirne a capo...rifiuto l'idea che si tratti di cfs ovvero sindrome da stanchezza cronica perche quello che continuo a chiedermi e come mai i miei linfonodi rimangono alterati da mesi e tuttora sono gonfissimi tanto che a volte mi sento strozzare. prima non avevo di questi problemi quindi non credo di essere una persona linfatica....Ora come puo essere meglio toglierne un altro e non fare una pet tac visto che questa rileva tutte le alterazioni molecolari e in questo modo si vede subito la situazione linfonodi a livello di grandezza e se c'è la presenza di linfonodo patologico o altro tessuto? come puo esseer meglio fare un altra biopsia????
Grazie mi scusi tanto ma sono un po stufa di sentirmi dire non lo so e continuano a elencarmi solo malattie gravi cancri e poi non sanno che dirmi. Mi dispiace ma non ci sto piu. Ho bisogno di una diagnosi che nessuno e ancora riuscito a farmi ci rendiamo conto????
Scusi lo sfogo ma sono mesi che faccio da cavia e sono stufa.
Grazie per il suo consiglio ma ho speso tantissimi soldi per specialisti e non hanno saputo e tuttora non sanno. Tirelli costa 400 euro e non me lo posso permettere.
Salve

[#17] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Guardi non voglio assolutamente mandarla a tutti i costi dal Prof. Tirelli, che non conosco neanche direttamente. Lei mi ha parlato di stanchezza protratta e , sapendo che il centro di Aviano si occupa di questo, ho fatto il nome di questo centro. Riguardo la PET TAC, il mio parere è che non serva, ma lei, naturalmente, è libera di farla. Io, così a distanza, non posso che basarmi sui dati analitici comunicati che sono sostanzialmente normali. Potrei soltanto , in ultima analisi, consigliarle di fare anche una tipizzazione linfocitaria, ma solo per scrupolo, perchè non penso porterà nuovi elementi. Di più su queste basi e, soprattutto, così a distanza, non posso aggiungere
Un saluto

A. Baraldi

[#18] dopo  
Utente 774XXX

Io la ringrazio, il fatto che io voglio fare una PET Tac e solo per escludere che abbia linfonodi malati e avere un quadro chiaro di tutto il corpo di come sono i miei linfonodi. In modo tale che se per caso ho un linfonodo patologico ovunque viene fuori con la PET e la risolviamo qua. La terro aggironata su eventuali nuovi esami.

[#19] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Faccia la Pet se questo passo potrebbe tranquillizzarla definitivamente, ma coinvolgendo prima il suo curante, perchè a distanza tramite Internet non si possono certo dare queste indicazioni.
Vedo che non vive più con questa angoscia.

Dubito che, come diceva il dr. Baraldi, apra la strada ad una diagnosi, ma valutati costi e benefici psicologici ne parli con il suo curante.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#20] dopo  
Utente 774XXX

Gentili dottori scusate ma io e da settembre che mi sento dire lei potrebbe avere un linfoma potrebbe avere la saroidosi e tante altre malattie chiaramente gravi che mi frullano ancora in testa. E possibile vivere cosi per poi arrivare a lei e forse sana ma forse si torna sul linfoma? io ho bisogno di una risposat esauriente ne di forse ne di perche capite?sono molto giovane e ho un bambino piccolo vorrei garantire pce e tranquillita alla mia famiglia ma sopratutto a me stessa. Giovedi per esempio m sentivo strozzare e gurda un po compare un nuovo linfonodo presumibilmente di 2 cm esattamente sotto il taglio della biopsia. Io non posso vivere cosi. Cosa vuol dire se da qui a sei mesi la situazione peggiora ne togliamo un altro su quali basi si pensa di sottopormi a un altro intervento senza diagnosi per cosa per un nuovo sospetto di cancro? Allora qullo che io chiedo a gran voce e una dignosi chesi tratti di una banale infezione o che si tratti di patologie gravi. Sa cos'è che mi turba? il fatto che ho n amica che con analisi negative di ogni tipo e referto biopsia negativo con nuova asportazione hanno trovato un linfonodo patologico e ha un linfoma su 900 uno solo patologico. Capisce? Esistono altre ipotesi si di una linfoadenopatia generalizzata ovunque perche ne ho ovunque di lifonodi ingrossati e la cosa poco piacevole e che hai controlli ne compaiono sempre di nuovi equelli che c'erano si ingrossano non regrediscano. Nemmeno una cura qualsiasi per vedere che magari la situazione migliori? Questo mi chiedo da persona ignorante in materia. Mi hanno detto che la PET tac e in grado di escludere la possibilita di cancro è vero perche se e cosi la volgio fare il rsto delle patologie o malattie autoimmuni o virus strani non mi interessa. Voglio escludere il cancro una volta per tutte. Inoltre non accetto di cadere dentro quelle patologie a cui io non credo e mi dispaice se manco di rispetto a persone malate come la sindrome da affaticamento cronico io sono sempre stata sana e non credo di essere affetta da questa patologia. Scusate lo sfogo ma non ne posso piu mi sento una cavia seza diagnosi.

[#21] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci aggiorni dopo l'esito dell'esame.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#22] dopo  
Utente 774XXX

Buon giorno dopo dieci giorni dal messaggio mi ha tel il mio ecografo chiedendomi di fare un controllo. E come sempre il controllo ecografico al collo ascelle e inguine non ha dato esiti positivi. Ha scritto il referto dicendo che per numerosita dimensioni e vascolarizzazione la situazione non e normale. In sede sotto mandibolare e in tutto il collo presenza di nuomerose formazioni linfonodali il piu grande di 26 mm bilateralmente. In sede inguinale anche li 26 mm. Inoltre anche se piccoli molti in sede sovraclaveare e in sede mentoniera ipoecogeni anche se di piccole dimensioni. A voce lui mi dice che la situazione non e normale per niente. sopratutto per la comparsa di linfonodi in sede sovraclaveare e mentoniera stazioni a suo dire ove solitamente non se ne trovano. Inoltre ha ripreso tutte le eco eseguite da settembre e ha notato come si sia evoluta la situazione con aumento di volume e numerosita quindi nessun regresso. Mi ha programmato da solo una pet tac total body per il 24 giugno per poi procedere con nuove asportazioni chirurgiche. A voce mi ha detto che secondo lui si potrebbe trattare di un linfoma a basso grado di malignita che piano piano mi sta logorando oppure di una malattia strana. cosa ne pensate voi sinceramente?

[#23] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Concordo sul cammino diagnostico che le ha suggerito il collega, è una situazione da valutare approfonditamente alla luce di queste nuove ecografie
Un saluto

A. Baraldi

[#24] dopo  
Utente 774XXX

La ringrazio molto Dottore, vedo che lei e un ematologo quindi la cosa mi conforta. Ieri ho chiamato il mio ematologo e si e arrabbiato dicendomi che il radiologo deve pensare a fare il radiologo e per i casi clinici ci pensa lui, hce mi ha detto ci rivediamo tra sei mesi. :) Dice che la Pet tac risulta postitiva anche per un infiammazzione e che la cosa quindi non serve a ninete. Sono molto confusa. Quello che le chiedo e' tramite la Pet tac total che cosa posso scoprire? Sa sono ignorante :)
grazie

[#25] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora, io , così a distanza , le posso soltanto dire di approfondire la situazione, visti i pareri discordanti. E' evidente che le decisioni sul da farsi le prendono i medici che l'hanno in cura e che la conoscono direttamente.
Un saluto

A. Baraldi

[#26] dopo  
Utente 774XXX

RISULTATI DELLA PET:
LIMITATAMENTE AL POTERE RISOLUTIVO DELLA METODICA CIRCA 5 MM SI SONO RILEVATE ANOMALE CONCENTRAZIONI DEL RADIOFARMACO IN CORRISPONDENZA DI :
- REGIONE TONSILLARE BILATERALMENTE (SUV 7.0)
-TIMO (SUV 3.0)

CONCLUSIONI:
QUANTO DESCRITTO IN SEDE TONSILLARE PER LA SUA SIMMETRIA E RIFERIBILE IN PRIMA IPOTESI A PATOLOGIA FLOGISTICA
IL RILIEVO SEGNALATO A LIVELLO DEL TIMO PER LA NON ELEVATA ATTIVITA METABOLICA IL CARATTERE DIFFUSO E L'ETA DEL PAZIENTE POTREBBE RIENTRARE ANCORA NEI LIMITI FISIOLOGICI.
- NON ALTRI SICURI RILIEVI PATOLOGICI IN PARTICOLARE SI SEGNALA CHE I LINFONODI PRESENTI IN SEDE ASCELLARE INGUINALE E SOTTOMANDIBOLARE BILATERALMENTE NON PRESENTANO UNA SIGNIFICATIVA CONCENTRAZIONE DEL RADIOFARMACO.


AVETE IDEE IN MERITO ? :)

[#27] dopo  
Utente 774XXX

Volevo chiedere cosa ne pensavate del referto della pet tac e se avete idde in merito a esami che secondo voi sarebbe utile fare per dare un nome alla malattia che ho.
Ringrazio anticipatamente

[#28] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il referto della PET TAC non evidenzia fatti patologici di rilievo.A questo punto porti il tutto al suo ematologo per valutare eventuali indagini successive. Sicuramente solo su queste basi non si può parlare di linfoma
Un saluto

A. Baraldi

[#29] dopo  
Utente 774XXX

Posso chiederle se i valori SUV sono normali perche' il valore SUV 7 e alto. Che ne pensa?

[#30] dopo  
Utente 774XXX

Buon giorno volevo postare le mie analisi odierne e cheidere un parere:

leucociti (wbc) 12.65 (4.5-9.8)
granulociti neutrofili 85.8 (42.0-75)
linfociti 7.2 (20.0-45.0)
granulociti neutrofili 10.85 (1.80-7.25)

linfociti 0.91 (1.50-4)

pcr 1.46 (0-1)

Grazie

[#31] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Da questi valori sembrerebbe esserci un problema infettivo infiammatorio, con aumento della quota di neutrofili e lievemente della PCR.
Un saluto

A. Baraldi

[#32] dopo  
Utente 774XXX

Buon giorno ,
visto il mio quadro clinico precedente e persistente il mio medico di base ha scritto: linfoadenopatia ndd laterocervicale persistente e linfopenia assoluta. che e gia la seconda volta che compare nelle analisi a distanza di tre mesi. Che ne pensa lei?

[#33] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Posso soltanto pensare a patologia infiammatoria che però , allo stato attuale , non può essere determinata. Biopsie ne ha già fatte e non hanno evidenziato problemi; posso soltanto aggiungere che , a volte, possono essere presenti linfoadenopatie che poi nel tempo scompaiono ma di cui non si riesce a definire l'origine
Un saluto

A. Baraldi

[#34] dopo  
Utente 774XXX

Buon girno il mio ematologo mi ha fatto eseguire un bel po di esami... volevo chiedere questo valora che cosa vuol dire:
anti ds-dna (elisa) 2-20* io ho 27

Grazie

[#35] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sono anticorpi anti DNA che si ricercano in sospetto di Lupus, ma di solito viene saggiato il titolo e perchè vi sia fondato sospetto di Lupus il titolo deve essere elevato > 1/160 circa; non mi sembra il suo caso
Un saluto

A. Baraldi

[#36] dopo  
Utente 774XXX

Gia che ci sono le inserisco anceh i valori sballat della tipizazone linfocitri magari miaiutaa capire :)

linfociti cd3+ percentuale 87 % (67/80)
lintoici t helper cd4/cd3+ pec 60.5 % (35/55)
rapporto cd4/cd8 2.4 (1.2-2.2)
linfociti t attivati cd3+hla-dr+perc 9.2 (1/2.7)
linf t attivati cd3+hla-dr+ +ass 169 (15-110)
linf b cd 19 + perc. 6.8% (7-14)

mi resce a spiegar i valori :)
Grazie

[#37] dopo  
Utente 774XXX

Non e stato rihiesto il titolo infati credo che le ripetero :)tanto per cambiare :) faccio esami ogni settimana

[#38] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sua tipizzazione non ci da ulteriori elementi di indagine; c'è una reazione dell 'organismo, diciamo uno stato vigile del sistema immunitario ma di più non si può dire
Un saluto

A. Baraldi

[#39] dopo  
Utente 774XXX

volevo solo dire che dopo 4 anni che nessun medico ha capito realmete cio' che mi succedesse.....con grandissimo ritardo di diagnosi da parte di tutti e relative conseguenze mi hanno trovato lupus eritematoso sistemico con implicazione renale e neurologica.....nefrite lupica 4 stadio......finalmente ho trovato un medico che mi ha ascoltato fino in fondo e ha capito dove andare a cercare.

Saluti
federica