Utente
Salve ho 43 anni uomo e volevo sottoporre alla vostra attenzione un episodio che mi sta letteralmente togliendo la pace.

Nel 2004 accusai una sintomatologia nervosa con un interessamneto sia dell'intestino che dello stomaco consistente in tremori nausee e dolenzia in sede epigastrica. Durò circa 4 mesi e bon riuscivo ne a mangiare ne a dormire. Venni curato con dei procinetici (levopraid e domperidon) e Psyllogel Mi rimisi e pensai che la cosa sarebbe finita li.

Lo scorso agosto 2011, mentre ero in vacanza hoi avuto un simil attacco di ansia con tremori, fortissima nausea eruttazioni e vertigini. Ero in autostrada e mi son dovuto fermare per circa due ore in attesa che l'attacco finisse. La sintomatologia era simile a quella gia sperimentata nel 2003 quindi presi un levopraid e un motilium e la cosa fini li.

Da fine ottobre gli attacchi sono ripresi, sino a culminare di nuovo in una sintomatologia che ha le seguenti caratteristiche, senso di nausea, fastidio alla bocca dello stomaco, dolore alla palpazione dell'intestino, feci stitiche a pezzi, talvolta con presenza di muco e soprattutto senso di inquietitudine che mi impedisce di riposare la notte. Il 26 dicembre scorso ho avuto una recrudescenza dei sintomi con addome gonfio, dolenzia diffusa e diarrea. Mi son recato al pronto soccorso ove sono stato sottoposto ai seguenti esami:

Analisi ematochimiche risultate normali tranne che per un alta bilirubinemia (sono un Gilbert naturale)

Rx diretta addome che non evidenziava nulla

Ecografia addome superiore che rilevava in sede colecistica la presenza di un polipetto di cm 10 di cui già ero a conoscenza essendomi sottoposto allo stesso esame poco tempo prima.
Mi veniva somministrata una flebo di debridat e un gastroprotettore e venivo dimesso con il consiglio di sottopormi a gastro e colonscopia.

Recatomi di nuovo dal gastroenterologo che mi curò anni prima esso mi ha pprescritto analisi del sangue fra cui anche il CA19.9 che a quante ne so io è un marcatore tumorale.

Inutile dire che non vivo piu....non dormo i sintomi si sono aggravati e ho una paura fottuta (scusatemi il termine) di avere un carcinoma gastrico.

Secondo lei dottore i sintomi sono quelli? A che serve nello specifico tale marker.

Non ho perso peso ne vomito ne mi pare di avere sangue nelle feci. L'età che ho è compatibile con l'insorgenza di tumore gastrico?

Grazie delle risposte che vorrà darmi.
Buon anno

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signore i sintomi accusati sono del tutto assimilabili alla IBS ovvero sindrome del colon irritabile che è una patologia BENIGNA ,funzionale dell'intestino.Inoltre quelle crisi che descrive sembrano delle crisi di panico che a loro volta acuiscono il problema gastrointestinale. Il consiglio è pertanto di affidarsi alle cure di un gastroenterologo che potrà indirizzarla ad una terapia ed eventualmente a un approfondimento diagnastico.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Dottore,

La ringrazio intanto per la risposta, tuttavia non capisco a cosa serva allora prescrivere il CA 19.9., tranne se non a peggiorare il mio stato di ansia.
Mi sbaglio o serve per accertare patologie neoplastiche a carico dell'apparato gastroenterico? Si usa come follow up del cancro pancreatico se non vado errato
Dalle mie reminiscenze mediche in presenza di bilirubina alta potrebbe presentare dei valori alterati? Lei consiglierebbe una gastroscopia e/o colonscopia?

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I sintomi riferiti non sono tali da far presupporre una patologia tumorale. La presenza di valori aumentati dei markers tumorali non necessariamente indicano neoplasia. Per quanto riguarda l'esecuzione di esami quali gastroscopia e o colonscopia dovrà consigliarsi con lo specialista.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente
Grazie,

Il curante mi ha tranquillizzato dicendo che si il marcatore in oggetto viene usato per i tumori ma anche per rilevare infiammazioni dell'intestino.

Solo che il gastroenterologo avrebbe potutto darmi qualche delucidazione in piu invece di segnare un marcatore che io ricordo ancora venne segnato a mio padre deceduto per neoplasia polmonare.

Comunque riesco a mangiare anche se quando mi siedo a tavola provo sempre una certa nauseetta che prero appunto non mi impedisce i pasti.
Suppongo che, in caso di tumore gastrico questo non avverrebbe.

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Sono d'accordo non tutti i disturbi intestinali significano neoplasia
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente
D'accordo, quello che non mi spiego è come mai il colon irritabile si presenti nel mio caso anche con problemi epigastrici. La dolenzia sembra piu accentuata a livello della bocca dello stomaco. Forse si associa una gastrite?

Grazie

[#7]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Questo è possibile solo una gastroscopia potrà una volta per tutte mettere fine ai suoi dubbi.
Dr. Roberto Rossi

[#8] dopo  
Utente
Dott Rossi,

Oggi ho ritirato le analisi relative al Ca 19.9 ed i risultati sono negativi. Il valore è di 17 quindi nel range. Non so che valore abbia ma mi son tranquillizato. Anche lo stomaco senmbra andar meglio nel senso che riesco a mangiare quasi normalmente e senza la sensazione persistente di nausea. Le feci sono ancora molli ma non piu di color chiaro. Tuttavia mi sento molto debole, le notti precedenti ho riposato male e ho dolenzia ai muscoli del collo e della schiena.Potrebbe essere dovuto all'accumulo di ansia e tensione? Un suo collega medico curante mi ha detto che i dolori allo stomaco son riferiti a "gastrite antrale di origine psicosomatica"

Attendo ora i risultati di emocromo e ferritina. Tuttavia un prelievo effettuato il 26 dicembre mostrava un emocromo pressochè perfetto. Lei è concorde nell'indicare la stanchezza e l'insonnia come effetti secondari dell'ansia?

Grazie ancora

[#9]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I sintomi potrebbero effettivamente far pensare ad una componente ansiosa anche in considerazione che tutti gli esami effettuati non dimostrano patologie in atto.
Dr. Roberto Rossi

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,

Volevo dirle che i sintomi risultano peggiorati.

La notte non dormo piu di due ore, ho fastidi continui alla bocca dello stomaco con frequenti eruttazioni, senso di gonfiore e nausea. Comunque non rimetto. Le mie feci risultano essere, serpentiformi a piccoli pezzi e comunque poltacee. Non risulta esserci sangue almeno a prima vista. Domani mi rechero (finalmente dopo 20gg) a ritirare le analisi. Mi hanno segnato anche ferritina e esami della tiroide. Un valore molto aumentato di ferritina puo indicare anch'esso un tumore? L'isnonnia è causata dall'ansia. La paura di avre un male incurabile mi tortura. La mattina prendo un gastroprotettore e poi debridat e peridon per la nausea. Ma nulla sembra funzionare.
Che mi sta succedendo?

Mi dia un consiglio la prego

[#11]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I disturbi che lamenta nulla hanno in comune con una patologia tumorale!
E' molto probabile che in questa fase l'ansia abbia preso il sopravvento acuendo la sintomatologia che sembrerebbe da riferirsi ad una sindrome del colon irritabile.
Dr. Roberto Rossi

[#12] dopo  
Utente
Grazie

Comunque quando mi metto a tavola vengo preso da una sensazione come di nausea e debbo forzarmi a mangiare. Subito dopo poi ho ripienezza. Comunque storto o diritto mangio. Certo qualche chilo l'ho perso. Fino a domenica mangiavo poi pian piano e subentrata sta maledetta ansia. Quello che non mi torna e la lunghezza della durta di tale sintomatologia. Piu di un mese ormai.

[#13] dopo  
Utente
Gent Dottore.

Ho ritirato le analisi. I risultati sono

Ca 19-9 uguale a 18

Ferritina uguale a 220.

Emocromo tutto in ordine tranne l'MCV pari a 82 invece di 83.

A me sembra tutto a posto eppure la maledetta sensazione di nausea le turbe dell'alvo il nodo alla gola ed eruttazioni sono ancora li.Ugualmente l'agitazione e l'insonnia. Il gastroenterologo non ritiene neanche utile fare gastro e colon. Lei come la vede? Ha qualche consiglio?

[#14]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Concordo con il collega.
Dr. Roberto Rossi

[#15] dopo  
Utente
In pratica sono malato ma non ho nulla.......certo non mangiare regolarmente e non dormire bene certo non giova alla mia salute.....davvero non so come uscirne fuori :(

[#16]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Come ho tentato di spiegarle ,con i limiti ovviamente della comunicazione on line, non è vero che non ha nulla. Infatti verosimilmente è affetto da una patologia funzionele dell'intestino che si chiama IBS che a sua volta pare complicata da una componente ansiosa e magari anche da un problema a livello gastro esofageo.Ciò detto è certamente possibile MIGLIORARE sensibilmente tale situazione,ma la cosa non è ne semplice e neppure in termini di tempo breve. Innanzitutto è indispensabile agire su comportamenti di vita SANI. Facile a dirsi,meno a farsi. Ciò significa calare fortemente di peso, dedicarsi con assiduità e regolarità ad una attività fisica,smettere abitudini alimentari irregolari,smettere il fumo(se c'è) ecc,ecc.
Inoltre è fondamentale intervenire sull'ansia e sui disturbi intestinali.
Nessuna di queste considerazioni può essere presa separatamente,poichè l'approccio a questa malattia deve essere OLISTICO.
Dr. Roberto Rossi

[#17] dopo  
Utente
Grazie per la risposta

Per quello che riguarda lo stile di vita sano faccio sport non ho mai fumato e la mia alimentazione adesso come adesso è sana. Pensi che la dispepsia mi ha tolto il gusto del mangiare. La realtà è che io non so come muovermi. Devo andare da uno psicologo? Si dice è ansia, certo è vero, ma l'ansia viene anche dal fatto che io non mangio ne dormo bene. Sarebbe ansioso anche un asceta tibetano. In passato nei mesi di settembre ottobre e novembre per lavoro ho viaggiato molto e ho accumulato stress, l'unica cosa che mi viene in mente è che abbia generato un rilascio di stress che ha innescato tale sindrome. L'insorgenza dei disturbi era simile ad attacchi di panico, mentre oggi io ho un fastidio alla bocca dello stomaco una sensazione di pancia gonfia e aria nello stomaco. Al bagno vado male e si a toccarlo il colon un po dolente è ma niente di che. Non ho un vero è proprio dolore ma una sensazione di fastidio. Poi ci si mettono le preoccupazioni per mali incurabili che oggi sembrano diffondersi a pieno ritmo. Mi creda vivere come sto vivendo da meta dicembre ad oggi non è vita. Dormo si e no tre ore a notte. A prpoposito l'uso di zolpidem per dormire è consigliato.

Grazie

[#18]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
L'uso del farmaco di cui parla è corretto,ma non deve essere usato per lunghi periodi. Certamente è consigliabile consigliarsi con uno specialista che può essere un neurologo o un neuropsichiatra o uno psicologo per cercare di alleviare l'ansia che a sua volta può acuire i disturbi presentati.
Dr. Roberto Rossi

[#19] dopo  
Utente
Grazie dottore,
L'ultima domanda e prometto di non tediarla ulteriormente.

Ho notato un calo ponderale di due chili e mezzo circa da 90 a 88 scarsi. Sono alto un metro e ottanta. C'è da preoccuparsi? Certo mangio meno rispetto a prima. L'attività fisica in simili condizioni ponderali è consigliata?

Grazie

[#20]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Il calo ponderale e l'attività fisica sono indispensabili,
Dr. Roberto Rossi

[#21] dopo  
Utente
Oggi ho di nuovo i temori, stanotte per dormire ho preso il lexotan. Mi sento la testa leggera come se stessi per svenire e moderata Nausea.
Ma cosa diavolo ho? La prego mi aiuti

[#22] dopo  
Utente
Gentile dott Rossi,

Ieri cme accennato ho sofferto un episodio di ansia quasi tutto il giorno.

Stanotte stessa solfa lexotan (10 gc) e ho dormito.

Al risveglio sempre stomaco pesante e sensazione di dover rimettere il che non avviene.

Poi ho del sapore metallico di sangue in bocca ma questo dipende dalle gengive. Se mi lavo i denti e poi sputo (scusi) sangue non ne vedo. Ieri son andato in palestra e dopo un blando allenamento mi è sembrato che la sensazione di appetito fosse aumentata.

Mi consiglia di continuare con i procinetici per la ripienezza epigastrica?

Grazie

[#23]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I procinetici aiuteranno ad accelerare lo svuotamento gastrico.
Dr. Roberto Rossi

[#24] dopo  
Utente
Dottore,

Le scrivo dopo circa un mese per un aggiornamento sui miei sintomi.

Lo stomaco adesso va meglio nel senso che almeno riesco a mangiare. Tuttavia quando mi alzo sento un astenia addosso come se la notte non avessi riposato. Inoltre avverto un senso di nausea ed è come se non avessi fame anche se poi mangio. Diciamo che si tratta di una sensazione che passa mangiando. La sensazione di astenia invece perdura per tutta la prima fase della mattinata per poi migliorare verso le quattro del pomeriggio. Sono tornato poi anche a svolgere attività fisica dopo una lunga assenza e anche se le prestazioni non sono al top storto o diritto faccio l'allenamento. Il curante mi ha dato da fare il richiamo delle analisi. I livelli di sideremia sono, 125,5 quelli della ferritina a 211 e l'emoglobina a 14,1.? Sono valori normali? le analisi le ho fatte l'8 febbraio devo ripeterle? Le analisi delle feci hanno escluso la presenza di sangue occulto, solo discrete tracce di muco e alcune tracce di vegetali e amido in granuli (che vuol dire?). Per il resto tutto normale. Il curante insiste sull'origine psicosomatica della mia astenia e mi consiglia una visita psicologica. Io però la stanchezza la sento "fisicamente" non so se mi spiego. Lei come la vede?

Grazie in anticipo

[#25]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gli esami non evidenziano particolari problemi. per il problema dell'astenia potrebbe davvero trattarsi di una patologia psicosomatica.Deve però parlarne col curante perchè la visita è indispensabile.
Dr. Roberto Rossi

[#26] dopo  
Utente
Davvero tempestiva la sua risposta. Mi verrebbe voglia di venire su a Torino per farmi visitare da lei. Qui a Roma son di una lentezza... Si ci sono andato dal curante a farmi vedere e lui mi ha fatto fare le indagini di cui sopra...ah dimenticavo; ho effettuato il 30 Gennaio anche delle rx ai polmoni perchè avvertitvo dei dolori tensivi dietro la schiena...il risultato è stato nessuna lesione parenchimale o pleurica solo si evidenzia un lieve rialzamento diaframmatico a destra. Potrebbe trattarsi di aria nel colon mi han detto.Tuttavia è da tre mesi che lotto con questi sintomi..ma tanto a lungo durano i sintomi di un colon irritabile?

[#27]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Il colon iritabile è una patologia legata al funzionameto disturbato del colon. purtroppo è dipendente da svariati fattori e può ripresentarsi in ogni momento. Ma non è mai un tumore!!!
Dr. Roberto Rossi

[#28] dopo  
Utente
Gentile dottore,
I sintomi di fastidio alla bocca dello stomaco e di astenia mattutina si sono ripresentati. Al solito riesco a mangiare ma non ho appetito. Al mattino mi sento stanco e tale astenia dura sino al pomeriggio. Pratico attività sportiva due volte a settimana, cerco di essere il piu attivo possibile ma nulla da fare. Il fastidioc he avverto è a metà tra la pesantezza ed il fastidio proprio alla bocca dello stomaco diciamo all'altezza del cardia. Non ho rigurgiti acidi, solo eruttazioni e un senso di agitazione quando mangio. La notte riposo a tratti con risvegli notturni.

Alla luce di quanto esposto sopra consiglia una gastroscopia?

Grazie,

[#29] dopo  
Utente
Ah dimenticavo,

Il curante mi ha fatto ripetere le analisi per questo stato di astenia.
i risultati sono:

sideremia =107 (60-150)

ferritina 116,8 (23,9-336,2)

Globuli bianchi 6600 (3500-10500)

Eritrociti 4.760.000 ( 4.200.000 -5.100.000)
HB 13,5 (12.0-17.5)

Solo la VES risulava essere pari a 14 su un massimo di 10. Ho ripetuto tale analisi ed il risultato è stato di 12, pero l'ho fatto in un altro laboratorio ove hanno un range che arriva fino a 25. Ma anche li a detta del curante tutto a posto. Le ricerche per il s.o nelle feci han dato esito negativo. Tutto bene ma il problema rimane.

Grazie

[#30]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Mi pare proprio che non vi siano problemi. Se non vedo la necessita di fare una gastroscopia. Comunque ne parli con il curante o con il gastroenterologo.
Dr. Roberto Rossi

[#31] dopo  
Utente
Gentile dottore

Dopo un periodo di diciamo cosi remissione, accuso oggi da circa due giorni, un senso di pesantexza permanente alla bocca dello stomaco, con senso di gonfiore e fastidio sotto lo sterno alla bocca dello stomaco.

Fino ad oggi mangiavo regolarmente con appetito, mentre oggi non son riuscito a finire il pranzo. A questa sintomatologia si associa un senso di astenia mattutina forte e la notte non riesco a riposare piu di sei -sette ore.Inutile dire che ora sono spaventato e ho chiesto al curante di prescrivermi una gastro. Non ho perso peso ne rimetto ma i brutti pensieri e lei sa a cosa mi riferisco, sono sempre li. Spero che la gastro risolva una volta per tutte questa sfibrante situazione

[#32]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
La gastroscopia non risolve il problema ma potrebbe mettere in evidenza qualche patologia infiammatoria che potrà essere curata farmacologicamente
Dr. Roberto Rossi