Utente 411XXX
Salve,
avendo ultimamente problemi di ipocondria vorrei sentire un parere esterno.
Già l'estate scorsa avevo spesso i linfonodi appena sotto la mandibola ingrossati. Non essendo ancora ipocondriaca non gli ho dato peso, quindi non li controllavo continuamente come faccio ora e non so se già allora erano sempre gonfi.
All'inizio di aprile ho iniziato a fissarmi con questi linfonodi e ho pensato che fossero gonfi perché fumando ogni tanto mi si irritava leggermente la gola, quindi ho usato lo spray Froben per qualche giorno ma mi si è sgonfiato solo uno dei due linfonodi. L'altro è rimasto gonfio e mi sono accorta che ce ne era un altro un po' più giù e anche questo lo avevo già sentito in passato ma non so se era sempre così. Sono andata dal medico che mi ha prescritto il Broser. Non ha avuto effetto, quindi mi è stato prescritto l'augmentin, visto che avevo anche l'orecchio un po' gonfio. Nessun effetto sui linfonodi. Inoltre se ne gonfia un altro (stavolta però piccolissimo tipo un semino) sul lato del collo.
Sempre su consiglio del medico ho fatto ecografia ai linfonodi del collo:
"L'esame etg ha documentato la presenza di alcune linfoadenopatie ai livelli II bilateralmente con dimensioni massime di circa cm 1.5. Le adenopatie mostrano rapporto asse lungo asse corto nei limiti e ilocentro ben rappresentato potendosi pertanto riferire a reattività aspecifica". (Tra le immagini stampate c'è anche la tiroide che quindi deduco essere nella norma, altrimenti credo sarebbe stato specificato).
L'ecografista mi ha detto che non era necessario fare altri accertamenti perché possono gonfiarsi per così tanti motivi che a volta è quasi impossibile capirne la causa.
Il medico mi ha comunque segnato le seguenti analisi del sangue: Protidogramma e Proteine totali, Emocromo, monotest, proteina c-reattiva, tas, fattore reumatoide, ves,elettroforesi capillare, elettroforesi delle sieroproteine. Tutto nella norma tranne dei valori dei globuli rossi lievemente bassi ma che sono sempre stati così da quando sono nata e sono probabilmente dovuti a una microcitemia (quella meno grave).
Qualche giorno fa se ne è gonfiato un altro lateralmente alla base del collo ma è grande praticamente quanto un semino di uva.
L'unica cosa che potrebbe aver influito è che ho tolto un dente del giudizio a fine Novembre, ma non so dirvi se si sono gonfiati dopo l'operazione.
Dovrei fare altri accertamenti? In questi 2-3 mesi i linfonodi sono rimasti più o meno delle stesse dimensioni, anzi alcuni giorni sembrano leggermente più piccoli. Inoltre non ho alcun sinotmo. Ho anche un leggero gonfiore sotto l'orecchio che non mi fa male. La dottoressa ha detto che anche quella è una ghiandola e l'orecchio, guardandolo dall'interno, non è più gonfio. Inoltre ne sento altri sempre vicino al sottomandibolare che mi sono spuntati nel corso degli ultimi 3 mesi ma sono più piccoli di quelli che ho da 3 mesi: devo spingere un po con il dito per sentirli, sembrano più "profondi".
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
I Linfonodo/i ingrossato/i non vuol dire malattia, ma solo una "spia" di "qualcosa" che sta accadendo o è accaduta. Il nostro corpo è pieno di linfonodi. Guardi
https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

i linfonodi REAGISCONO ingrossandosi per molte cause (batteri, virus, funghi, cellule tumorali o per irritazioni da agenti chimici-es.deodoranti- ecc)
Si tratta di fenomeni che accadono a nostra insaputa in continuazione
La reattività linfonodale è variabile da individuo ad individuo e i linfonodi ingrossati possono persistere anche per periodi molto lunghi.
L'ecografia ci aiuta tanto in modo tale da vedere la natura verosimilmente reattiva.

Legga altri consulti (anche se richiesti per altre ragioni)

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 411XXX

La ringrazio. Quindi secondo lei non serve ripetere l'ecografia o fare altri controlli? Pensa che se fossero stati la spia di qualcosa di serio in 2/3 mesi sarebbero comparsi altri sintomi? Perché comunque non accennano a sgonfiarsi.

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Volevo anche chiederle se sia il caso di contattare uno specialista e in caso quale (ematologo, otorino,...). Inoltre se ci fosse qualcosa di grave si vedrebbe dalle analisi che ho fatto?

[#4] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Una valutazione medica con VISITA è sempre consigliabile; i consulti telematici sono solo da conforto. Dirimente è SEMPRE la visita medica.
Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#5] dopo  
Utente 411XXX

Sì, vorrei andare da uno specialista ma non so a chi rivolgermi: endocrinologo, otorino, ematologo...dato che oltre ai linfonodi ho un gonfiore sotto l'orecchio e il medico di base mi ha detto che é una ghiandola ma non mi ha detto di rivolgermi a uno specialista.

[#6] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Credo che lui possa gestire il suo caso.
Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!