Utente
Buonasera gentili Dottori, mi chiamo Giovanni e sono un ragazzo di 20 anni, prima di esporVi il mio problema volevo fare una breve premessa: Soffro di distrubo da ansia generalizzata che sembrava essere stato risolto completamente prima dell'arrivo del caldo stagionale, ma ahimè è andato sempre a peggiore con le alte temperature raggiunte in questi mesi (faccio uso di Xanax gocce, circa 10/15 al giorno).
Ieri notte mi sono ritrovato ad accusare degli strani sintomi, oltre ad avvertire un abbastanza forte bruciore di stomaco ho iniziato ad avere uno strano e preoccupante dolore toracico improvviso situato a destra dello sterno e in alto a quest'ultimo. Agitandomi piano piano ho iniziato ad avvertire sempre più spesso queste fitte, che mi portavano ad una mancanza d'aria. Ad un certo punto l'ansia si è trasformata in un attacco di panico, e ho avuto la sensazione di mancanza d'aria molto forte che mi ha portato ad ansimare e ad avvertire un pugno allo stomaco, l'attacco è esploso quando, sentendo un dolore alla schiena, ho fatto pressione in quel punto e ho sentito mancarmi l'aria improvvisamente insieme ad un dolore. Quest'ultimi sintomi ho creduto poter essere solamente somatizzazioni dell'ansia elevata, ma il dolore toracico si è presentato prima dell'agitazione.
Ora volevo chiederVi gentilmente un parere su quello che può essere stato, il bruciore di stomaco può provocare dolori intensi e quelle strane sensazioni di mancanza d'aria? potreste riuscire a fare una differenziale (probabile) con i sintomi che Vi ho descritto?
Grazie infinite dell'attenzione
Cordialmente

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il bruciore di stomaco o un reflusso gastroesofageo possono determinare dei doolri retrosternali e al dorso. Ovviamente in lei c'è stata una reazione abnorme determinata dallo stato ansiogeno.

Le allego un artico di riferimento sull'argomento:

https://www.medicitalia.it/cerca/?q=Ansia+e+corpo=

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille della risposta Dottor. Cosentino, ho dato un occhiata al link che mi ha postato, e le dirò, ho letto molto sull'ansia e sò che può amplificare e somatizzare un infinità di sintomi, ma convivendoci da molto posso dirle che non credo sia stata la causa principale di quelle strane fitte. Aprofitto della sua disponibilità per farle un ultima domanda, ovvero: la tachicardia provocata dall'ADP può essere tanto farte da avvertire un fastidio localizzato allo sterno che provochi una sensazione di mancanza d'aria? o comunque un sensazione spiacevole al torace?
La ringrazio ancora per la disponibilità e l'interesse.

Cordialità

[#3] dopo  
Utente
Dottore mi dispiace riscriverle, ma proprio ora sto riaccusando i sintomi che le elencavo nella parte principale del consulto..
la sensazione è come di "palpitazione violenta" a rate che mi toglie aria.. contemporaneamente sto accusando anche una fitta alla schiena sotto più o meno al centro della scapola sinistra.. Ho tanta paura sia un infarto e mi sto agitando sempre di più.. le elenco tutti i sintomi, sperando di rilassarmi: Tachicardia, sudorazione, fitta dolorosa sotto la scapola sinistra, rigidità al collo e alla mandibola, ansia, confusione mentale, leggeri capogiri, tensione muscolare di tutto il corpo, paura di morte imminente, difficoltà a pensare, salivazione aumentata, fatidio al braccio sinistro.
Oggi mi sono alzato da letto alle 18:00 circa, perchè ieri notte sono stato tenuto sveglio dall'attacco di panico e dai sintomi che le dicevo che mi hanno fatto addormentare verso le 7:30/8:00 del mattino, che però non ho accusato tutto la giornata di oggi fino a questa mattina, pochi minuti fà, e tutt'ora mentre le scrivo.
Spero in una sua risposta, e scusi per lo sfogo..

Cordialmente

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Temo sia ancora un attacco di panico ...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Immagino di si, purtroppo dev'essere il periodo di stress che sto vivendo. Mi scusi se sono stato avventato e caotico nelle domande, è stato un momento di poca lucidità purtroppo.
Se posso aprofittare della sua disponibilità vorrei chiederle un vero ultimo consiglio... c'è qualche rimedio naturale, o diciamo "rimedio della nonna" contro il bruciore di stomaco che persiste in questi giorni, oltre che al seguire un regime dietetico per ridurre l'acidità?
Grazie infinite, e le porgo nuovamaente le mie scuse...

Cordialità

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Oltre al regime dietetico può assumere qualche antiacido, molto pratico ed efficace.

saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it